Questo sito contribuisce alla audience di

HOME PAGE

Il primo BLOG sulla Formula 1. Gratis per te: F1 news,
foto, video, piloti, team, classifiche, calendario e F1 Live.

Intervista a Domenicali: la Ferrari merita un 8!

Stefano Domenicali - foto: Ferrari

Stefano Domenicali - foto: Ferrari

Vi proponiamo il VIDEO dell’intervista a Stefano Domenicali, a valle della riunione tecnica tenutasi oggi a Maranello dopo il Gran Premio del Bahrain.

Il Campionato Mondiale 2010 è ancora lungo ma la doppietta del primo Gp merita un voto: 8!

Il Responsabile della Gestione Sportiva della Ferrari parla della preparazione nei mesi invernali, dice che il campionato è lungo, ma la macchina è nata bene.

Si dichiara fiducioso nell’affrontare la prossima gara non nega i problemi emersi in Bahrain.

{lang: 'it'}
Etichette (Tags): , , , ,

17 Commenti

  1. Se la Ferrari merita un 8,Stefano Domenicali merita un 10.

  2. Stefano un 10? Negli ultimi 2 anni non è che abbia fatto una splendida figura….

  3. Beh se per fare una macchina competitiva e si parla di casa ferrari ci serve un anno e mezzo allora si la macchina di quest’anno merita anche un 8 ma domenicali merita un 6…

  4. Domenicali è un GRANDE BRAVO esperto della parte giuridica dei regolamenti della formula 1, avendo sempre fatto il giornalista è quello il suo ruolo di competenza. Che sia a capo della gestione sportiva è solo per meriti politici, che abbia messo poi delle persone finalmente al posto giusto, gliene dò atto e solo quello, fino ad adesso ha fatto solo magre figure e alla Ferrari credo che l’unico posto sbagliato sia solo il SUO !!

  5. … che voto diamo alla Ferrari per non aver avuto le palle di tenersi Raikkonen e affiancargli Alonso , (con tutto il rispetto per Massa ! ) , sarebbe stato bello avere due campioni del mondo in squadra , uno più solare , l’altro più freddo ! (Se non sbaglio Raikkonen lo stanno pagando comunque 15 milioni , milione più o meno !)

  6. Mi dite per favore, quali sono queste grandi squadre che l’anno scorso hanno fatto un gran campionato??? Vedo che è molto semplice attaccare la ferrari, ma quando McLaren, Renault, Williams, Ferrari, ti sbagliano la macchina (anche se non si tratta proprio di errore, ma di furbizia) cosa volete che facciano? Una macchina competitiva in 2 settimane…ma dai!!!

  7. …gli altri non hanno calato le braghe… quello vale piu di un otto sicuramente….

  8. Buona sera a tutti, ho visto il video di Domenicali e sono d’accordo con lui, la Ferrari in questa prima gara ha meritato pienamente un 8, per quanto riguarda gli anni trascorsi dobbiamo valutare il fatto che non abbiamo ottenuto niente di buono, in quanto a mio parere, mancava il pilota giusto e la macchina.
    Quando c’era kimi al volante della Rossa di Maranello non mi entusiasmava per niente, non riuscivo a decifrare la sua freddezza quando guidava il nostro simbolo mondiale, una ferrari, solo Felipe con il suo calore brasiliano riuscivia a farmi guardare ancora le gare e ad appassionarmi.
    Oggi la Ferrari è completa, ha due bravissimi piloti, i migliori nel circus della formula uno, ha una macchin all’altezza del nome che fa sfrecciare in pista!
    W LA FERRARI, W L’ITALIA!!!

  9. Vorrei aggiungere che Raikkonen non ha dato quello che Alonso ha dato in un solo gran premio!
    L’amore per il cavallino rampante!!! questa è la coppia migliore..
    non si discute kimi ha vinto il campionato solo perchè a Hamilton stranamente si bloccò il cambio..ricordatevi le cose..
    ora che corre con il rally..l’uomo di ghiaccio è diventato l’uomo di fango..L’OMM E LOT!

  10. si però bisogna anche ricordarsi che kimi nel 2009 gia scaricato, quando mancava massa si è preso la ferrari sulle spalle ed ha iniziato a lottare come un puma vincendo anche una gara…guarda caso dove vincono solo i veri campioni…vi starà pure antipatico il finlandese…ma è un grande campione e chi si intende di f1 non lo discuterà mai!!!

