Questo sito contribuisce alla audience di

HOME PAGE

Il primo BLOG sulla Formula 1. Gratis per te: F1 news,
foto, video, piloti, team, classifiche, calendario e F1 Live.

Ferrari, per il mondiale 2010 serve un miracolo!

Foto: f1photos.org

Foto: f1photos.org

In Ferrari, dopo la debacle in terra inglese, parlano del Gran Premio di Gran Bretagna come di una gara difficile e stregata. Noi abbiamo un’altra opinione in merito e l’abbiamo già espressa anche nell’articolo post gara.

Le gare difficili sono altre, quelle stregate non le conosciamo! Cara Ferrari, l’unico verdetto che Silverstone ci ha consegnato è il fatto che il mondiale piloti 2010 non lo vincerà un pilota in tuta rossa così come quello costruttori non potrà essere vinto dalla Ferrari.

La matematica, precisiamolo per gli amanti delle discipline numeriche, non condanna ancora né Fernando Alonso né la Scuderia di Maranello ma… ci sono molti ma!

Il quinto posto di Alonso nel mondiale piloti, dopo dieci gare e con all’attivo una sola vittoria, sono un chiaro segnale delle difficoltà incontrate sin qui in questo campionato. Davanti allo spagnolo ci sono poi nomi del calibro di Hamilton, Button, Webber e Vettel. L’inglese della McLaren, leader della classifica e campione del mondo 2008, ha ben 47 punti di vantaggio sullo spagnolo. Un abisso, anche considerando i 25 punti che in questa stagione sono assegnati al vincitore di una gara. Il team inglese, con una vettura che ancora non ha portato al debutto tutte le novità in tema di estrattore posteriore, guida entrambe le classifiche. I piloti Red Bull e il team austriaco invece, nonostante la monoposto migliore del lotto sono costretti ad inseguire ma hanno tutte le potenzialità per balzare davanti ai due campionati.

La Ferrari invece, dopo aver portato in pista a Valencia uno step evolutivo importante e aver proseguito anche a Silverstone con alcuni aggiornamenti, ha raccolto in due gare solamente 4 punti, contro i 63 di McLaren e i 56 di Red Bull. Anche considerando gli ultimi 4 Gp, per la Ferrari non è andata meglio: 29 punti in totale contro i 149 di McLaren e i 93 di Red Bull.

Serve dunque un miracolo, sempre non ci si metta ancora una volta la Federazione oppure quei commissariuncoli che di gara in gara fanno apparire il regolamento come inesistente quanto invece di inesistente c’è solo la loro professionalità!
.

{lang: 'it'}
Etichette (Tags): , , , ,

62 Commenti

  1. certo ci vuole un miracolo, forse sarà anche un miracolo che i commissari nn facciano altre marachelle :D

    la ferrari deve continuare a sviluppare la macchina, per lo meno vincere qualche altra gara prima di darsi per vinta, i segnali della ripresa ci sono stati e ancora siamo a metà del campionato, vedremo !

  2. Il modo per risistemare la gara c’era ed era semplice, bastava superare tutti quando è entrata la safetycar e guadagnare un giro. Una volta rientrata Alonso avrebbe scontato i due drive through (uno per il sorpasso a Kubica, l’altro per il sorpasso in regime di safety car) e alla fine avrebbe anche vinto. Solo che al muretto ferrari non sono più così scaltri…

    • stai arrento a quello che dici, se la FERRARI avesse fatto ciò gli avrebbero tolto tutti i punti mondiali fino a qui accumulati!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  3. la ferrari deve ancora svegliarsi da quando imploravate un risveglio alla 3 gara! la macchina è gia competitiva, i piloti sulla carta valgono, il team è il piu esperto di tutti! è inutile appellarsi ai commissari… è da inizio stagione che ferrari e red bull con macchine competitive le prime e spudoratamente migliori le seconde perdono punti a causa di errori imputabili solo alle relative squadre e piloti! La Mclaren ha fatto man bassa di tutti punti regalati dai team migliori! e a metà stagione si trova davanti con una macchina sicuramente non migliore! la red bull in qualifica ha dato i soliti 8 decimi a ferrari e 9 a Mclaren… com’è possibile che nonostante questa supremazia indiscutibile siano ancora dietro??? chi ha contato gli errori dei vari Alonso, Massa, Vettel e Webber da inizio stagione??? Gli unici punti “persi” dalla Mclaren risalgono alla gara in cui hamilton è uscito distruggendo le sospensioni, REALI PROBLEMI TECNICI insomma…

    La ferrari deve trovare organizzazione e svegliarsi! tutto qui! la red bull idem! La Mclaren continuare a raccimolare cio che gli altri concedono in piena tranquillità senza fare errori come ha fatto finora….

  4. … e mi raccomando di continuare ad urlare al complotto! cosi sarete sempre e comunque ben visti dai commissari…

    Alonso è meglio che stia attento perchè il pilota che gli è piu vicino in classifica è ROSBERG! dietro a soli 8 punti! ROSBERG SU MERCEDES!!! MERCEDESSS!!! cioè…. non so se mi son fatto capire.. il vostro primo pilota è ad 8 punti da una mercedes?!?!?!? SI! proprio quella macchina che da inizio campionato non vale niente! quella che neanche shumacher è in grado di pilotare! ù

    svegliatevi va la!

    • certo è a 8 punti davanti rosberg, considerando i punti persi (rubati dai commissari) a valencia e quelli persi (sempre ad opera dei commissari :D ) ieri a silverstone, non sarebbe a 8 punti…

      per il resto niente da dire…

      cmq il campionato è apertissimo su tutti i fronti, magari non è più alla portata delle ferrari visto i risultati e il vantaggio consistente delle lattine, ma nemmeno così tanto sicuro in mano alle mcladren

      le red bull sono fortissime e apparentemente l’unico punto debole è interno al team, la vettura funziona praticamente su ogni circuito

      FORZA FERRARI SEMPRE !!!

