Questo sito contribuisce alla audience di

HOME PAGE

Il primo BLOG sulla Formula 1. Gratis per te: F1 news,
foto, video, piloti, team, classifiche, calendario e F1 Live.

Ferrari e McLaren copiano il retrotreno Red Bull

RB_b1245

La Ferrari nella prossima gara a Valencia e la McLaren in quella successiva di Silverstone, porteranno in pista soluzioni al retrotreno simili a quelle della Red Bull (foto a fianco).

In particolare la Scuderia di Maranello farà debuttare la versione B della F10, con cambiamenti radicali alla parte posteriore e al fondo della vettura. Saranno abbassati i punti di sfogo degli scarichi motore: questo per permettere ai gas di scarico, tramite apposite feritoie, di essere “catturati” dal diffusore andando così ad aumentare il carico aerodinamico al retrotreno.

Molto probabile anche una modifica alla sospensione posteriore, sempre nell’ottica di miglioramento dell’efficienza del retrotreno.

I dati in mano agli uomini di Maranello, derivanti sia dai calcoli computazionali che dai riscontri in galleria, parlano di un notevole incremento di carico. Non è detto però che la pista, soprattutto quella di Valencia, dia gli stessi riscontri, soprattutto visti i tempi ridotti delle due sessioni di prove libere del venerdì che i piloti avranno per deliberare le novità.

Il vantaggio della nuova Ferrari F10B rispetto alla monoposto utilizzata da Alonso e Massa fin qui, dovrebbe essere dell’ordine dei 3 o 4 decimi al giro.

Il retrotreno Red Bull con gli scarichi bassi

Il retrotreno Red Bull con gli scarichi bassi

Come detto anche la McLaren ha allo studio una soluzione simile e il debutto è previsto per la gara di casa, il Gp di Gran Bretagna a Silverstone.
_

{lang: 'it'}
Etichette (Tags): , , , ,

4 Commenti

  1. Sostengo da molto tempo che la F1 sia una competizione troppo elittaria e questo articolo lo prova in pieno.
    Gli appasionati per quanto possono essere informati non riescono a capire esattamente quello che accade in F1 e mi riferisco solamente allo sviluppo delle vetture,del resto ci ritroviamo a guidicare piloti e classifiche ma queste sono fortemente influenzate dallo sviluppo.
    I regolamenti sembra aver creato due compartimenti stagni,uno è lo sviluppo e l’alro sono i piloti che si limitano al massimo ad adattarsi durante le pochissime ore di prove.
    Per quanto io non credo ai piloti collaudatori(coloro i quali rendono vincenti le vetture) ma tra il progetto e la pista una differenza c’è e questa andrebbe testata e adattata per la sicurezza del pilota e la F1 in genere.

  2. già…
    però è un problema di difficile soluzione…

  3. E pensare che in Ferrari erano così orgogliosi e geleosi di quanto avevano costruito http://www.circusf1.com/2010/03/spioni-mclaren-ai-box-ferrari-video.phphttp://www.circusf1.com/2010/03/spioni-mclaren-ai-box-ferrari-video.php

    Appare anche nelle news sopra, ma per comodità di tanti ho “ri-messo” il link :-)

    Yuppa

  4. Bel colpo Birba,rinfrescatina mentale ai tifosi della “rossa”.