Questo sito contribuisce alla audience di

HOME PAGE

Il primo BLOG sulla Formula 1. Gratis per te: F1 news,
foto, video, piloti, team, classifiche, calendario e F1 Live.

Alonso: con ala mobile e kers avrei superato Petrov


petrov-alonso

Nel corso di un’intervista al 2010 Gala Solidaria Santander, tenutosi a Madrid, Fernando Alonso ha definito la stagione 2010 “estremamente positiva”, sentendosi subito ben integrato nella squadra all’arrivo in Ferrari.

Per quel che riguarda l’aspetto agonistico, ha affermato di essere davvero soddisfatto del risultato ottenuto nel mondiale, in cui ha conquistato cinque vittorie (menzionando in particolare Monza, Singapore e Corea), e sostenendo che l’unica cosa che è mancata è stata, ovviamente, la vittoria finale, essendo arrivati all’ultima gara “con buone possibilità”. Lo spagnolo ha affermato che, in sostanza, è questo l’unico punto che cambierebbe del campionato 2010.

Nella seconda parte dell’intervista, riguardante la stagione 2011, al via della quale mancano meno di 80 giorni, Fernando ha indicato di aspettarsi una “battaglia molto serrata” con Red Bull, McLaren e Mercedes: “per vincere dobbiamo lavorare duro, meglio degli altri, ed è quello che il team sta facendo a Maranello. Credo che potremo vincere”.

“Mi aspetto una grande stagione anche nel 2011, perchè l’obiettivo che hai sempre quando guidi per la Ferrari è lottare per il campionato”. Alonso ha dichiarato che un aspetto fondamentale nello stabilire le performance delle vetture lo rivestirà l’aerodinamica, “il fattore determinante nella Formula 1 moderna, per noi ma anche per tutti gli altri, anche se non possiamo dimenticare il cambio, il motore e le sospensioni”.

Proprio dalle sospensioni è partito il discorso sulle gomme: “Dobbiamo trovare il modo di fare lavorare le Pirelli al meglio, di metterle in sintonia con la nostra vettura”.

Alonso ha poi giudicato positivamente le nuove regole tecniche, il ritorno del KERS e l’ala posteriore mobile, che assieme ai nuovi pneumatici Pirelli rappresenteranno la sfida più grande: “Ogni anno la F1 cambia le sue regole per migliorare lo spettacolo, e sono fiducioso che il KERS e l’ala posteriore mobile possano darci quella differenza di velocità necessaria, rispetto la vettura che precede, per creare maggiori opportunità di sorpasso”.

Infine lo spagnolo ha detto che la nuova monoposto, erede della F10, sarà presentata probabilmente nell’ultima settimana di gennaio a Maranello.

Scritto da: Filippo Ronchetti

 

{lang: 'it'}
Etichette (Tags): , , , , ,

1 Commento

Trackbacks

  1. Alonso: con ala mobile e kers avrei superato Petrov | Blog Sport