      • La Mclaren non è mai stata sicura di avere in mano niente visto che lo strapotere red bull c’è sempre stato in ogni qualifica… per quanto riguarda i punti persi da parte della ferrari si puo dire che a valencia sia stata non colpa vostra ok… ma a silverstone alonso se l’è cercata tutta… e cosi a parte la prima gara in cui c’è stata doppietta ferrari, la ferrari ha fatto errori gravi in almeno 6 delle 8 gare restanti.. fare errori gravi in 6 su 8 gare vuol dire che siete mal organizzati e basta…

      • sono il primo a dire che la ferrari ha fatto errori su errori nelle scorse gare, dove i commissari NON sono intervenuti, ma ricordati che alla seconda gara, se non erro, in partenza il paracarro ha “spinto” alondo sopra a schumi…altri punti persi…

        per il resto gli errori ci sono tutti, in canada alonso poteva vincere, tra muretto e un suo errore da pivello è arrivato 3°

        montecarlo sono altri punti persi…

  5. avete ancora da ridire su Hamilton?

    Beh pensateci su un po.. il vostro caro PARACARRO BUTTON è al doppio dei punti del mitico e fortissimo Massa e a 25 dall’ancor piu forte Alonso… Tutto questo dopo dieci gare…

    Chi è il vero paracarro? eh? eh? eh? Alonso e i suoi mille errori? Massa e la sua incapacita? Domenicali e le sue buone scelte? Colajanni e le sue buone parole?

    … di certo non lo è Button… che zitto zitto porta a casa sempre tutti i punti che può… ed è validissimo… se dobbiam chiamarlo secondo pilota è il miglior secondo pilota che poteva esserci finora! proprio quello che dicevo prima dell’inizio del campionato guardando ai piloti McLaren!

    • VATTENE A DORMIRE E FAI TANTI SOGNETTI D’ORO PERCHè IL RISVEGLIO SARà DURO E AMARO

      • lo spero.. per lo spettacolo che va avanti dall’inizio di questa stagione.. poi sarebbe anche ora che qulcuno riesca a prendere le red bull..

    • Max perchè ti ostini a vedere una vettura pilotata da Hamilton e un’altra da Button quando ormai è palese che i Piloti della McLaren non vanno in pista ma in sala comandi?

      • ridicolo.. se non avete risposte intelligenti è inutile che spariate cose a casaccio…

  6. Lo scorso anno, dopo una stagione trascorsa all’insegna dell’interpretazione regolamentare, la Ferrari, ritirò i remi in barca, e decise di smettere di sviluppare la vettura e di abbandonare il mondiale. Tutto ciò, per concentrarsi sin da allora e con anticipo, pienamente ed esclusivamente sulla vettura di quest’anno.
    Credevano loro, e credevamo noi, che il cavallino, mettesse in pista una di quelle vetture, che per superarle, bisognava essere figli del vento.
    La sorpresa è stata quella che tutti noi sappiamo. Un produttore di bibite, è riuscito a montare su quattro gomme, la miglior vettura di F1, mettendo tutti gli altri in fila, nonostante alcuni, avessero decenni e decenni di esperienza nel settore.
    Siccome un produttore di bibite, non sa fare le macchine, si ritiene che si è affidato ad ottime persone per gli sviluppi del progetto. ;)
    Chi prima e chi dopo, altri team, hanno cercato di migliorare le proprie vetture, ma per vedere qualche sostanziale modifica sulle rosse di Maranello, dobbiamo aspettare che si arrivi circa a metà mondiale. Eppure, all’inizio le Ferrari, seppur inferiori alle Red Bull, mostravano qualche leggera superiorità rispetto ad altri team. Ma se gli altri si organizzano e tu stai fermo, perdi anche quel leggero vantaggio.
    Oggi, la Ferrari, insegue chi all’inizio la inseguiva.
    Le gare, condotte da inseguitori, con una vettura non perfettamente performante, porta il team ad affidarsi completamente sugli sforzi estremi del pilota, che vede e sente su di lui, tutta la responsabilità dei risultati da conseguire. Tale tensione, porta inevitabilmente il pilota a commettere degli errori. Ed Alonso ne ha fatti, e per tale ragione. Non credo quindi che si sia bisogno di miracoli, ma che si lavori bene. Idee, impegno, decisioni opportune e nei momenti giusti. Non credo che l’ostacolo maggiore sia costituito dalla federazione o dai commissari, anche se da loro ultimamente, si è ricevuto qualche regalo. Dire che la Ferrari sia indietro per colpa loro non è esatto. Diciamo pure che se la Ferrari fosse stata una vettura da prima fila, la scorsa volta, si sarebbe trovata al posto di Vettel e non nell’impiccio della Safety Car ed oggi, non sarebbe stata alle spalle di Kubica.
    I miracoli, li invochiamo quando non siamo capaci di risolverci i problemi da soli.

  7. Il vero problema Ferrari è Alonso che in questa gara le ha combinate di tutti i colori,errore in partenza ,tocca Massa e gli fora la gomma,non da strada a Kubica,sconta una giusta penalità e poi comunica via radio di non voler essere disturbato come se i box non servissero a niente.
    Credo, e l’ ho già scritto che con un caratteraccio così non si và da nessuna parte,spero per la Ferrari che se ne liberi presto di questo inutile fenomeno che confonde i GP di F1 con La corsa dei tori a Pamplona.

  8. Certo, i commissari non aiutano ma se contiamo quanti punti ha perso Alonso per errori suoi….in Cina ha sbagliato la partenza altrimenti poteva vincere, a Montecarlo sbatte in prova, altra possibile vittoria sfumata, in Canada cede due posizioni ma poteva arrivare secondo, tanto per dire le principali occasioni perse, equivalenti a 36 punti: oggi sarebbe secondo in classifica.
    Poi c’è Massa: anzi non c’è proprio. Da quando, ahimè, gli hanno rinnovato il contratto per altri due anni non è più andato a punti: 3 gare, 0 punti.
    Infine Domenicali: troppo poco incisivo.

