Questo sito contribuisce alla audience di

HOME PAGE

Il primo BLOG sulla Formula 1. Gratis per te: F1 news,
foto, video, piloti, team, classifiche, calendario e F1 Live.

Schumacher: posso vincere il titolo F1 2010

Schumacher - foto: Mercedes Gp

Schumacher - foto: Mercedes Gp

Durante la conferenza stampa di apertura del Gran Premio di Cina, Michael Schuamcher ha manifestato fiducia sulla possibilità di poter lottare per il titolo mondiale F1 2010.

“Se avessimo un rapido sviluppo – ha detto Schumi -, non ci sono ragioni affinchè non si possa lottare per il titolo mondiale. La stagione è lunga ed è ancora presto per trarre delle conclusioni”.

Anche Fernando Alonso non lo ha escluso dai pretendenti al titolo.

E proprio in Cina, Schumacher ottenne la sua ultima vittoria in Formula 1 nel “lontano” 2006.

{lang: 'it'}
Etichette (Tags): , , , , ,

14 Commenti

  1. NO, con la limitazione dei test di quest’anno non potrà concorrervi, ha la quinta , sesta macchina del lotto e c’è un divario abissale tra la Mercedes e Red Bull , Ferrari, Mclaren solo per il fatto che trita le gomme come NESSUNA. Ha sempre bisogno ogni G. P. di un cambio gomme in più.
    Anche la Renault gli è davanti e la Force India alla pari, ha solo dei piloti complessivamente migliori rispetto a queste 2 scuderie.
    Ha fatto buon viso a cattiva sorte ormai per quest’anno Michael Schumacher, ha detto SOLO frasi di circostanza ma il risultato per lui quest’anno sarà solo di comparsa per il titolo, poi qualche GRAFFIATA forse riuscirà a darla.

  2. “Se avessimo un rapido sviluppo – ha detto Schumi -”
    Parole che lasciano capire quanto il tutto sia lagato al team e non alle sue sole capacità.
    Con molta probabilità alla vigilia del quarto GP, tirando le somme si è accorto che senza un mezzo ultra competitivo non si vince.
    Di certo quanto detto sopra lo sapeva (dopo sette titoli mondiali), ma i tifosi devono essere giustamente incoraggiati altrimenti lo abbandonano.
    M.S. và rispettato per quello che è e non per quello che vorremmo fosse.

    starfighter333,non fraintendermi,non vorrei entrare in polemiche inutili.

  3. Quando sento l’inno tedesco e quello italiano, mi fa tornare indietro di qualche anno, per me è una grande emozione, sono italo tedesco..e ogni volta che Michael vinceva un gran premio con la Rossa di maranello cerlebrando la sua vittoria sul podio..bhè mi emoziona ancora! GRAZIE SCHUMY PER LE EMOZIONI CHE MI HAI DATO!

  4. A LUI non occorrono mezzi ULTRA COMPETITIVI, occorrerebbe una macchina che abbia solo dai 5 decimi al secondo di divario dalle migliori, purtroppo per avere le stesse prestazioni della miglior concorrenza deve sempre effettuare un CAMBIO GOMME IN PIU’ agli altri e questo è e sarebbe un divario incolmabile per TUTTI e dico TUTTI……….E’ solo il mio punto di vista, poi fatemi sapere il vostro…

  5. @Maurizio
    Mi pare ovvio che, nella F1 odierna dove sono i decimi a differenziare le prestazioni tra piloti, né Schumacher né chiunque altro possa essere in grado di vincere il titolo senza una monoposto all’altezza delle concorrenti, ma allo stesso modo due, o più team, che si equivalgono e lottano per il titolo non possono assolutamente sperare di spuntarla sui diretti concorrenti se non hanno un fuoriclasse alla guida e questo è ineccepibile.

    Purtroppo manca una parte importantissima del lavoro di Schumacher, che consisteva nel dare preziose indicazioni agli ingegneri per lo sviluppo, grazie a quei test che non sono più possibili e come giustamente dice Starfighter non rendono più possibile quel rapido sviluppo che si auspica Schumacher. Poi tutto è possibile ma con una Mercedes quarta forza del mondiale la vedo molto dura lottare per il titolo.

  6. La mia “provocazione” smaschera e tocca l’orgoglio dei tifosi(cone già descritti)di M.S. e anima queste discussioni, ma scrivo quello in cui credo da sempre.

    Già da anni con la telemetria si può sapere come guida un pilota invece che un altro,ma forse ci (vi) piace non credere alla realtà.

    Le preziose indicazioni agli ingegneri per lo sviluppo servono solamente per adattarsi il progetto a secondo degli stili di guida se è possibile ed in alcuni casi per “cucirsi il vestito su misura”,cosa che nel caso di M.S. e Ferrari ne è varsa la pena.

    A proposito degli stili di guida per M.S. il limite del carburante ed il retrotreno così “pesante”non dovrebbe essere a lui confacente,ha sempre amato (cucite su misura) vetture sovrastersanti e leggere (prova di grande sensibilità) ma ora purtroppo o fortunatamente la F1 è cambiata e come ben si sà cambiare da adulti è sempre difficile.

