Questo sito contribuisce alla audience di

HOME PAGE

Il primo BLOG sulla Formula 1. Gratis per te: F1 news,
foto, video, piloti, team, classifiche, calendario e F1 Live.

Gp Brasile: Ferrari perde il 3° posto per colpa di Fisichella

Team Ferrari

Team Ferrari

Zero punti in quattro gare con una Ferrari che nelle mani del compagno di squadra ha fatto invece cose egregie. E’ il pesante bilancio di Giancarlo Fisichella, il pilota chiamato a sostituire Felipe Massa in Ferrari, dopo la parentesi Luca Badoer.

Il terzo posto mondiale sembrava alla portata della Ferrari; Fisichella era chiamato a raccogliere solo qualche punto ma fino ad ora con la sua condotta di gara non ha mai raggiunto la zona punti. Al contrario Raikkonen, anche oggi ha dimostrato di poter portare questa F60 sul podio. L’incidente al via con Webber (primo poi al traguardo) che stava provando a superare e le fiamme che hanno avvolto il finlandese dopo il suo primo pit stop, hanno impedito a Raikkonen di raccogliere un meritato podio. La condotta di gara, a differenza di quella del compagno Fisichella, è stata sempre all’altezza della Scuderia per la quale corre. Molto constante dopo la prima forzata sosta ai box che lo ha relegato in fondo allo schieramento, il finlandese è risalito fino alla sesta posizione finale. Tre punti che, da soli però, non sono bastati per mantenere il terzo posto nel mondiale costruttori.

Certo che se Fisichella avesse dato il contributo atteso in queste gare (qualche punto, non di più), non saremmo qui a fare il processo a un pilota che fino ad ora ha fallito. Diamo lui un’ultima possibilità ad Abu Dhabi, visto che, come al solito, ha dichiarato nel dopo gara che farà il massimo per…

Giancarlo Fisichella – Provo amarezza
“E’ chiaro che, partendo in ultima fila, la mia corsa era già compromessa. Poi ci si è messo anche Kovalainen che mi si è girato davanti, costringendomi ad andare sull’erba ed impendendomi di cercare di guadagnare qualche posizione nella bagarre del primo giro. Avevamo scelto di fare un solo pit-stop e la strategia era buona ma, nella parte finale della gara, le gomme morbide hanno cominciato ad avere un po’ di graining: non sono più riuscito a tenere il passo di chi mi era davanti e poi ho perso anche una posizione. Inoltre, il KERS ha funzionato un po’ a singhiozzo. Guardando alla mia esperienza alla Ferrari finora non nascondo di provare una grande amarezza. Non c’è stato un weekend in cui abbia potuto lavorare con regolarità. Ora andiamo ad Abu Dhabi, dove ci aspetta un circuito nuovo per tutti: farò il massimo per aiutare la squadra a riprendersi quel terzo posto perso oggi.”

Kimi Raikkonen – Potevo essere sul podio
“Quello che è successo nel primo giro ha rovinato la mia gara. Prima sono stato toccato alla prima curva e poi, nel tentativo di superare Webber, sono stato urtato e ho perso l’ala anteriore. In occasione del pit-stop mi è finita negli occhi qualche goccia di benzina persa dal tubo rimasto nella macchina di Kovalainen e poi ho visto una vampata avvolgermi: stavo per fermarmi ma, fortunatamente, le fiamme si sono subito spente. Ancora adesso mi bruciano un po’ gli occhi ma sto bene. Dopo la ripartenza ho cercato soltanto di risalire la china grazie alla strategia e, almeno, ho portato a casa qualche punto. Sono deluso perché oggi avrei potuto essere sul podio, ne sono sicuro. Ci resta una gara da disputare: vedremo cosa potremo fare ad Abu Dhabi per tornare al terzo posto.”