  9. François, che Alonso abbia commesso degli errori è fuori discussione. Il problema è: « Perché?».
    In Cina, sbaglia la partenza. Perché? Conosciamo Alonso da anni e sappiamo che non è un principiante, allora? Allora, quando sei cosciente che sei dietro e l’unica opportunità da sfruttare è la partenza, sperando che in quella circostanza tu riesca a balzare davanti, condurre una buona gara, e cercando di offrire meno occasioni possibili per non farti superare, allora accade che nella tensione del momento, cercando di cogliere il momento della partenza, qualche frazione di centesimo di secondo prima degli altri, sbagli e anticipi.
    Montecarlo. A Montecarlo, Alonso, va a sbattere, perchè? Perchè le prove le aveva condotte cercando di estrapolare tempi migliori viaggiando a rotta di collo, per capire come gestirsi in seguito nelle qualifiche e sperare di guadagnare una partenza in prima fila, cosciente del fatto, che a Montecarlo, se parti avanti, probabilmente chiudi anche così la gara. Complice un circuito che non offre tante possibilità di sorpasso. Morale, su un circuito del genere, ove in ogni passaggio, fai la rasatura a muri e barriere di protezione, basterebbe una mosca che ti attraversa la strada per farti sbattere. Rammentiamo che Alonso aveva dominato nelle libere precedenti. I tempi furono 1:15.927 e 1:14.904. Ma quando per cercare di raggiungere tali risultati, spremi la vettura come un limone e tu vomiti anche l’anima per andare a cercare il punto del circuito, il centimetro di strada a disposizione che ti consente di rubacchiare qualche millesimo, può capitare di toccare le barriere. Il dito dell’accusa è sempre pronto ad essere puntato, implacabile, gridando subito all’errore senza considerare che il pilota ha sfidato e inseguito in quella circostanza con determinazione, un risultato in modo estremo, e che se ci fosse riuscito, avrebbero tutti esultato e posto Alonso sull’Olimpo.

    • Gli esempi che ho fatto riguardano gare in cui la Ferrari era molto performante, dove per realizzare un bottino maggiore non era necessario “fare la differenza”, spremere la vettura come un limone.
      Avevo dimenticato Silverstone dove sono stati lasciati agli avversari altri 15 o 18 punti: anche se non avesse capitalizzato tutte le occasioni perse, oggi Alonso sarebbe perlomeno vicino alla testa della classifica.

    • Aggiungo che Rorberg (che ha capitalizzato al massimo ogni occasione con una vettura evidentemente inferiore alla Ferrari) ha solo 8 punti meno di Alonso e siamo già oltre metà campionato.

  10. E’ sorprendente come alla Ferrari abbiano reagito dopo essersi battuti per ottenere le giuste penalità nel caso di un’irregolarità,ieri F. Alonso ha commesso un’errore e giustamente è stato penalizzato, a Silverstone è toccato a F. Alonso, mi dispiace ma se le regole sono queste (e fortemente volute da Ferrari) è assolutamente inutile gridare al complotto,non avendo ridato strada a Kubica dalla manovra ci avrebbe guadagniato troppo considerato che sarebbe rimasto dietro ancora per un po,quindi i giudici di gara hanno optato per un drivethrough dopo il ritiro di Kubica, credo che a parti invertite la ferrari avrebbe fatto il contrario.
    Sarà forse una delle mie debolezze ma F. Alonso è troppo egoista,non è capace di fare squadra,pervedo brusca rottura.

  11. François, a me sinceramente, non sembra che a Montecarlo le Ferrari fossero dei missili, forse ricorderò male…
    É vero che Rosberg dista da Alonso solo 8 punti, ma queste differenze, sono dovute anche a vicende di cui il pilota di colpe non ne ha. Tu ricordi qualche evento che ha impedito ad Alonso di collezionare punti a sufficienza e che non sia dovuto alla sua responsabilità?
    Se ai box ad esempio, per cattive scelte o per mancata intuizione, ti fanno rientrare 15 volte per cambiare le gomme, per una pioggia che non si sa se viene o non viene, e intanto ti fanno perdere tempo prezioso, non ti basta l’aereo per raggiungere gli altri. A me sembra di capire che a te Alonso non piace e quindi vedi in lui la maggior parte del motivo degli insuccessi. Io sono convinto che se Alonso, avesse a disposizione una vettura simile alla Red Bull, sarebbe in testa alla classifica tranquillamente.

    • No, considero Alonso un ottimo pilota ma credo anche che la Suderia Ferrari dovrebbe essere più squadra senza caricare Alonso di eccessiva responsabilità e pressione che talvolta lo inducono in troppi errori evitabili. Alonso non è Schumacher (non ne faccio un giudizio di merito) e la Ferrari è in una fase storica ben diversa da quella che conobbe il tedesco. Trovo che per esaminare i risultati (al di sotto delle aspettative) fin qui ottenuti non sia sufficiente prendersela con i commissari ma che anzi tutta la squadra dovrebbe fare una severa autocritica.

      • vero François, c’è bisogno di essere più incisivi, ma non si può negare l’evidenza, qui si stanno usando pesi e misure diverse da troppo tempo oramai ….è lampante e non è vittimismo è realtà.

  12. Sveglia! come dal terzo GP dovete continuare ad urlare “SVEGLIA” alla vostra ferrari! Sta ancora sognando che tutto andrà bene senza far niente! tutto qui…

    • … secondo me , anzichè SVEGLIA , è meglio dar loro la buonanotte !!!

      … so no partiti con mesi di anticipo con il progetto F10 , rispetto agli altri topteam e si ritrovano a metà stagione lontani in classifica e con una vettura che prende mezzo secondo al giro dalle RB , quando va bene, se no anche 8/9 decimi come a silverstone, inutile prendersela con i commissari , quando parti e sai che un piazzamento è il meglio che puoi raggiungere , il campionato te lo puoi solo sognare , è evidente che la squadra ha delle carenze e finchè non verranno risolte non c’è niente da fare.

      la vittoria al primo gp aveva illuso tutti , che fosse iniziata un altra era Ferrari/Schumacher , ma non è cosi , da quando è finita la gestione Todt,Brown,Schumacher , la Ferrari non è piu al top , e anzi rischia di precipitare anche più in basso di dove è ora . (vedere anni 1991-1995)

      …ricordate l’obbiettivo minimo che si erano prefissi l’anno scorso ? (3 posto nel costruttori)
      ci sono riusciti ?! no !

      finchè persone sbagliate ,prendono decisioni sbagliate (fantastiche , geniali , quelle sulla sostituzione di massa con schumi/badoer/fisico) della serie non sappiamo che pesci prendere !

