Questo sito contribuisce alla audience di

HOME PAGE

Il primo BLOG sulla Formula 1. Gratis per te: F1 news,
foto, video, piloti, team, classifiche, calendario e F1 Live.

Gp Malesia: Webber in pole, disastro Ferrari

Mark Webber

Terza pole position stagionale per la Red Bull, anche se questa volta con Mark Webber.

L’australiano, l’unico a montare gomme intermedie nell’ultima parte di qualifiche, ha preceduto Nico Rosberg e il compagno Sebastian Vettel.

Ottime prestazioni per Adrian Sutil (4°), Nico Hulkemberg (5°) e per Kamui Kobayashi che porta la sua Sauber al nono posto assoluto.

Qualifiche condizionate dalla pioggia e muretto Ferrari nel coas: Alonso partirà 19°, Massa 21°.

F1 Live – qualifiche e gara in tempo reale
[ by @CircusF1, gratis! ]

Programma e orari TV | Foto | Libere 1 e 2 (tempi) | Libere 3 (tempi) |

Q1 – LE INTERMEDIE REGALANO LA POLE A WEBBER
Solo 7:17 minuti, dopo che la pioggia abbondante nei primi minuti della Q1 hanno costretto i commissari ad esporre la bandiera rossa. La pole va a Mark Webber, l’unico che ha rischiato con le gomme intermedie mentre tutti gli altri erano in pista con le gomme da pioggia estrema. Dal 2° al 9° posto tutti in poco più di un secondo, con Rosberg secondo davanti a Vettel. Ottimo 4° tempo per Sutil e per il rookie Hulkemberg (5°).

Q2 – CONDIZIONI CRITICHE, PASSANO I “MIGLIORI”
Seconda parte delle prove ancora con condizioni critiche del tracciato. Si qualificano le due Red Bull, le due Mercedes, le due Force India, le due Williams, oltre a Kubica e Kobayashi. Jenson Button non ha preso parte alla Q2 per un testa coda sul finire della Q3.

Q1 – ERRORI ASSURDI AL MURETTO FERRARI
Un po’ come lo scorso anno, ancora una volta la Ferrari non riesce a mantenere la calma in situazioni critiche dal punto di vista meteo. Sia Alonso che Massa attendono troppo a lungo nei box e quando si decide di mandarli in pista la pioggia battente non permette loro di qualificarsi. Stessa “sorte” anche per Lewis Hamilton. Non qualificati anche Trulli, Chandock, Senna e Di Grassi.

GP Malesia, Griglia di Partenza - 3 aprile 2010
Pos  Pilota         Team                   Tempo Q3  Gap     Tempo Q2   Tempo Q1
 1.  Webber         Red Bull-Renault       1.49:327          1.48:210   1.51:886
 2.  Rosberg        Mercedes               1.50:673  +1:346  1.47:417   1.52:560
 3.  Vettel         Red Bull-Renault       1.50:789  +1:462  1.46:828   1.47:632
 4.  Sutil          Force India-Mercedes   1.50:914  +1:587  1.47:085   1.49:479
 5.  Hulkenberg     Williams-Cosworth      1.51:001  +1:674  1.47:346   1.49:664
 6.  Kubica         Renault                1.51:051  +1:724  1.46:951   1.46:283
 7.  Barrichello    Williams-Cosworth      1.51:511  +2:184  1.48:371   1.50:301
 8.  Schumacher     Mercedes               1.51:717  +2:390  1.48:400   1.52:239
 9.  Kobayashi      Sauber-Ferrari         1.51:767  +2:440  1.47:792   1.48:467
10.  Liuzzi         Force India-Mercedes   1.52:254  +2:827  1.48:238   1.49:922
---------------- ELIMINATI DOPO LA 2a PARTE (Q2) ------------------
11.  Petrov         Renault                                  1.48:760   1.47:952
12.  De la Rosa     Sauber-Ferrari                           1.48:771   1.47:153
13.  Buemi          Toro Rosso-Ferrari                       1.48:207   1.48:945
14.  Alguersuari    Toro Rosso-Ferrari                       1.49:464   1.48:655
15.  Kovalainen     Lotus-Cosworth                           1.49:270   1.48:875
16.  Glock          Virgin-Cosworth                          1.52:520   1.52:398
17.  Button         McLaren-Mercedes                          -  -  -   1.52:211
---------------- ELIMINATI DOPO LA 1a PARTE (Q1)-------------------
18.  Trulli         Lotus-Cosworth                                      1.52:884
19.  Alonso         Ferrari                                             1.53:044
20.  Hamilton       McLaren-Mercedes                                    1.53:050
21.  Massa          Ferrari                                             1.53:283
22.  Chandhok       HRT-Cosworth                                        1.56:299
23.  Senna          HRT-Cosworth                                        1.57:269
24.  Di Grassi      Virgin-Cosworth                                     1.59:977

