Questo sito fa parte del Network
circusF1.com

Schumi, grave dopo incidente sugli sci. News in diretta

schumi

Michael Schumacher è in coma dopo la rovisosa caduta di ieri, mentre stava sciando a Meribel. Il campione tedesco si è procurato un gravissimo trauma cranico, trasformatosi poi in un’emoraggia cerebrale.

In nottata i medici dell’opedale di Grenoble sono stati costetti ad intervenire con un operazione chirurgica d’urgenza al cervello.

ORE 17:00 (29/12) – Il primo comunicato della sua portavoce, Sabine Kehm: “Michael ha riportato una ferita alla testa. E’ stato soccorso e ha ricevuto cure mediche dal professor Gerard Saillant all’ospedale di Grenoble, dove è stato trasferito. Al momento non possiamo continuare a dare informazioni sul suo stato di salute. Quando è caduto non era solo e indossava un caschetto. Nell’incidente non sono rimaste coinvolte altre persone”.

ORE 22:00 – Il primo bollettino ufficiale: “Michael Schumacher è in condizioni critiche dopo l’incidente occorsogli mentre sciava. Il signor Schumacher è arrivato a Grenoble alle 12.40, in seguito a un incidente sugli sci avvenuto in tarda mattinata. Presentava un grave trauma cranico ed è arrivato in ospedale in coma. Si è reso necessario un immediato intervento neurochirurgico e la situazione resta critica”.

ORE 23:30 – In ospedale arrivano Jean Todt, Ross Brawn e Olivier Panis che abita proprio a Grenoble. Il pilota francese ha detto di essere “molto preoccupato” per le condizioni di Schumache.

ORE 11:00 (30/12) – L’atteso bolletino medico parla di condizioni stabili, ma gravi. I medici hanno parlato di lesioni cerebrali diffuse da tenere sotto stretta osservazione, ora dopo ora! Si esclude un trasferimento in un’altra struttura.

ORE 22:00 – Schumacher viene sottoposto ad un secondo intervento chirurgico per ridurre ulteriormente la pressione intracraniale ed in particolare gli ematomi sul lato sinistro della testa. L’operazione è durata circa due ore.

ORE 12:00 (31/12) – Il bollettino medico ufficiale di oggi parla di un lieve miglioramento per Schumacher, anche se le sue condizioni restano sempre critiche.

ORE 19:00 – Luca Badoer arriva all’ospedale di Grenoble per far visita all’amico Schumi.

ORE 11:00 (01/01) – Sabine Kehm, portavoce di Schumacher, ha detto: “Le condizioni di Michael sono stabili. I medici hanno monitorato la situazione fino a questa mattina, dopo che ha trascorso una nottata tranquilla. Per il momento questa è una buona notizia, ma solo per il momento perché le sue lesioni sono molto gravi e il suo quadro clinico resta critico, preoccupante.

ORE 12:00 (02/01) – Schumacher è stabile, non ci sono nuovi bollettini medici o informazioni per la stampa che, come sappiamo, sarà convocata solo a fronte di un miglioramento o peggioramento della situazione del campione tedesco.

03/01 – Oggi è il giorno del 45esimo compleanno per Schumi. Molti messaggi da parte di tifosi e addetti ai lavori: noi lo “festeggiamo” così.

Ore 19:00 (03/01) – La famiglia Schumacher, sul sito web del campione tedesco pubblica la seguente frase: “Siamo sopraffatti! La grande compassione mostrata oggi dai tifosi della Ferrari fuori dall’ospedale ci ha colpiti e ci ha fatti commuovere. Siamo profondamente grati per questo affetto e per i sinceri auguri di guarigione rivolti a Michael che abbiamo ricevuto da ogni parte del mondo”.

Ore 13:00 (04/01) – Al di là di alcune false notizie, pubblicate qua e là da alcuni organi di (dis)informazione, qui continueremo a riprendere SOLO le notizie ufficiali, diffuse dai medici dell’ospedale o dalla Kehm. Le parole di oggi della portavoce di Schumi, sono state le seguneti: “Le condizioni di Michael rimangono critiche, ma stabili. Vogliamo chiarire che ogni informazione che riguarda la salute di Michael che non arriva dai dottori che lo stanno curando, deve essere ritenuta non valida e trattata solamente come una speculazione”. La Kehm ha poi confermato la notizia secondo la quale Schumi, al momento dell’incidente, indossava una telecamera sul casco: “La telecamera presente sul casco di Michael è stata data volotariamante alle autorità dalla famiglia. Le voci secondo cui sarebbe stata sequestrata contro la sua volontà sono false”.