      …o incomprensibili , tipo il rinnovo a massa , (io il rinnovo a un pilota lo darei sulla base dei risultati che ottiene) avevano tutta la stagione per valutare se tenerlo o no , che fretta c’era di rinnovare il contratto ? avevano paura che qualcuno glielo portasse via (ah ah ah ) ?!!

      … o lo scopiazzare la mclaren (f-duct) , non era meglio spendere quel tempo e quelle risorse per scopiazzare la redbull ,se proprio devo copiare è meglio che copio il migliore ,no?!!

  13. Ciao Maurizio. Si è vero ci avrebbe guadagnato un pò Alonso se la situazione fosse restata immutata, ma c’è di fatto che Kubica è rientrato e quindi il vantaggio di Alonso si riassume solamente nel vantaggio di pochi metri, lo spazio di una vettura. Senza contare, che Kubica, indietro ci sarebbe ritornato ugualmente, anche a posizione ristabilita in quanto la vettura non andava e questo il motivo del suo rientro. Quindi anzicchè del drive through imposto al pilota Ferrari, sarebbe stato più utile restituire in termini di tempo, lo spazio di pista guadagnato indebitamente e comunque con manovra non intenzionale, ma per motivi di sicurezza.
    Tra l’altro, visto che anche nei giorni scorsi, si parlava del regolamento e su ciò che vi è scritto, sarei curioso di sapere, se nel regolamento vi è indicato che se non si fa in tempo a restituire la posizione, per abbandono di gara da parte del beneficiario della posizione in oggetto, si provvede allora a regolare la mancanza mediante drive through.

    • Ciao,Flight.
      Come ho lasciato intendere sopra,non nutro alcuna simpatia per Alonso e quando ho visto il trattamento che ha riservato durante la partenza al compagnio di squadra, facendolo finire in fondo allo scieramento per l’errore commesso in partenza, mi sono vergognato per lui.
      Posso capire che la guida di Alonso possa essere apprezzata da acuni ma questa non è la GP2 o i Kart, questa è la F1 e da un Pilota professionista di F1 si deve anche pretendere il rispetto dell’intero Team, se non altro per il denaro che viene investito per farlo gareggiare che tra l’altro a Silverstone ha anche sprecatto tutto il buon lavoro fatto a Maranello (lo vedremo nei prossimi GP caro Max Steel) .
      Il momento difficile di Massa è proprio dovuto a questo ,sapere di avere un compagnio di squadra che non collabora anzi se può ti sbatte fuori e quando questo accade e riaccade………..

      • Spero che tu non voglia dire che Alonso l’abbia fatto a posta a toccarsi con Massa, i contatti esistono, anche tra compagni di squadra. Anche a me piaceva Massa e lo preferivo mille volte a Raikkonen ma non sta reggendo il confronto con Fernando. Sinceramente prima dell’inizio del mondiale avevo paura che Alonso ricominciasse a lamentarsi come ha fatto in McLaren con Hamilton e con tutto il team e come ha fatto per anni in Renault con Briatore che accontentava ogni suo stupido capriccio. Invece, sinceramente, mi sembra che dal punto di vista del lavoro di squadra non ci siano davvero problemi, Fernando quest’anno non si è mai lamentato ne della squadra ne di Massa ne dei tecnici…..e conoscendolo questo è un grandissimo risultato. spiegami, quali sono i problemi di squadra?
        Per quanto riguarda l’episodio con Kubica trovo ingiusto colpevolizzare solo Alonso, quando la colpa è anche dei tecnici ai box che dovevano dirgli di lasciar passare Kubica e dei commissari di gara che hanno fatto capire al box Ferrari che la manovra era regolare.

      • speriamo tanto.. perchè finora ho solo visto ferrari che perdono punti… a me piace lo spettacolo.. e assieme ad hamilton uno che lo sapeva fare è sempre stato alonso… però quest’anno sta solo facendo una marea di errori non da lui…

  14. Quindi François, concordi con quanto ho scritto sino ad ora. :)
    Gli errori di Alonso, in grande misura, sono la conseguenza, non la causa.
    Certo la situazione Ferrari odierna è ben diversa di quella di un tempo. Ross Brawn, Jean Todt e Michael Schumacher, era una formazione che consegnava, carisma al gruppo, sicurezza nelle scelte strategiche e maestria di guida. Oggi abbiamo Alonso caricato su una vettura che non è quella che in passato eravamo abituati a vedere, a cui è affidato il compito di portare i risultati a casa. Strategie inesistenti e carisma zero.

    • …quoto in toto

      …questa che esprimo e solo una mia opinione e se mi sarò sbagliato ne sarò contento!

      …finchè la squadra la dirigerà un certo signor domenicali , i risultati non saranno molto diversi da quelli degli ultimi anni, vittorie poche , errori ai box tanti !

      avete visto il box ferrari quando massa è rientrato per cambiare le gomme dopo la sua uscita di pista ?!!
      …sono andati a cercarle in garage !!!! ( un pò come faccio io quando devo mettere le invernali )

      ma massa non ce l’ha la radio per comunicare che rientra ?!!! e loro la seguono la gara dei loro piloti sui loro cento schermi o stanno facendo la siesta ?!!!

  15. le solite parole :
    E PENSARE CHE HANNO SCARICATO KIMI PRE PRENDERE ALONSO E RINNOVARE IL CONTRATTO AL PILOTINO !!!!!!!!!!!!!!!
    complimneti FERRARI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  16. Io ho grande nostalgia di Raikkonen…che non ritornerà più grazie alla Ferrari.L’unica sua pecca era forse la sua volontà di ottenere ingaggi piuttosto elevati.Dicono che forse rientrerà l’anno prossimo con la renault ma io non credo.La Ferrari ha mandato via un vero campione come kimi che ha vinto nel 2009 a SPA (non un gp qualunque)con un trattore agricolo e ha rinnovato con una persona che a definirla pilota mi da molto da pensare…cmq non c’è posto per la nostalgia e spero che la ferrari migliori di gp in gp anche se questo (a mia opinione) non basterà per combattere per il titolo.Il distacco dalla Red Bull è ancora oserei dire abissale.(Vedi Massa a un secondo e mezzo dalle Red Bull).

