Questo sito contribuisce alla audience di

HOME PAGE

Il primo BLOG sulla Formula 1. Gratis per te: F1 news,
foto, video, piloti, team, classifiche, calendario e F1 Live.

Toro Rosso F1, confermato Buemi e test per Bortolotti

Mirko Bortolotti

Mirko Bortolotti

La Scuderia Toro Rosso ha confermato Sebastien Buemi per la stagione 2010, mentre ancora non si è espressa sulla seconda guida. Jaime Alguersuari non è affatto tranquillo, dopo l’esordio non del tutto convincente negli ultimi otto Gran Premi dell’anno.

Ulteriore pressione al giovane pilota spagnolo l’ha dato l’annuncio dei nomi che proveranno la Toro Rosso a Jerez, i primi giorni di dicembre.

Tre giorni di prove, concesse dalla FIA, con l’intento di favorire giovani piloti che non abbiano ancora corso in Formula 1.

Alla guida della Toro Rosso ci sarà Mirko Bortolotti, già inserito nel programma Junior della Red Bull. L’italiano, protagonista quest’anno della F2 e già in pista lo scorso anno a Fiorano con la Ferrari F1, proverà nella giornata di mercoledì 2 dicembre.

Qui sotto una lista ancora provvisoria dei giovani che gireranno a Jerez:
Ferrari: Zampieri – Zipoli – Sanchez
Renault: Di Grassi – Senna (?) – Baguette
McLaren-Mercedes: Paffett
Force India-Mercedes: Chandhok
Red Bull-Renault: Ricciardo
Toro Rosso-Ferrari: Hartley – Bortolotti
Williams-Toyota: Hulkenberg – Soucek

Scritto da: Damon

{lang: 'it'}
Etichette (Tags): , , , , , , ,

3 Commenti

  1. Finalmente fanno fare un test al Bortolotti, era ora!

  2. Bortolotti fa il record della pista a Fiorano dopo una sola giornata di test su una Ferrari f2008, se lo fanno rubare dalla Red Bull e poi danno la monoposto 2009 di Massa a Fisichella, che dopo 4 gare dichiarava di non avere ancora confidenza con la vettura. Ora Bortolotti si gioca la partecipazione nel campionato 2010.
    Complimenti…
    a Bortolotti.,

  3. @ Stec
    è esattamente ciò che penso pure io. La Red Bull già rubò Vettel alla BMW, e pure allora fu un furto autorizzato, nel senso che la BMW non mosse un dito. Ma la Ferrari quando capirà il valore che può avere un pilota cresciuto in casa?