Stefano Domenicali – Contento per Ross Brawn, deluso per la Ferrari
“Innanzitutto voglio fare i complimenti, a nome di tutta la squadra, a chi oggi – Jenson Button e la Brawn GP – si è laureato campioni del mondo. Sono particolarmente contento per un amico come Ross. Per quanto ci riguarda, ovviamente c’è molta delusione perché oggi avevamo l’occasione per allungare il vantaggio nella classifica Costruttori ed invece ci ritroviamo con un punto di ritardo. Quanto accaduto nel corso del primo giro ha penalizzato fortemente Kimi, costretto a ripartire dal fondo del gruppo. E’ un peccato, perché oggi il nostro pilota aveva il passo dei migliori e avrebbe potuto certamente lottare per un posto sul podio: ancora una volta ha offerto una grande prestazione in questo finale di stagione. Dopo le qualifiche di ieri, Giancarlo partiva dal fondo e aveva davanti una gara difficile: ha cercato di fare del suo meglio ma non è riuscito ad arrivare in zona punti. Ora ci aspetta l’ultimo Gran Premio della stagione sul nuovo circuito di Yas Marina, ad Abu Dhabi: dovremo fare di tutto per riuscire a portare a casa un terzo posto cui teniamo molto e sono sicuro che nessuno di noi – piloti e squadra – lascerà nulla d’intentato per centrare questo traguardo.”

Chris Dyer – Gara molto deludente per noi
Kimi già ieri aveva fatto un lavoro fantastico, conquistandosi una buona posizione in griglia e oggi lo ha ripetuto rimontando dal fondo del gruppo fino alla sesta posizione dopo l’incidente con Webber che lo aveva costretto a ritornare ai box per cambiare l’ala anteriore. In quell’episodio la sua corsa è stata compromessa ed è un vero peccato. Avevamo scelto di usare con Kimi le gomme morbide all’inizio e, visto come sono andate le cose, era la decisione giusta ma poi abbiamo dovuto usare le dure visto che la prima parte di gara sarebbe stata lunghissima. Giancarlo è rimasto nel traffico nella prima parte e poi, quando ha avuto pista libera, ha girato su tempi discreti. All’inizio della sua seconda porzione di gara, quando aveva le gomme morbide, il ritmo è migliorato ma poi, alla fine, ha sofferto per il graining. Ora dobbiamo fare di tutto per cercare di riprenderci ad Abu Dhabi quello che ci è sfuggito oggi, cioè il terzo posto.”

Scritto da: anxi

{lang: 'it'}
Etichette (Tags): , , , , , ,

4 Commenti

  1. non ci posso credere…ma davvero ha ritirato fuori la storia del graining…ma nessuno lo ha avvertito che il mondo intero lo sta prendendo per “i fondelli” per questo benedetto graining…cmq tornando a parlare di cose serie, sono dispiaciuto per il povero kimi che si è visto rovinare la solita prestazione con la P maiuscola.

  2. ciao a tutti
    piu’ passsano i gp e piu’ mi chiedo come si fa a scaricare un Pilota come KIMI a discapito del pilotino che non perde inoltre occasione di sparare cazzate, anche se veritiere alonso gp 2008 singapore ,sul suo futuro compagno !!!
    devo dire che kimi ha fatto una grandissima gara e specilamente la partenza e’ stata una delle sue piu’ belle, piu’ grintoso e piu’ cattive proprio come quando era in mac, sara’ che sente odore di mcalaren l’anno prox ????? per non parlare poi della gara che è riuscito a risalire fino alla sesta oposizione da ultimo quando invece il suo compagno di squadra è rimasto SEMPRE nelle ultime posizioni.
    mi auguro tanto che vada in mac l’anno prox e che faccia rimpiangere tutti i ferraristi che l’hanno voluto scaricare cominciando da montezemolo e domenicali !!!!!!
    GRANDE KIMI !!!!!!!

  3. anche io spero che Kimi vada in mac laren perche si merita un auto competitiva, inoltre spero che il prossimo anno ci sia una ferrari fortissima con alonso.
    una mclar fortissima con hamilton e raikkonen.
    una red bull fortissima con super vettel ed anche una brawn all’altezza, cosi da vedere finalmente un sacco di battaglie in pista dato che hai box nessuno o quasi prendera vantaggio.

  4. Giusto, speriamo che il prossimo anno ci sia un buon equilibrio di forze.
    Per Kimi, il miglior augurio che si possa fargli è di trovare una monoposto che gli consenta di esprimersi al meglio. L’ipotesi Mclaren è molto plausibile per lui, ma dubito che Hamilton voglia un compagno competitivo.