  17. si va la.. con Alonso Raikkonen eravate molto piu simili alla coppia vincente Hamilton Button… poi l’importante era non farla diventare una coppia di bambini bisticcioni e pasticcioni come Vettel Webber e i risultati sarebbero sicuramente migliori…

  18. gentile Redazione, ognuno ha le proprie convinzioni e fa le proprie considerazioni più o meno influenzate dalle preferenze personali, è umano … La questione che vorrei solevare, come molti altri che conosco, è un’altra: è possibile che una persona ed una persona sola sia sempre arbitro indiscusso di ogni gara del campionato in qualsivoglia punto del pianeta si disputi, da anni e anni ormai? Nessuno ricorda quando anche in F1 (quando ancora era una cosa seria) la direzione di gara era diversa di GP in GP ? Non sarebbe forse questa la miglior garanzia di imparzialità?

    • chissà xke questi discorsi non saltavano fuori quando la fedrazione favoreggiava la ferrari

      • ESATTO CHISSA’ PERCHE’???????????!!!!!!!!!!!!!!!!!!! la realtà è che i ferraristi ubriachi delle ladrate del recente passato vivono ancora oggi nella convinzione che tutto gli sia dovuto e se ogni tanto tocca a loro qualche ingiustizia apriti cielo, frignano ai 4 venti che tutti ce l’hanno con loro. Prima andavano da Mosley a caragnare e allora i regolamenti, il sistema metrico decimale, la misurazione delle gomme a fine gara,i cambi di traiettoria al via, la miopia di schumacher che non vedeva chi sbatteva fuori venivano cambiati e tollerati a loro uso e necessità!

  19. Secondo la mia personale (e criticabilissima) opinione:

    REGOLAMENTO
    Dopo decenni di F1 è possibile fare un regolamento omnicomprensivo di ciò che può accadere in pista, che sia chiaro, che non mostri il fianco ad interpretazioni “fantasiose”, e con eventuali pene certe ed identiche per tutte, caso per caso.
    Penso sia urgentemente ora di provvedere ad una revisione radicale dello stesso.

    DIREZIONE DI GARA
    Voglio pensare, magari (anche se molto probabilmente) sbagliando (a me quella volta che hanno rimesso Hamilton in pista non mi è proprio andata giù…), che sia imparziale nelle sue scelte e che abbiano sempre cercato di fare il meglio possibile il loro lavoro.
    Ciononostante, pur avendo dato il meglio, i risultati sono stati pessimi, e in qualsiasi altro ambito, chi non si dimostra all’altezza del suo compito, viene sostituito.
    Quindi credo che sia ora che Charlie Whiting (e il suo staff) venga esonerato dal ruolo e venga affidato a qualcun’altro.
    Inoltre, in luogo di un regolmento con regole chiare e pene certe, e quindi di più rapida attuazione (non dovendo discutere delle “sfumature”), penso che debba essere posto un tetto alla direzione gara per prendere decisioni relative alle penalità (es. entro 3 giri interi dopo l’evento).
    In caso di ritardo nel prendere e comunicare una decisione nel tempo stabilito, l’intero staff va mandato a casa e sostituito dalla gara successiva.

    MCLAREN
    Non vedo perchè continuare a dargli continuamente dei ladri per colpe che sono imputabili alla direzione gara e non alla scuderia.

    FERRARI 2010
    Penso ancora esattamente ciò che scrissi anche non molto tempo fa:
    http://www.circusf1.com/2010/06/alonso-critico-in-ferrari-mancano-gli-sviluppi.php
    (commento n°3)
    A fine anno, se non si vince il mondiale (e, anche se spero nel “miracolo”, la vedo dura…), qualche testa è decisamente (e necessariamente) ora che salti: quest’anno c’era tutto per vincere, inizio di progettazione largamente anticipato, soldi (indispensabili), e il pilota che volevano (portato in Ferrari un anno prima). Quest’anno l’obiettivo minimo era vincere il mondiale, anche se l’obbligo era invece quello di stravincere.
    Certo, ci sono state vicende non proprio limpide nelle ultime due gare, ma non si può imputare i risultati deludenti fin qui ottenuti solo a questi episodi. E’ un’interà metà stagione (eh, lo so che suona male… :P ) sulla quale occorre riflettere seriamente e senza ipocrisie.

    FERRARI 2009 E RAIKKONEN
    Quanto sarebbe stato meglio non sospendere lo sviluppo della macchina a inizio giugno… io credo che qualche altra bella soddisfazione ce la saremmo cavata eccome! (vedasi sempre il succitato commento)
    …e quest’anno non si avrebbe avuto l’obbligo di stravincere, ma si sarebbe potuto correre il campionato con più serenità…

    MEDIA “ALLINEATI” E I TIFOSI “COL PARAOCCHI”
    E’ bello vedere come tutti i media allineati alla linea di pensiero della Scuderia Ferrari (praticamente tutte le principali testate di tv e giornali, iniziando dai telecronisti Rai) e i tifosi si prodighino e si straccino le vesti per scusare la non brillante annata di Alonso, poverino, tutte le responsabilità caricate sulle sue spalle, troppa pressione addosso, sbaglia perchè sotto continuo stress per i problemi di questa stagione sfortunata, ecc…
    …che tristezza, invece, pensare a quanta m*rda è stata tirata in faccia a Raikkonen quando sul catorcio che non andava c’era lui…

    SECONDA META’ DI STAGIONE
    Speriamo che Alonso tiri fuori le 00 e si dimostri il campione che è (preferivo Raikkonen, ma non significa che non consideri Alonso un grande pilota).
    Speriamo che in Ferrari riescano a trovare il bandolo della matassa (le capacità ci sono, indubbiamente).
    Speriamo di non dover più assistere a situazioni che “mettano in crisi” la direzione gara e che quindi non alterarino ulteriormente le gare.
    Se non si vince il mondiale, che almeno ci si diverta a guardar le gare e si possa concludere il campionato a testa alta (non come l’anno scorso, che il campionato a testa alta l’ha concluso Raikkonen, ma non certo la Ferrari!).

    • Ok… finalmente qualcuno che parla come si deve.. Bravo! Concordo con tutto!