  11. Lampa credo che di formula uno un pò ne capisco e il mio parere su Kimi non cambia se considriamo il comportamento del finlandese durante i campionati passati faceva lo spettatore, poi quando Massa si è stato vittima di quel brutto incidente, come per magia Kimi si è svegliato, ma era troppo tardi per dare una scossa al campionato, diciamola tutta la mentalità del vero campione ormai nei piloti moderni è passata da un pezzo, ero piccolo e guardavo Ayrton Senna, oggi grazie a mio padre, che ha conservato con cura alcune delle sue gare, posso dirti che quella è classe da campione di formula uno.
    Noi ferraristi adesso siamo entusiasti dell’arrivo di Alonso, della determinazione di Massa per questo mondiale, ma anche loro non sono come i piloti di un tempo, considerando il fatto che le monoposto venivano pilotate e non “guidate” come adesso…

  12. … sono sempre i fatti che contano !

    Nel 2007 , anche Kimi vinse alla prima gara con la Ferrari, e a fine campionato anche il mondiale, … che non avrebbe vinto senza “l’aiuto” del signor Hamilton

    …ricordare l’erroraccio di Hamilton al gp di Cina ,nella corsia box, preziosissimi punti buttati !
    Nonostante questo all’ ultima gara in Brasile , Hamilton poteva ancora portarsi a casa il mondiale, doveva solo arrivare quarto !!!! … e visto come andavano Ferrari e Mclaren ,non doveva essere troppo complicato ! … invece fece una partenza disastrosa e commise diversi errori nel tentativo di rimontare (ansia da prestazione ??!!! ,ma comprensibile vista l’età e la posta in palio !)

    Nel 2008 la Ferrari non era così male da non poter vincere, infatti Massa ha perso il campionato all’ ultimo gp in Brasile , semmai quello che gli venne a mancare sono i punti (non molti) buttati durante la stagione .

    Nel corso della stagione la Ferrari “ha dovuto” puntare su Felipe per il mondiale perchè Kimi aveva avuto qualche colpo di sfortuna di troppo ed era rimasto troppo indietro in classifica !
    (scarico rotto in Francia , era in testa, vittoria a Massa , tamponato in corsia box da Hamilton in Canada ,poteva vincere, madornale errore del box Ferrari a Silverstone,era 2 dietro Hamilton e non lo mollava, e per finire in Belgio ebbe la peggio nella lotta con Hamilton e fini per andare a sbattere ! )

    Kimi Raikkonen “Iceman” ,non è un simpaticone, ma non si può dire che non sappia fare il suo mestiere ,che è quello di pilota, non di addetto alle pubbliche relazioni !!!

    Nel 2009 , Kimi è anche stato l’unico a portare a casa una vittoria con la Ferrari, forse ci sarebbe riuscito anche Massa , ma l’incidente ci ha tolto la possibilità di verificarlo !
    Il valore della macchina era quello che abbiamo visto quando ci han messo sopra Fisico, che forse si sarà pentito di non essere rimasto alla Force India !!!