Ore 16:00 (06/01) – Ancora nessuna nuova notizia dai medici ma in una nota diffusa da Sabine Kehm si legge: “Lo stato clinico delle condizioni di Michael Schumacher è stabile e il tedesco rimane sotto trattamento e cura permanente. Tuttavia, l’equipe medica continua a ritenere la sua situazione come critica”. E’ inoltre stato reso noto che la Procura di Albertville, alle 11 di mercoledì 8 gennaio, terrà una conferenza stampa presso il palazzo di giustizia. E’ probabile che in quella sede sarà forse chiarita la dinamica dell’accaduto, mettendo fine alle tante voci di questi giorni!

Ore 11:00 (08/01) – La Procura di Albertville, alle 11 di oggi, mercoledì 8 gennaio, ha tenuto una conferenza stampa presso il palazzo di giustizia. In questa sede è stato chiarito che il filmato della GoPro di Schumacher è molto chiaro e conferma tutti i dettagli dei testimoni: uno degli sci di del tedesco ha urtato una roccia e poi con il capo ha colpito un secondo masso. La procura ha aggiunto che è difficile stabilire con esattezza la velocità.

LA RICOSTRUZIONE DELL’INCIDENTE
Il Corriere della Sera ha pubblicato l’immagine qui sotto che dovrebbe essere il luogo dell’incidente. Come si nota c’è una zona con molte rocce e proprio su una di queste, Schumacher avrebbe sbattuto violentemente la testa. Nell’impatto, avvenuto ad una velocità tra i 60 e i 100Km/h (stando a quanto scrive il Times, citando fondi della gendarmeria francese), il casco si è spezzato in due. Secondo quanto dichiarato da Sabine Kehm, portavoce di Schumi, Michael aveva aiutato un amico caduto a rialzarsi, prima di ripartire e urtare un masso che gli ha fatto perdere l’equilibrio: sa lì lo schianto contro una seconda roccia.
schumi-incidente

30/01 – L’annuncio ufficiale di Sabine Kehm, la portavoce di Michael Schumacher.
“I sedativi somministrati a Michael – si legge nella nota – sono da pochi giorni in diminuzione al fine di iniziare un processo di risveglio che potrebbe durare a lungo”.

Michael Schumacher, ad un mese dal grave incidente sugli sci, è ancora ricoverato in coma all’ospedale di Grenoble.

“Inizialmente è stato convenuto tra le parti interessate di non comunicare questa informazione medica se non quando il processo di risveglio sarà completato, al fine di proteggere la famiglia. Pertanto non daremo alcuna informazione sulle tappe intermediarie – si legge ancora nel comunicato della Kehm -. La famiglia di Michael Schumacher chiede nuovamente che venga rispettata la sua intimità e il segreto medico e di non disturbare i sanitari nel loro lavoro”.

13/02 – Dopo le solite speculazioni, Sabine Kehm, fa sapere quanto segue:
“La famiglia di Michael desidera esprimere ancora una volta un sincero grazie per il sostegno continuo che arriva da tutto il mondo. Gli auguri che giungono alla famiglia siamo convinti che possano anche aiutare Michael, che è ancora in un processo di risveglio. Come spesso accade in questa situazione nessun giorno è uguale all’altro. La famiglia è grata per la comprensione del fatto che non si vogliono rivelare dei dettagli medici, al fine di proteggere la privacy di Michael. Come abbiamo assicurato fin dall’inizio, continueremo a comunicare qualsiasi nuova informazione che fosse decisiva sullo stato di salute di Michael. Siamo consapevoli che la fase di risveglio può richiedere molto tempo. La famiglia continua a credere con convinzione nel recupero di Michael e pone tutta la fiducia nei medici, negli infermieri e negli ausiliari che lo curano. La cosa importante non è la velocità di recupero, ma che la guarigione di Michael progredisca in modo continuo e controllato”.

Redazione CircusF1
L'autore
CircusF1, il primo blog italiano sulla Formula 1
  1. Flight Reply

    Forza Schumi! Forza! Forza! Forza! Ora più che mai! Forza!

  2. SABRY77 Reply

    TIFIAMO PER TE FORZA SCHUMI, 6 SEMPRE NEI NOSTRI CUORI…

Leave a Reply

*

*

Send this to a friend