.

{lang: 'it'}
Etichette (Tags): , , , , ,

29 Commenti

  1. ora si fa dura,il mondiale incomincia

  2. anno nuovo problemi vecchi quando arriva la pioggia i cervelloni della ferrari vanno in corto, evidentemente ai box ci sono troppi computer e poca esperienza servirebbe uno come brawn o briatore per risolvere questi problemi, domenicali non e’ all’altezza.

  3. Con 2 piloti si hanno due possibilità di scelta, in ferrari questo non l’hanno ancora CAPITO!!!!!!! E’ già la seconda volta, a quando la terza??!!

  4. Quando i vertici Ferrari apriranno gli occhi e si decideranno a capire che il vero dramma non è il dopo Schumi ma il dopo Todt, il sig Domenicali pur bravo e di buona volontà non pare all’altezza.

  5. concordo pienamenente ciò che dice starfighter333: sembra che l’esperienza dell’anno precedente non sia servita.
    Nell’intervista di Fernndo il suo ottimismo fa sperare bene.. ma, l’ottimismo è il profumo della vita?!?

  6. Secondo me siete troppo pessimisti, alla fine anche altre case sono state coinvolte nel disastro clima!
    Sono del parere che domani sarà una gara spettacolare, sono sicuro che la Ferrari dimostrerà anche in questa ennesima brutta circostanza che può farcela a fare un buon piazzamento, il clima in Malesya è sempre stato cosi.
    L’errore ci può stare, non puntiamo il dito contro nessuno, siamo un pò più fiduciosi!
    Stefano Domenicali è una grande persona che ha portato buoni risultati e quindi non mandiamolo alla forca…siate un pò più fiduciosi!
    BUONA PASQUA A TUTTI!

  7. DIMISSIONI del responsabile n°1 nei box Stefano Domenicali, un ottimo impiegato un mediocre condottiero….

  8. Tutti bravi a parlare che domenicali non e all’altezza!!! Stando comodi sul divano davanti alla tv a guardarsi le qualifiche! Queste ragazzi sono le corse e nelle corse ce’ anche una componente di sfortuna che un giorno tocca te e un altro tocca ad altri….e poi non e con le qualifiche che si vince il mondiale…quindi FORZA FERRARI!!!!!!

  9. @Filippo

    Quando uno è pagato per decidere DEVE DECIDERE, se no cambia mestiere, la sfortuna qui non c’entra, con 2 e ribadisco 2 piloti si devono avere 2 scelte, tantomeno in qualifica1, a costo di obbligarli anche a fare a testa o croce per chi deve uscire prima, uno però va mandato, non si sa mai, è patetica l’affermazione di Colaianni che hanno trovato le bandiere gialle, ma dai… La Red Bull ha fatto 2 tattiche diverse come era logico e non sono certo dei fulmini del muretto, ma non hanno sbagliato niente, hanno anche fatto la pole con gomme diverse, tanto di cappello. Comunque quando uno si sente superiore va a finire che prende le cose sottogamba e poi i risultati se non si vedono, si sentono….