    Non provo nessuna antipatia per M.S.,anche io ho ammirato le sue bellissime gare.

  7. e se vincesse massa? kubica?

  8. Con tutto il rispetto per il gran pilota che è, ma mi sembra una frase un po’ “sparata”; mi sembra che fino adesso non abbia brillato, anzi al contrario del solito le ha un po’ prese.. chiaro, non è facile, ma questa dichiarazione mi sembra sopra le sue possibilità, neanche lo stesso Massa, Alonso, Vettel, etc. possano farlo così “semplice”!
    Il campionato è ancora lungo, le modifiche possono portare dei vantaggi, ma non si possono sprecare punti, e ad ora non ha totalizzati in quantità.

  9. @maurizio
    Smascheri i tifosi, ma che vuol dire? perché è un peccato essere tifosi di un pilota? sicuramente molto peggio essere solo tifosi contro un particolare pilota.

    Quindi dare indicazioni agli ingegneri per sviluppare la monoposto in base al proprio stile di guida non fa parte del giusto lavoro di un pilota di F1 professionista… e a che cosa dovrebbero mai servire queste indicazioni, forse a sviluppare la macchina per un ipotetico pilota virtuale senza stile di guida?

    La benzina credo abbia poco a che vedere con i problemi di assetto di Schumacher, semmai in qualifica a serbatoio vuoto andrebbe molto più forte. Si tratta evidentemente di carico aerodinamico, non di peso. E’ risaputo che le F1 di quest’anno col doppio fondo hanno molto più carico sul retrotreno e non consentono il tipo di assetto preferito da Schumacher, ovvero avantreno più carico ed inserimento di curva più stabile. Poi se qualcuno ne sa di più a questo proposito sono qui per apprendere.

  10. X Edoardo
    15/04/2010 • 22:10

    Qualora il progetto non prevede regolazioni possibili come il PIlota richiede per adattare la vettura alle sue caratteristiche di guida non resta altro che adattarsi, L’altra alternativa sarà quella di mettersi nelle mani degli ingegnieri sperando che “la prossima sia buona”.

    Il carico aerodinamico aumenta all’aumentare della velocità,quindi,il bilanciamento della vettura sarà un compromesso tra le masse costanti e quelle variabili cioè,il carburante circa 180 Kg (circa)che grava in posizione posteriore/centrale nel corso della gara dinimuisce spostando i pesi verso l’anteriore,durante il cambio gomme per compensare l’alleggerimento viene modificato il carico aerodinamico.
    Il rapporto che si ha con le vetture F1 2010 varia moto tra inizio e fine gara e credo che certi piloti (vedi M.S.)non si adatteranno molto facilmente,in ogni caso si parla di grandi professionisti (nessuno escluso).

  11. Sul fatto che i piloti dovranno adattarsi alle vetture siamo perfettamente d’accordo. Sinceramente era quello che intendevo nel commento precedente..
    Sono contento di sentirti dire che sono tutti grandi professionisti. Probabilmente ho frainteso la tua stima per i piloti.

    Sì sulle curve medio-lente hai ragione, il peso influisce sicuramente sentendosi meno il carico. Certamente gli equilibri di una vettura si basano su più fattori e tutti importanti, come baricentro, regolazione delle sospensioni, pacchetto aerodinamico, anche la diversa dimensione delle gomme e chissà quali altri. Per carità, dicevo che il carico aerodinamico del retrotreno quest’anno è preponderante, troppo maggiore rispetto al passato per poterlo sbilanciare sull’avantreno, come preferiva Schumacher. Non a caso quest’anno abbiamo soluzioni per mandare in stallo l’alettone posteriore in rettilineo.

  12. Edoardo,sono contento, ci siamo capiti.

  13. Per rispondere a starfighter, tui ricordo che Rosberg con la stessa vettura è a tre decimi dai primi, Schumy a nove.
    Tutto il Rispetto per il Grande ed inimitabile Schumy.
    Purtroppo quello non c’è più, si è ritirato tre anni fa, adesso abbiamo solo un pilota di F1 come tanti altri, ma con almeno dieci anni in più rispetto alla media.
    Schumy, quello che ha vinto due mondiali con una carretta (Benetton) non tornerà mai più in F1, ha lascato spazio ai giovani (Vettel-Rosberg-Hamilton etc.)

    Ma Nel mio cuore restyerà per sempre quel ragazzotto arrogante e presuntuoso che ad ogni vittoria saltando sul podia mi faceva venire le lacrime agli occhi.

    Grazie SCHUMY

  14. @ SILVIO

    Condivido pienamente quello che dici ma Voglio pensare che non è così, che non sia così, Poi magari mi arrenderò all’evidenza e riuscirò ad ammetterlo con il cuore in lacrime, spererei che lo AMMETTESSE LUI STESSO, avrei meno dolore…Dimostrerebbe che è sempre un grande, anche come UOMO, io ci spero ancora….( se non ha più motivazioni e la sua proverbiale GRINTA, è inutile CONTINUARE….)