Questo sito contribuisce alla audience di

HOME PAGE

Il primo BLOG sulla Formula 1. Gratis per te: F1 news,
foto, video, piloti, team, classifiche, calendario e F1 Live.

Massa: Alonso sapeva tutto su Singapore 2008!

Felipe Massa“Fernando non poteva non sapere, è logico che sapesse”. Queste sono state le parole usate da Felipe Massa, a chi gli ha chiesto (giornalisti brasiliani) un commento sul falso incidente di Nelson Piquet jr al Gp di Singapore 2008.

I rapporti tra il brasiliano e lo spagnolo, diciamoci la verità, non sono mai stati idilliaci. Se pensiamo poi all’episodio al Nurburgring del 2007, potremmo trarre conclusioni anche peggiori.

Però le persone cambiano e i rapporti pure. Alonso stesso, subito dopo l’ufficializzaziome dell’ingaggio Ferrari aveva subito fatto dichiarazioni a favore dei buoni rapporti con il neo compagno. La stessa cosa invece non si può dire di Massa che, alla prima occasione utile, è incappato in una spiacevole quanto inopportuna dichiarazione.

Le parole di Massa hanno preoccupato la stessa Scideria Ferrari che, prontamente, ha provato a correggere il tiro delle dichiarazioni con una nota ufficiale nella quale ha fatto dichiarare al brasiliano quanto segue: “E’ una mia sensazione, per la Fia non ci sono prove, rispetto questa decisione. E comunque quella storia non condizionerà i nostri rapporti in Ferrari”.

Rimediato o peggiorato la situazione? Mah, giudicate voi…

Si archivia così il primo “incidente” tra i neo compagni in rosso, Massa e Alonso. E, in attesa di vedere se la vicenda avrà un seguito, ci chiediamo se alle volte il “parlare poco” non sia un pregio più che un difetto!

NURBURGRING 2007 – ALONSO vs MASSA

Scritto da: Damon

{lang: 'it'}
Etichette (Tags): , , , , ,

10 Commenti

  1. Se le dichiarazioni di Massa sono vere, e sottolineo se, ciò non fa altro che confermare quanto ho sempre pensato di lui: un serpente da cui è meglio stare alla larga.
    Massa, pilota bravo e veloce, mastica amaro quando ha una concorrenza di rango in casa, che lo possa mettere in ombra.
    Era nero quando fu costretto a fare il secondo di Schumy, ancora più nero quando Raikkonen vinse il mondiale nel 2007, con Alonso in casa le schermaglie sono già incominciate, e non si sono ancora incontrati nella stessa casa.
    Si è definito “il solito bastardo” e mi sono augurato che non lo facesse con Alonso, per il bene della Ferrari, ma vedo che il signorino non ha imparato la lezione: in gara vince chi è più forte e più veloce.
    Invece di fare illazioni e basse insinuazioni del tipo “… lui non poteva non sapere”, dimostrasse di essere quello che “lui” pensa di essere, combatta alla pari con il proprio compagno di squadra e si giochi le sue chanches in pista e non vigliaccamente sputando veleno senza prove.
    Purtroppo i brasiliani, escluso il grande Senna, sono tutti della stessa pasta.
    Giuseppe

  2. …rammento all’amico Blade Runner, che se c’è un serpente in Ferrari è proprio chi si stanno portando in casa adesso…dato che appena due anni fa dava dei “mafiosi” alla Ferrari…poi Massa è stato costretto a ritornare sui suo passi, ma sappiamo tutti che ha ragione (non per aver perso il mondiale per colpa di Singapore…ma che il SIGNORINO SPAGNOLO sapesse dei piani di Briatore, SI!!!)… tifo Ferrari da sempre, ma non condivido questa scelta di portare un personaggio così in.fame in casa…

  3. Di serpenti in casa se ne sono messi 2, perchè lo sono entrambi… dovrebbero cambiare il marchio da Ferrari a quello del biscione, ovvero l’Alfa Romeo!
    …rivoglio Kimi in Ferrari! Il mio sogno era Kimi-Vettel: il più forte del momento e il più forte del futuro… e invece abbiamo i 2 serpenti… vediamo un pò chi dei due mangia l’altro…

  4. Solo una precisazione.
    Ho nominato Massa perchè la dichiarazione fatta, se vera, lascia percepire quanto poco abbia gradito, il brasiliano, l’arrivo di Alonso.
    Alonso non è uno stinco di santo, ma incominciare a invelenire un rapporto di squadra prima ancora di iniziare un nuovo campionato mi sembra suicida, nell’ottica del bene della Ferrari.
    E’ vero che il primo nemico di un pilota è il compagno di squadra, ma mi piacerebbe che la tenzone avvenisse, lealmente, in gara, a colpi di decimi di secondo.
    Giuseppe

  5. @ Anonimo veneziano:
    Raikkonen il migliore del momento? ma che Formula 1 stai guardando?

  6. @ taskforce:
    io quale F1 guardo? Beh, quella di cui si scrive e si parla su questo sito (che a mio parere è il miglior sito italiano riguardo alla F1), e magari guardati questo articolo: http://www.circusf1.com/2009/10/raikkonen-da-mondiale-con-una-f60-senza-sviluppi.php
    Tu invece? Che F1guardi?

  7. Forse se guardassi anche oltre questo sito potresti farti qualche idea più dettagliata e mostrare più spirito critico. Comunque rispetto la tua opinione. Contento tu…

  8. Non dovresti guardar troppo gli altri “dall’alto in basso” solo perchè non la pensano come te, perchè per dire “questo è il miglior sito” significa che ne leggo anche altri e quindi posso fare un raffronto, non ti pare?
    Quindi non venire a darmi lezioni sullo “spirito critico”, perchè se affermo quello che affermo significa che ne ho già elaborato le motivazioni che mi hanno spinto a pensarlo…
    A farti onore c’è che rispetti le opinioni altrui, in una società sempre più barbara è sempre meno frequente…

  9. E voi vi bevete queste messe in scena? la F1 non è mai stata soltanto uno sport, ma anche uno show bisness dove questi pettegolezzi da sopopera o reality servono per creare odience, non a caso queste affermazioni vengono riportate e discusse su siti, giornali e tv.

  10. Raikkonen ha vinto tante volte a Spa, uno dei circuiti più difficili e temuti. L’ha fatto anche quest’anno, con una vettura priva di sviluppo. Credo che non debba dimostrare di essere fra i più bravi piloti del circus. L’unica critica che mi sento di fargli riguarda il fatto che a volte non sembra combattivo quando si trova nelle retrovie (Schumacher e Senna pensavano e parlavano di vittoria quando erano intervistati, anche quando partivano ultimi…). Ma probabilmente sarà anche per colpa dell’aerodinamica e dei regolamenti. Vettel va forte, e secondo me, quando inizierà a fare meno errori e ad avere più esperienza, diventerà campione del mondo.
    Massa è velocissimo, e l’anno scorso ha guidato bene (ha commesso un solo errore in tutto il campionato).
    Avrebbe meritato di vincere il campionato comunque…
    Un applauso a Ross Brawn, che ha resuscitato una scuderia portandola alla vittoria (solo un mago come lui poteva farlo)!