  10. Domenicali diventa responsabile della GES il 1° gennaio 2008 ….. da allora ecco gli orrori (nn tutti) dei box ferrari … guarda caso ad altissima percentuale della gestione “climatica” della pista:

    Australia 2009
    Malesia 2009
    Silverstone 2009
    Singapore 2008
    Montecarlo 2008
    Barcellona 2009
    Malesia 2010
    ……

    Se questi son solo “indizi” per capire che qualcosa nn và nella gestione dei box …. cosa serve per avere una prova?

    x FILIPPO: non credo che esprimere un’opinione contraria voglia dire voler fare il DS ferrari, capire che forse nn è all’altezza (Domenicali) dei suoi predecessori umano est soprattuttose la squadra da “guidare” si chiama Ferrari…

  11. comunque sempre forza Ferrari

  12. ricordo che il Generale Todt dopo un GP Canada dove si ebbe un guasto (volò il semiasse in corsia dei box) e non un errore di direzione box diede le dimissioni poi rifiutate da Montezemolo … ma ebbe il coraggio delle proprie azioni e le diede le dimissioni …

  13. non ci sono dubbi che la strategia sia stata fallimentare…almeno uno andava fatto uscire subito…penso che tutti i tifosi a vedere le rosse nel box…stavano “imprecando ” perchè non uscivano…dettto questo forse un po di verità nelle parole di Colaianni c’è…nell’ultimissimo giro alonso aveva solo 1 decimo dalla 17°posizione, poi è arrivato ad 8 decimi…non so ma mi è sembrato strano vedergli perdere 7 decimi in un settore mentre stava recuperando..qulacuno sa darmi delle delucidazioni?

  14. condivido in pieno con starfighter e anche con max.
    Purtroppo in certe occasioni alla Ferrari è mancata la freddezza e la lucidità di DECIDERE, tutti aspetti che sono stati sempre vanto della Rossa negli ultimi anni.
    Purtroppo adesso si pecca di inesperienza in questo settore, è innegabile. Gli errori sono molti…troppi per un top team. Oggi l’ennesimo………..

  15. Vorrei anche ricordare che il General Todt diede le dimissioni assumendo le proprie responsabilità e quelle dei reparti controllo qualità e montaggio dopo un GP del Canada dove volarono i semiassi in corsia box. Lui le diede per guasti non per errori di gestione dei box dove le responsabilità sono ancor più chiare nette ed attribuibili a chi comanda.
    Montezemolo le rifiutò ma Todt ebbe il fegato di darle ….
    Domenicali è certamente una brava persona, aziendalista fino al midollo fà parte di quei tanti (bravi) ingegneri FIAT, nn è certamente un’ animale da box, non dimostra di saper leggere le gare alla Brawn e nemmeno di essere carismatico alla Todt, un bravo impiegato che fa il suo lavoro ma da Ferrari ci si aspetta di più, molto di più,…. e forse quel di più Domenicali non lo possiede

    comunque Forza Ferrari!!!

  16. Max, però non commettiamo l’errore di esser ciechi e di addossare le colpe solo a chi ”ci mette la faccia”!

    Dietro Domenicali ci sono decine di uomini nel retrobox che analizzano dati, numeri, tempi, condizioni della pista, condizioni meteo, traffico sul circuito e chissà quanta altra roba! Fanno conti su quantitativi di benzina, consumi al giro a certe velocità, consumo dei pneumatici etc etc..

    Dietro alle decisioni ci sono sempre informazioni immense da decifrare. Ciò che io personalmente rimprovero è la mancanze degli attributi in situazioni in cui la tempestività è la chiave per il successo. Ma non c’è che dire: così non va proprio, anche in prospettiva della gara di domani che costringerà a decisioni forti in tempi brevissimi…

  17. Sono d’accordo con chi dice che le colpe sono di Domenicali in quanto responsabile gestione sportiva; ormai in ferrari sono recidivi, troppi errori negli ultimi anni in queste condizioni.
    Secondo me mancano Todt e Brawn al muretto.
    Forse non vogliono variare la strategia per non favorire palesemente uno dei due piloti ma tanto lo sappiamo benissimo tutti che è Alonso quello designato a vincere il mondiale.
    Non vogliono dirlo chiaramente per cercare di avere una parvenza di correttezza ma se continuano cosi, continueranno a sprecare occasioni come quella di oggi.