  13. Considero questo sito il miglior sito di F1, perchè ha il coraggio di andar spesso controcorrente, anche contro la linea dettata dai maggiori media, e di far critiche costruttive andando a fondo dei problemi e argomentando le posizioni assunte con attenzione e senza retorica da 2 soldi…
    …e mi annoia veder spuntare anche qua le solite persone (che in genere ho incontrato a bizzeffe in altri siti), che non sanno farsi un idea diversa da quella suggeritagli dai grandi mass-media che fanno solo da portavoce per la “linea che gli hanno indicato di seguire”… sto esagerando? Non credo proprio!
    La linea era “sminuire Kimi per far digerire meglio il suo allontamente per far posto ad Alonso”, ed hanno sempre usato “due pesi e due misure” quando si parlava di Massa e quando si parlava di Kimi, infatti in Rai hanno tagliato il collegamento quando Kimi, lo scorso anno vinse la gara di Spa, e appena sceso dalla macchina baciò la Ferrari… non credo di aver visto altri piloti Ferrari farlo… e Kimi è quello che “non è attaccato alla Ferrari”? Ma per piacere! Nessuno ricorda le parole dette da Alonso negli anni quando non era un pilota Ferrari? Io si… e non erano molto lusinghiere nei confronti della Ferrari… Quando Kimi è arrivato in ferrari ha detto che era il suo sogno e vrebbe finito la carriera in Ferrari, e l’avrebbe fatto se in Ferrari non glielo avesse impedito… Quella di Kimi non attaccato alla macchina è solo una falsità creata su misura dai media per renderne più “accettabile” l’allontanamento…
    Raikkonen è un signore per come si è comportato (avrebbe potuto comportarsi come fece Alonso negli ultimi mesi in McLaren, ma non l’ha fatto) ed è un signor pilota: Massa in campionato gli è stato davanti solo quando Raikkonen non ha portato a casa i punti a causa delle sfighe che lo hanno colpito.
    Ritengo inoltre che il blocco dello sviluppo della Ferrari dello scorso anno sia altresì servito per “aiutare” l’allontanamento di Raikkonen, che con quel catorcio che era la Ferrari dello scorso anno non poteva che far risultati mediocri (e poterlo quindi additare come “brocco da sostituire”), mentre invece la realtà è molto diversa, in quanto solo un gran pilota come lui poteva riuscire a tirar fuori tanto (compreso anche una vittoria in una pista GUIDATA dove conta il PILOTA come quella di Spa) da un cesso di macchina come la Ferrari del 2009, e questa non è un’opinione, ma un DATO DI FATTO: andata a rileggervi l’ (intelligente)articolo postato su questo sito a ottobre dello scorso anno dove, invece delle chiacchiere, SI FANNO I CONTI (questo è il link: http://www.circusf1.com/2009/10/raikkonen-da-mondiale-con-una-f60-senza-sviluppi.php). Se la Ferrari non avesse bloccato lo sviluppo all’inizio dello scorso anno sarebbe stato un bel problema giustificare l’allontanamento di Raikkonen!
    Riguardo all’8 alla Ferrari, ricordo che sono in anticipo di mesi rispetto agli altri, sullo sviluppo della vettura, perchè mentre gli altri si occupavano dello sviluppo dell’auto 2009, in Ferrari iniziavano già a preparare la macchina di quest’anno abbandonando la vecchia (e non credo proprio che il Drake avesse accettato una cosa del genere: abbandonar la sfida a 1/3 del campionato!), quindi, conqueste premesse, quest’anno la Ferrari è OBBLIGATA a STRAVINCERE, con tutti questi mesi di vantaggio io considero anche l’essere “al pari degli altri” una sconfitta, quello che normalmente è un 8 quest’anno lo considero un 6: la doppietta Ferrari per me è solo una sufficenza, perchè è quello che ci si aspetta… e senza la rottura al motori di Vettel non son cosi sicuro, come lo era Alonso a fine gara, che la Ferrari sarebbe riuscita a vincere… Considero l’esordio di Alonso inferiore a quello di Kimi che esordì con “pole, giro veloce in gara, e vittoria”…
    Per il resto concordo con tutto quanto scritto da Paolo.
    In ogni caso in bocca al lupo alla Ferrari e ad Alonso e Massa, e speriamo (anche se lo considero un OBBLIGO quest’anno) di vincere subito un altro mondiale (anche se ne critico le scelte resto comunque un tifoso Ferrari!), ma basta con questa denigrazione di Raikkonen e questo sminuirne il suo valore! Non se ne può più…

  14. Link all’articolo citato funzionante:
    http://www.circusf1.com/2009/10/raikkonen-da-mondiale-con-una-f60-senza-sviluppi.php

  15. Dai commenti che lasciate, sembra quasi che vi dispiace che la Ferrari quest’anno è competitiva e può mettersi alla pari delle altre vetture, forse solo un impressione, giusto signor Osservatore?!
    Comunque ritornando a quello che è più rilevante di tutte le statistiche linkate, che possono anche dare un margine di errore, in quanto una vettura si giudica a fine stagione e non con i “se”, riferendomi al miglioramento della monoposto del 2009, considerato che Kimi è rimasto sempre all’ombra nel 2008 e che nel 2007 ha avuto fortuna (chissà), non credo che sia un pilota da elogiare, non ha dato emozioni, personalmente non mi ha trasmesso tanto anzi per l’esattezza volevo che la Ferrari vincesse il campionato costruttori e non quello piloti, perchè entrambi i piloti ne hanno combinate delle belle, per cominciare ai famigerati rifornimenti che capitava sempre qualcosa.
    Kimi sta bene dove sta, ed io per tenerlo lontano dalla Ferrari gli raddoppierei quello che già sta avendo dalla rossa di Maranello.
    Alonso negli scorsi anni, ha rosicato molto ed è vero che ha avuto spesso volte paroline non proprio dolci nei nostri confronti, ma dobbiamo anche dire e ricordare che allora c’era Jean Todt e Michael Schumacher che entrambi non volevano l’asturiano nella squadra, perchè dicevano che era troppo presuntuoso, chissà forse avevano paura che Schumy diventasse secondo a fine carriera.
    Per il resto solo chiacchiere, personalmente non giudico neanche Schumacher che per me è un grande pilota che ha portato alla gloria dal 2000 al 2004 la Ferrari, ora ha deciso di chiudere la sua carriera con la Mercedes, come ogni buon italiano avrebbe terminato la sua carriera in una squadra italiana..sempre che gli danno il permesso..
    Sono sicuro che fra qualche anno vedremo anche VALENTINO ROSSI chiudere la sua meravigliosa carriera con la bellissima Ducati….chissà..