    • Scusa osservatore, dopo aver letto a tua lunga… osservazione, una domanda mi viene di fartela. Perché dici:« Speriamo che Alonso tiri fuori le 00 e si dimostri il campione che è (preferivo Raikkonen, ma non significa che non consideri Alonso un grande pilota).»?
      In quale modo a tuo giudizio, Alonso dovrebbe dimostrare gli attributi? Lo vedi forse demotivato? Lo vedi poco impegnato nelle libere? Nelle qualifiche? Noti che in gara anzicché spingere, si risparmi facendosi dei tranquilli giri di pista? Un diportista delle corse? Io credo che più che mettere il piede a tavoletta non si può.
      Se Red Bull ha una macchina più veloce, puoi essere il miglior pilota del mondo, ma davanti non ci passi, a meno che non li pianti in asso il motore o qualche altra diavoleria che li costringa a perdere colpi. Se alla McLaren fanno un buon lavoro, divenendo il più diretto avversario delle Red Bull mettendosi alle spalle le Ferrari, non è colpa di Alonso. L’ironia a volte è inutile. Il fatto che, sulle spalle dello spagnolo abbia gravato tutto il tempo perso dall’intero gruppo, è un dato di fatto. Dall’inizio, una volta capito la netta inferiorità, dovevano reagire Immediatamente. Non è stato fatto. Hanno aspettato metà campionato! Credo che nell’era Todt, questo non sarebbe successo. Sarebbe scattato subito l’allarme rosso e messo mano sulla vettura, per consegnare nelle mani di un pilota, una macchina da corsa, non una biga.
      Alonso, sta sprecando un anno.

      • X Flight

        Attento a non mescolare le cose deducendone altre da una sola frase di tutto il discorso fatto (è l’unica frase di tutto il commento in cui parlo di Alonso), perchè sennò mi metti in bocca cose che non ho mai detto: io non incolpo Alonso di questa (al momento) brutta annata… certo, le responsabilità sono plurime, però addebito la maggior parte di esse alla dirigenza Ferrari della quale ho auspicato un cambio a fine anno per i motivi che ho già scritto nel commento precedente (e sopratutto nell’altro commento linkato dal mio commento). Mi sembrava di essere stato pittosto chiaro…

        Secondo me Alonso è un grande campione e occorre tenerselo stretto (e non ripetere l’errore fatto dalla dirigenza con Raikkonen). Quello che ho scritto riguardo Alonso è dovuto al fatto che, secondo la mia opinione, può fare un pò meglio di ciò che ha fatto vedere fino ad ora, certo la macchina non lo aiuta di sicuro, anzi, è ulteriore fonte di difficoltà (peccato che a Raikkonen non si perdonasse il fatto di avere un catorcio sotto il c*lo, ma lo si incolpasse sempre come se guidasse la macchina più veloce del lotto…).

        Non dico che non ci metta impegno e non ci creda, anzi, credo che quest’anno sia uno dei pochi che si salvi in Ferrari da questo punto di vista, ciò nonostante non si può dire che sia stato sempre “impeccabile”, è inutile negare che comunque anche lui in questa prima metà di stagione alcuni errori li ha fatti, inoltre, in alcuni momenti (non sempre, ma in alcuni frangenti si), m’è sembrato rinunciatario invece di azzardare un sorpasso, probabilmente un pò “combattuto” fra osare o pensare a non far danni e portare a casa i punti… magari mi sbaglio, ma io ho avuto questa impressione…

        Certo che la situazione attuale della Ferrari non lo aiuta, ma ciò non significa che non possa (secondo me) fare un pò meglio (e comunque ha detto lui a inizio stagione che la pressione non è un problema, ma che anzi gli da la carica, quindi…).

        Quando auspico di vederlo tirar fuori gli attributi intendo mostrare una maggiore freddezza e precisione nell’evitare gli errori “evitabili” (come la partenza anticipata) ed avere una maggior aggressività e grinta nell’osare di più, parlo di quella grinta che ha dimostrato di avere quando ha sorpassato Massa all’ingresso della corsia box, che in alcuni frangenti in gara m’è sembrato non è riuscire a tirare fuori nell’azzardare qualche sorpasso.

        A questo punto della stagione, in cui per vincere il mondiale ci vuole un “miracolo”, l’unico modo per provare a realizzarlo è azzardare e puntare in alto anche prendendosi rischi consistenti (sperando che nel frattempo la scuderia migliori la macchina e la direzione gara non “vada in confusione”): in questa seconda metà di stagione preferirei vederlo osare più di quanto abbia fatto fino ad ora, “aggredire” gli avversari (nel limite del regolamento.. mica li deve sbranare! …o forse si… :P ) anche a costo di rischiare di sbagliare.

        Se anche non si vince il mondiale, che almento ci si diverta con gare spettacolari densa di emozioni forti invece di guardare “il trenino”!
        Non sempre è necessario vincere mondiali per entrare nel cuore dei ferraristi (e nella storia)…
        …Villeneuve non ne ha mai vinti…

  20. Maurizio, capisco il tuo punto di vista. Naturalmente rispettabile. In una gara di corse però, non si può fare posto alle gentilezze e alle cortesie elargite anche se si è compagni di squadra. Certo Alonso non ha beccato la partenza giusta, ma non per questo, dopo aver perso la sua posizione, doveva rinunciare in seguito di aggredire agonisticamente parlando, chi gli stava davanti o di fianco. A volte ti ritrovi il compagno di squadra, che in gara, è un tuo antagonista a dover superare, o perlomeno di tentare di farlo. La resistenza dei due, può portare a qualche inconveniente che è normale episodio di percorso.
    Tra l’altro, giustifico l’atteggiamento di Alonso, che cercava di riparare la cattiva partenza, mordendo gli avversari il prima possibile, e prima che fra lui ed essi, si ponessero delle sensibili distanze. Almeno lui, in questo modo, cerca di affrontare una gara, ma Massa sembra l’ombra di se stesso…
    Alonso cercava di rimontare giustamente. Non è detto che se in una partita, per errore prendi un goal, rinunci dopo a giocare non facendo leva su tutte le tue forze e compensare lo svantaggio. Se sbagliare è umano è umano anche porvi rimedio, senza rassegnarsi.
    Il momento difficile di Massa, è dovuto alla consapevolezza di non essere più l’elemento primario e coccolato all’interno del team. Protezione che qualche anno fa, ha posto l’ottimo Raikkonen in second’ordine immeritatamente. Raikkonen avrebbe potuto fare molto di più, avendo molto potenziale in più e non espresso. La dimostrazione l’ha data quando sfortunatamente il povero Massa è finito in ospedale e lui, il finlandese ha avuto strada libera. Ha macinato punti gara dopo gara.
    Per quanto riguarda la collaborazione di Alonso, all’interno del team, credo sia tanta e l’ha data già appena entrato a Maranello quest’inverno. Il suo compito è vincere, anche sul compagno. Spero solo che alla Ferrari si risolvano i problemi e poterle vedere sotto la bandiera a scacchi.
    Alonso, sta accusando troppo questa inefficienza. Non lo dice ma è così di sicuro. Credo che stia masticando qualche delusione.

