circusF1.com

Qualifiche F1 2014: come cambiano e perché!

qualifiche f1 2014

Come vi avevamo anticipato qualche settimane fa, durante l’ultimo test invernale in Bahrain è stato approvato dai team il nuovo format delle qualifiche, che entrerà in vigore a partire dal primo Gp stagionale in Australia. 

Non è una novità che il meeting tra i team e la FIA sia stato indetto per ovviare alla possibilità di vedere pochi piloti battagliare per la pole position, una situazione che più volte si è presentata in questi ultimi anni.

Tre erano le proposte sul tavolo per le Qualifiche F1 2014:

  • Eliminare il Q3
  • I piloti partono (in gara) con le gomme del miglior tempo in Q2
  • Un set extra di gomme utilizzabile esclusivamente durante il Q3

La terza proposta era supportata anche da Pirelli, che si era resa disponibile a fornire il set extra di pneumatici. Una scelta che avrebbe sicuramente incentivato tutti i 10 contendenti del Q3 a fare almeno un tentativo di caccia alla pole.

Durante la riunione svoltasi oggi a Sakhir nella giornata di oggi i team hanno approvato il nuovo format: la proposta di revisione consiste nella possibilità, offerta ai piloti qualificatisi per la Q3, di utilizzare un set extra di gomme soft. A ciò si aggiungono altre due novità:

  • l’inizio della gara avverà con gli pneumatici usati in Q2
  • La Q1 è stata ridotta da 20 a 18 minuti; la Q3 è stata aumentata da 10 a 12 minuti

Insomma, sono tante le novità di questa stagione: nuovi motori, nuova aerodinamica, nuove qualifiche ed un nuovo sistema di punteggio.

Vi soddisfa questo nuovo format delle qualifiche?

Scritto da: Gianluca D’Alessandro

Gianluca D'Alessandro
L'autore
Gianluca D'Alessandro | Giovane appassionato di tecnologia e di sport, in particolare di Formula 1. Cresciuto passando la domenica pomeriggio a guardare Schumi in TV a vincere i mondiali sulla Rossa! | Twitter: @Gianludale27

Leave a Reply

*

*

code