  16. “Dai commenti che lasciate, sembra quasi che vi dispiace che la Ferrari quest’anno è competitiva e può mettersi alla pari delle altre vetture, forse solo un impressione, giusto signor Osservatore?!”

    SBAGLIATO, ti sarebbe bastato leggere le ultime righe che ho scritto, te le riporto:
    “In ogni caso in bocca al lupo alla Ferrari e ad Alonso e Massa, e speriamo (anche se lo considero un OBBLIGO quest’anno) di vincere subito un altro mondiale (anche se ne critico le scelte resto comunque un tifoso Ferrari!)”

    MA EVIDENTEMENTE A TE O INTERESSA SOLO PROVOCARE IGNORANDO DELIBERATAMENTE QUELLO CHE HO SCRITTO, OPPURE SEI COSI’ ACCECATO DAL VOLER VEDERE SOLO QUELLO CHE TI INTERESSA DA NON RIUSCIRE A VEDERE IL RESTO.

    “Comunque ritornando a quello che è più rilevante di tutte le statistiche linkate, che possono anche dare un margine di errore”
    sono i sondaggi o le statistiche fatte su dati incerti che hanno margini di errore, le statistiche fatte sui punti presi (quindi fatti già avvenuti) no, non hanno margine di errore, sono solo elaborazione di dati già validati.

    “in quanto una vettura si giudica a fine stagione e non con i “se”, riferendomi al miglioramento della monoposto del 2009″
    infatti lo sviluppo della vettura è stato congelato a maggio/giugno e per il resto della stagione i piloti hanno dovuto tenersi il catorcio e combattere contro gli altri che invece la stavano via via migliorando, ergo, il miglioramento di cui parli, non è della vettaura, ma la capacità di Kimi di tirarne fuori il meglio.
    Inoltre, come già detto, non s’era mai visto che la Ferrari rinunci alla competizione a 1/3 di campionato: comportamento poco sportivo che anche il Drake, secondo me, avrebbe deplorato.
    Vero che con i “se” e con i “ma” non si va da nessuna parte, quindi inutile star qui a discutere che forse, se a Kimi avessero continuato a sviluppar la macchina forse le cose sarebbero state diverse, ma ciò non toglie che, mentre il comportamento di Kimi può solo avere elogi in quanto, ha dato tutto quello che poteva con una macchina scarsa e perdente in partenza e nonostante sapesse già di esser stato scaricato, il comportamento della Ferrari è stato molto più che criticabile nel rinunciare alla lotta così presto.

    “considerato che Kimi è rimasto sempre all’ombra nel 2008″
    si chiama sfiga, senza la quale le cose sarebbero andate ben diversamente… purtroppo Kimi è uno dei piloti più sfigati che si siano mai visti… senza tanta sfiga avrebbe altri due mondiali in tasca dei tempi della McLaren (ed Alonso un mondiale in meno)… ma con i “se” e con i “ma” non si va lontano, no? Ciò non toglie che i punti non sono arrivati causa sfiga, non causa incapacità, quindi non ci vedo niente da rimproverare al pilota.

    “e che nel 2007 ha avuto fortuna (chissà)”
    se per i punti e per i mondiali persi vale la regola che “con i se e con i ma non si va lontano” dovrebbe valere anche in senso opposto, no? Quindi lui ha fatto più punti, lui giustamente ha vinto il mondiale. Punto (o a te sta così sulle balle che piacerebbe che fosse sempre bersagliato dalla sfiga? Giusto?)