    • Credo che Alonso avesse capito bene che al suo fianco c’era Massa e considerando poi com’è andata la gara di Alonso nei primi 10/12 giri se avesse fatto passare anche Massa si sarebbe portato a casa con due piloti dei punti per il campionato ma li “Torero” doveva infliggere il suo colpo martale per dimostrare chi è il pui forte,risultato, 14°Fernando Alonso 15°Felipe Massa.

      • eh?? se mi dici la foratura di massa ok..ma è il sorpasso su kubica il fatto determinante…

        tra l’altro, massa penultimo, vettel ultimo cn 30 sec di svantaggio (!!)….1° giro

        alla fine, vettel 7° massa 15°, pensi che sia così determinante l’impatto con il torero????

        massa è l’ombra dell’ombra…sveglia felipe

  21. Condivido completamente il pensiero di OSSERVATORE.
    La Ferrari ha abbandonato il campionato 2009 per comodità sua, non per concentrarsi sulla vettura 2010, perché se guardiamo la RedBull e la Mclaren, l’anno scorso hanno lottato fino all’ultimo, erano davanti al cavallino e lo sono tuttora oggi. Ferrari nel 2009 invece ha bloccato lo sviluppo a metà stagione, ha fatto correre in pista Raikkonen in qualche modo e aggiunto vari secondi piloti. Ha subdolamente fatto passare con la stampa un carico di colpe a Raikkonen e annunciato il messia del 2010 al quale sarebbe stata data una vettura sviluppata per quasi un anno (credendo così noi tutti che tale auto sarebbe stato un qualche cosa di rivoluzionario). E dove siamo? Dove eravamo l’anno scorso, solo che la colpa adesso non si sa di chi sia, pare nemmeno dei piloti.
    Eh no, il mea culpa lo devono fare tutti. L’anno scorso un pilota dormiva per tutto il gran premio?, allora forse quest’anno uno è troppo eccitato e gli partono i pulsanti sul volante perché la pressione sulle spalle la sente un debuttante, non un due volte campione del mondo.

    • La pressione la sente un debuttante e non un due volte campione del mondo? :D Ma se ancora si sta a dire che Alonso deve tirar fuori le @@ come credi che si senta giudicato un pilota? Sembra che tutto debba dipendere da lui! Non è pressione questa?

      • Appunto e credo che ad Alonso, proprio in virtù del suo passato, non pesi questa cosa, anzi, a lui piace sentirsi il punto di riferimento. Guarda cosa ha fatto in Mclaren, è stato in grado di inchiodarsi al box per ostacolare Hamilton andando contro la squadra, è entrato in conflitto con Ron Dennis (non uno qualunque) arrivando a ignorarlo in pubblico, insomma il carattere non gli manca, ecco perché credo che lui non senta alcun tipo di pressione.
        Comunque a lui e a Massa non si chiedono i miracoli, ma delle gare senza errori. Hai una macchina da quarto posto? Arriva quarto allora, non quattordicesimo.
        Notte.

  22. Tutto giusto, ed infatti di Alonso, apprezzo la determinazione. A chiunque fa piacere d’essere preso come punto di riferimento e che vengano riconosciuti i meriti. Fa meno piacere la critica al negativo che ti accusa di essere la causa delle continue debacles Ferrariste.
    É vero anche che se hai una macchina da quarto posto è giusto che arrivi quarto e non quattordicesimo, ma ciò è possibile solo se non ti ordinano di farti un giretto per i box. Quarto, o forse anche terzo altrimenti ci arrivi.
    Comunque, la strigliata da Montezemolo è arrivata. Speriamo che la squadra si dia una mossa e si svegli dal torpore. Non ho mai sostenuto che il team lavori in modo impeccabile, anzi…

    • non si parla di una gara… ma di dieci.. in dieci ha fatto mille errori.. non puo permetterselo.. lui stesso l’ha detto ancora quando era partito in anticipo che non doveva piu commettere errori.. realmente non è per sfottere… ma se ci fosse in ferrari uno che non sbaglia sareste molto molto vicino alla Mclaren… inceve siete a piu di 100 punti nei costruttori… poi vedremo come va a finire… magari recuperate con la seconda metà di stagione fatta bene.. comunque per ora siete veramente troppo dietro rispetto a quello che vale la macchina…

      • esattamente, ma i punti fatti dalla mcladren e dalla redbull, sono fatti con 2 piloti, mentre in ferrari l’unico che riesce a fare punti “discreti” è alonso, massa è praticamente l’ombra dell’ombra…

        alonso potrebbe vincere il mondiale piloti…ma il mondiale costruttori si vince con 2 piloti, soprattt qst’anno che redbull e mcladre vanno costantemente a punti con i proprio piloti, soprattt proprio gli inglese, che lo ammetto candidamente, sono dei macina punti impressionanti…

        quindi, ok addossare le colpe ad alonso, ma sembra l’unico che si danna per tirare fuori e mettere le pezze dove la squadra non arriva…massa se la vede lui che ha, ma da uno che è arrivato vicinissimo a vincere nel 2008, sta dimostrando molto poco…e ripeto, il mondiale marche si vince con due vetture con una quest’anno è impossibile !!!

