Questo sito contribuisce alla audience di

HOME PAGE

Il primo BLOG sulla Formula 1. Gratis per te: F1 news,
foto, video, piloti, team, classifiche, calendario e F1 Live.

Penalità meno severe: ci saranno più scorrettezze?

Vettel vs Hamilton

Vettel vs Hamilton

Nel corso delle prime gare del campionato abbiamo assistito a un aumento del numero di sorpassi in Formula 1. Di ciò, ovviamente ne ha beneficiato lo spettacolo, che, complice la pioggia, ha regalato agli appassionati gare emozionanti e rimonte esaltanti.

Nelle quattro corse fin qui disputate, non sono mancate anche le “situazioni limite”; su questi episodi si sono espressi i commissari anche se le penalità inflitte ai piloti non sono state numerose come nei precedenti campionati del mondo.

A cosa è dovuta tale inversione di tendenza? Negli anni passati, la commissione di gara era spesso formata da “arbitri” poco esperti di auto e sport motoristici e questa scarsa esperienza si traduceva in continui drive trought e penalità a dir poco eccessive.

Da quest’anno, invece, assunta la presidenza della FIA al posto di Max Mosley, Jean Todt ha voluto porre la commissione in un contesto di maggior competenza, affiancando ai tre giudici designati la figura di un ex pilota, con lo scopo di fare chiarezza sul motivo di certe manovre potenzialmente irregolari, ma spesso inevitabili.

Nei Gran Premi corsi quest’anno si sono finora alternati, al fianco della commissione, Alain Prost, Alex Wurz, Johnny Herbert e Tom Kristensen, che sembrano avere parecchio influito sulle decisioni di non penalizzare Hamilton e Vettel per la bagarre creata all’interno dei box a Shanghai o Alonso e lo stesso Hamilton per i loro sorpassi all’ingresso della pit lane.

Di certo il desiderio di una commissione seria e competente è più che condivisibile, ma la speranza è che ciò non implichi un proliferare di scorrettezze tra i piloti in gara.

Scritto da: Massimiliano Idonea

{lang: 'it'}
Etichette (Tags): , , , , , ,

10 Commenti

  1. … domanda che ti chiedi solo tu…

    tanto vedrete che dalla prossima gara passeranno almeno 4 gare monotone senza pioggia e con pochi sorpassi… e allora non ricorderemo piu questi episodi come pericolosi ma indispensabili per lo spettacolo.. se ancora ce ne ricorderemo…

  2. Fin dai tempi in cui l’Uomo venne a nascere per la prima volta sulla Terra, un desiderio incontenibile e insaziabile fu per lui la Conoscenza. Latente in lui vi era una pulsione, un impulso a cercare, a vagare senza meta in cerca di risposte a domande che nemmeno poteva né osava formulare, talmente erano radicate e alimentate nel suo stesso Spirito.

  3. Si sta come
    d’autunno
    sugli alberi
    le foglie

  4. La F 1 non è la A 1.

  5. carissima redazione, visto che gli argomenti scarseggiano è gioco forza cercare il pelo nell’uovo … ma consentitemi di dire che non siete mai contenti ^__^ !!

  6. Voglio spezzare una lancia “crash…. qualcuno sa perchè si dice così” a favore della redazione.

    A me non sembrano poi male i vari argomenti, di certo ci vuole impegno per cercarli, scriverli e ragionarci ponendo una propria riflessione, che impone anche il dover esprimere un proprio pensiero, pertanto talvolta criticati.

    Se gli argomenti non interessano, basta saltarli :-)

    Per quanto concerne la mia riflessione su questo tema è la seguente:

    Guardo la F1 per ricevere un pò di emozioni, più sono meglio è, perciò tutto ciò che fa spettacolo per me è consentito, ciò che lo smorza da bandire subito.

    Sicurezza??? Pericolo???, non sono e non voglio identificarmi in un falso moralista, perciò dico chi se ne frega.

    In fondo sono sicuro che a tutti noi entusiasma una situazione di pericolo e rimaniamo a bocca aperta quando qualcuno sfida le avversità del caso. Un circuito di macchinine per nattanti con mille limiti, regole anti spettacolo, ecc…. alla fine è la garanzia assoluta di una noia pazzesca.

    Ecco…. l’ho detto ;-) per tutti voi amanti delle emozioni
    Yuppa!

  7. bhe che dire…birba ha ragione.

  8. @ BIrba e Lampa

    http://www.youtube.com/watch?v=rHVv8uz_n78&feature=related

  9. già visto, c’è anche quello a parte inverite però Jones…….

  10. ma va……. a chi vuoi raccontarla, fino ad ora da inizio campionato l’unica penalità inflitta e DICO L’UNICA fino ad ora è stata quella ad Alonso, guarda caso pilota FERRARI, mentre si sono verificate altre scorrettezze, non di piloti FERRARI, che non sono neanche state prese in considerazione, se non sotto forma di ammonimenti, a buon intenditore poche parole!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!