    “non credo che sia un pilota da elogiare, non ha dato emozioni, personalmente non mi ha trasmesso tanto”
    punti di vista… discorso troppo lungo, dico solo “linea da tenere” e “Rai, Gazzetta, AutoSprint, ecc.”… se ci arrivi da solo, sennò amen…

    “anzi per l’esattezza volevo che la Ferrari vincesse il campionato costruttori e non quello piloti, perchè entrambi i piloti ne hanno combinate delle belle, per cominciare ai famigerati rifornimenti che capitava sempre qualcosa.”
    Comportamento poco da “ferrarista”: io tifo Alonso (e Massa) nonostante, pur considerandolo un gran pilota, mi stia un pò sulle balle (neanche tanto infondo)… ma è pur sempre un pilota Ferrari!

    “Kimi sta bene dove sta, ed io per tenerlo lontano dalla Ferrari gli raddoppierei quello che già sta avendo dalla rossa di Maranello.”
    …penso che questo si commenti da solo e la dica lunga su molte cose…
    …comunque, anche se mi dispiace tanto per te, Kimi è già nella storia della rossa.

    “Alonso negli scorsi anni, ha rosicato molto ed è vero che ha avuto spesso volte paroline non proprio dolci nei nostri confronti, ma dobbiamo anche dire e ricordare che allora c’era Jean Todt e Michael Schumacher che entrambi non volevano l’asturiano nella squadra, perchè dicevano che era troppo presuntuoso, chissà forse avevano paura che Schumy diventasse secondo a fine carriera.”
    …questo si chiama solo RISPETTO nei confronti di un pilota che ha risollevato le sorti della Ferrari dopo il lungo periodo buoi dal quale proveniva… o forse hai la memoria corta e non riesci ad andare più in là di pochi anni?
    …e guarda caso da quando non è più Jean Todt a dirigere la squadra, secondo il quale “in Ferrari si rispettano anche i contratti delle donne delle pulizie, figuriamoci quellio dei piloti!”, in Ferrari hanno dimenticato cosa significhi la parola “RISPETTO”, e lo si è visto nei confronti di Kimi…

    Per mettere un punto, e farla finita: il fatto che io critichi la Ferrari, che a volte non ne condivida le scelte e che lo dica non significa che non la tifo, ma proprio perchè sono un tifoso Ferrari penso di poter dire quello che mi va bene e quello che non mi va bene, quello che condivido e quello che non condivido… oppure secondo te per poter tifare Ferrari (o qualcun’altro) è d’obbligo condividerne sempre le scelte senza batter ciclio o senza poter mai manifestarne il dissenso con le scelte dirigenziali?
    Sappi che questo secondo caso ha un nome, si chiama FASCISMO ed io per fortuna ho un cervello funzionante, che mi permette di ragionare e di farmi, a volte, idee diverse…
    Così come è meglio un amico che ha il coraggio di criticarti e darti contro quando ha idee diverse dalle tue rispetto ad un amico che ti da ragione sempre e comunque anche quando non ce l’hai, perso che per chiunque, Ferrari compresa, sia meglio avere tifosi che, se la pensano diversamente, hanno il coraggio di criticarne le scelte così da metterli di fronte a punti di vista diversi, piuttosto che avere solo tifosi-pecoroni incapaci di pensarla diversamente e di muovere critiche. La crescita si ottiene solo con il confronto di punti di vista diversi.

    TU TIENITI PURE IL TUO FASCISMO, IO PREFERISCO LA LIBERTA’ DI POTER CRITICARE SENZA PER QUESTO DOVER RINUNCIARE A TIFARE FERRARI, E SENZA SENTIRMI PER QUESTO UN TIFOSO “INFERIORE” RISPETTO A CHI ALLA FERRARI NON HA MAI NIENTE DA CRITICARE.
    E con questo considero il discorso chiuso e non sono più disposto a rispondere ad ulteriori provocazioni da quattro soldi.

    “Per il resto solo chiacchiere, personalmente non giudico neanche Schumacher che per me è un grande pilota che ha portato alla gloria dal 2000 al 2004 la Ferrari, ora ha deciso di chiudere la sua carriera con la Mercedes, come ogni buon italiano avrebbe terminato la sua carriera in una squadra italiana..sempre che gli danno il permesso..
    Sono sicuro che fra qualche anno vedremo anche VALENTINO ROSSI chiudere la sua meravigliosa carriera con la bellissima Ducati….chissà..”
    speriamo… anche se la vedo alquanto dura…

  17. Senza Macchina non si và da nessuna parte ed i piloti non le costruiscono forse ci si adattano, quando ce la fanno compresi i “fenomeni” come Michael Schumacher.
    Ritornando a Stefano Domenicali non dimentichiamo che la squadra corse Ferrari era stata completamente riafatta.

    Cerchiamo di essere un pochino più sintetici.