      • @f1fan ti sbagli i punti fatti in mc loten sono stati fatti dai commissari, cioè quelli tolti alla FERRARI, altro argomento, chiunque entra in FERRARI sente il peso affidatogli, anche RE SHUMY non dimenticate dopo quanti anni al suo esordio in rosso ha ottenuto il titolo, ergo.

  23. Perdonartemi, non o letto nesso dei ostri tag… la ferrari deve continuari a fare la ferrari, overo incere oltre ogni difficolta!!!FORZA RAGAZZI!!! dateci da fare h i numri i avete!!!si possono fare ancora tante cose, magari non portare a casa un mondiale, ma tantae cose,.. tante… tamte….

  24. X F1fan.
    Senza difendere nessuno,Massa cercando di fare tutta la gara con gomme dure(dopo la foratura)è incappato in un paio di errori,e durante uno di questi si è fermato per sostituire le gomme quando (naturalmente) il box non poteva essere pronto,perdendo molti tempo.
    Dal mio modesto punto di vista,la pessima prestazione Ferrari è stata completamente compromessa dall’errore di Alonso alla partenza coinvolgendo con la sua prepotenza (che altro non è) anche il suo compagnio di squadra Massa.

    • errori che vettel cmq non ha fatto, ed è arrivato settimo

      purtroppo sono somme di errori, sia da parte di alonso che da parte di massa…poi che alonso imponga la sua forza è un dato di fatto, come si impone giustamente webber su tutta la scuderia, no ?

      continuando di questo passo, c’è poco da fare per il cavallino… non per alonso che sbatte su massa, ma per tutt gli errori che stanno facendo, muretto compreso, che azzeccano stategia di gara 1 volta su 10 :D

      • Gentile,F1fan.
        credo che anche io (che ho fatto 3 corsi di guida veloce) sarei capace con la Red Bull a non sbagliare.

        Lo sostengo da sempre sono le vetture che rendono grandi i piloti e non il contrario ed è cosi che mi approccio ad ogni gara motoristica ad eccenzione delle categorie dove il costruttore ed il pilota sono la stessa persona.

  25. Cosa parlate male di massa a me? io son tre anni che ve lo ripeto che è incapace.. quest’anno l’ho ripetuto ad ogni gara! e mi avete sempre detto che non capisco niente.. che massa vale di piu di raikkonen e alonso e cose cosi… beh adesso tenetevelo…

    Per Maurizio: certo che la gara è stata compromessa dagli errori di alonso.. ma massa ci ha messo del suo.. perchè dopo la saferty car lui era gia dietro a Vettel di 3 macchine… e Vettel dall’inizio è incappato nella stessa cosa, ha fatto anche lui una gara tutta con le stesse gomme… Vettelperò si è mangiato 6 buoni punti partendo dal fondo.. e massa dov’era? se avesse fatto una gara alla sua altezza almeno 4 punti li avrebbe presi… cioè… non ha scusanti… probabilmente con la scusa dell’errore lui poteva paraculasi il fatto di una cattiva prestazione quindi avrà detto.. “cosa me ne frega… oramai…”

    i piloti ferrari in questa ultima gara sono stati da 0… è giusto che in questa ultima gara non abbiano preso punti.. e c’è poco da incolpare gli altri…

    • Caro,Max Steel.
      Io non do colpa da altri che ad Aolnso.

      Gentile,F1fan.
      credo che anche io (che ho fatto 3 corsi di guida veloce) sarei capace con la Red Bull a non sbagliare.
      Lo sostengo da sempre sono le vetture che rendono grandi i piloti e non il contrario ed è cosi che mi approccio ad ogni gara motoristica ad eccenzione delle categorie dove il costruttore ed il pilota sono la stessa persona.

    • Caro,Max Steel.
      Io non do colpa da altri che ad Aolnso.

  26. X Osservatore:

    OK! Tutto chiaro sulla tua del giorno 13 ore 11,19
    Sono comunque anche io dell’avviso che Alonso sia un pilota da tenersi stretto e a non demotivarlo dall’ambiente Ferrari. Alonso può fare molto e soddisfazioni ne può regalare. Ad inizio stagione ha dichiarato che la pressione per lui non è un problema, ma si riferiva comunque alla pressione intesa come impegno, non come responsabilità di vincere comunque, nonostante le tante falle non di sua competenza. Si aspettava una signora macchina da corsa e un’organizzazione all’interno del team di tipo esemplare. La realtà è stata diversa.
    Credo inoltre anche io, che egli più di qualche volta, si sia trattenuto dall’osare di più, per non correre eccessivi rischi, che più di una volta hanno consegnato errori, preferendo di portare a casa l’uovo al posto della gallina. Certo, molte volte, prendersi la briga di correre certi rischi, se essi danno risultati e ben riusciti, diventi sulla bocca di tutti un gran pilota, peccato che quando la cosa non va per il verso giusto vieni ritenuto una testa di coccio. D’altronde, che rischio sarebbe, se la percentuale di fallire non fosse alta? Perciò a me dispiace vedere sempre puntato il dito contro Alonso.
    Per quanto riguarda Raikkonen, purtroppo e ribadisco purtroppo, non tutti lo hanno capito. Un peccato! Il dispiacere di vederlo andare via, è stato tanto.

    • Siamo sulla stessa lunghezza d’onda ^_*

  27. Speriamo vada sempre peggio perche’ per cambiare le cose,come da costume,bisogna toccare il fondo.
    Domenicali sono anni che fa cretinate e l’unica cosa che sa dire e che bisogna rimanere concentrati…ma su cosa?
    Massa non doveva essere riconfermato. tanto simpatico ma non e’ da titolo mondiale.
    Alonso e’ diventato un oggetto misterioso e fa una miriade di cazzate e va fortemente ridimensionato.
    la macchina non va , dal 2009 ad oggi non ci hanno capito nulla.. non fanno altro che copiare.
    Montezemolo? speriamo che prima o poi smetta di dormire.

  28. Montezemolo? :) Sai una cosa, in tutta confidenza? Credo che allo stato attuale, sarebbe meglio se balzasse lui sul carro e afferrasse le redini per la guida del team. Lo ha fatto dal 1973 al 1975. Era l’epoca di Lauda…