  18. non capisco proprio perchè non si possano provare uno o due giri all’inizio quando ci sono queste imminenze climatiche giusto per non cadere in queste babbeate… vabbè… è andata cosi… vedremo domani…

  19. cambio discorso…nessuno ha sentito che nella intervista a buemì lui ha dichiarato “sono molto incazzato” o solo io me ne sono accorto

  20. Secondo me alla Ferrari hanno sbagliato ad affidarsi esclusivamente alle previsioni meteo, bastava fare la stessa cosa degli avversari. Era proprio necessario aspettare la pista asciuta per qualificarsi al q2 avendo a disposizione una delle migliori macchine? Credo proprio di no, infatti, se ho la macchina migliore e vedo che la maggior parte dei miei avversari è uscita dai box mi conviene segurie le loro mosse e giocarmela alle stesse condizioni di pista sapendo anche di avere vita facile vista la superiorità dei miei due bolidi. Se poi le condizioni migliorano riesco insieme agli altri pilioti e vediamo chi le prende. Nel q3 e nel q2 gli avversari non sono le red bull o le mclaren, saluti

  21. Ciao a tutti nuovi amici di Circus Formula 1. E’ un po che vi seguo in silenzio e stavolta voglio dire la mia.Data l’imprevedibilita’ meteo durante le qualifiche il muretto Ferrari avrebbe dovuto fare come si fa in questi casi in cui e’ difficile prendere una decisione sicuramente corretta. Sarebbe bastato far uscire uno dei due piloti subito cone le rain come le altre scuderie e far attendere l’altro. In questo modo se la pista si fosse asciugata (come da previsioni meteo) non sarebbe stato impossibile per il primo pilota uscito ritornare ai box, cambiare gomme mettendo le intermedie e girare sull’ asciutto mentre l’altro avrebbe gia stampato buoni tempi avendo gia girato con le intermedie. Nel caso contrario, che poi e’ quello verificatosi, avremmo avuto almeno una delle due Rosse in grado di passare al Q2 e Q3 lottando per i primi posti. Cosi ha fatto la Red bull nel Q3 facendo girare vettel con le bagnato e rischiando Webber con le intermedie ottenendo una sorprendente pole e un ottimo terzo tempo. Quindi ancora una volta il muretto Ferrari ha preso una bella lezione dagli strateghi di squadre “meno blasonate” decidendo di puntare il tutto x tuttosu una strategia rischiosa elaborata a tavolino. Buona Pasqua e buon GP a tutti.

  22. Che bel regalo di Pasqua!!!!

    domani ci sarà spettacolo, è obbligatorio il sorpasso >>>>>>>>FINALMENTE :-)

  23. @ Lampa

    Alonso stava recuperando e sarebbe sicuramente entrato in Q2 se non fosse arrivata la NUVOLA di FANTOZZI sopra di lui che l’ha completamente lavato…

  24. secondo me è meglio così domani vedremo una bella gara ma se non si rompono le red bull x noi sono ca–i va bè domani ci sarà un risultato di sicuro inaspettato….e mi piace…

  25. Ma vi siete accorti dell’euforia di Mazzoni (commentatore Rai) quando pensava che Schumacher avesse il miglior tempo nella Q3, prima dell’interruzione per la pioggia?

    Ovviamente se avessero interrotto definitivamente le prove senza disputare la Q3, la pole sarebbe andata a Vettel, primo in Q2!

    Schumacher è poi l’unico che chiama per nome e cognome: perché?

    Buona Pasqua e buon gp a tutti

  26. Questa volta non è stato proprio un errore del muretto, hanno semplicemente avuto delle previsioni meteo poco affidabili. Anche alonso è caduto nel in quella previsione, e dalla radio ha detto al muretto di attendere ancora.
    Cmq, è inutile piangere sul latte versato, la gara è domani.

  27. la mia speranza è l’ultima a morire!

  28. guardo la corsa, mi chiedo Hamilton fa una manovra cosi scorretta e non gli fanno niente, allora è proprio protetto il ragazzino..comunque la corsa è lunga e le cose devono ancora cambiare, le Ferrari con Massa avanti è come se avessimo un tappo nel sedere e non riuscivamo ad andare avanti! ci vuole una svolta!

  29. … senza voler puntare il dito su nessuno ,abbiamo semplicemente assistito alla prima “cappella” del muretto Ferrari nel 2010 !!!

    La gara l’avete vista tutti ! partendo da là in fondo la gara era compromessa, al massimo ed è quello che è successo si raccoglievano pochi punticini , per Fernando neanche quelli peccato !

    ( Magari ) la prossima volta che piove staranno più attenti !