Questo sito contribuisce alla audience di

HOME PAGE

Il primo BLOG sulla Formula 1. Gratis per te: F1 news,
foto, video, piloti, team, classifiche, calendario e F1 Live.

FIA, sì a ordini di scuderia. Ha vinto la Ferrari


FIA-F1-flag

Il Consiglio Mondiale della Federazione Internazionale dell’Automobile, riunitosi oggi a Monaco, ha deliberato una serie di modifiche ai regolamenti che introducono importanti novità già a partire dal prossimo anno e per gli anni a venire.

La prima importante modifica riguarda la regola sugli ordini di scuderia: è stato infatti cancellando l’art. 39.1 del regolamento sportivo e quindi il divieto in vigore. Dal prossimo anno sarà consentito ai team impartire espliciti ordini ai piloti in pista. La regola era tornata al centro dell’attenzione dopo il sorpasso di Hockenheim tra Felipe Massa e Fernando Alonso, sanzionato poi dalla FIA con una multa di 100.000 dollari alla Ferrari.

Le atre importanti modifiche al regolamento: dai motori al cambio, dalle ali mobili al kers, dall’f-duct al doppio diffusore.

MOTORI
Dal 2013 i motori dovranno essere “più ecologici” e consumare il 35% in meno, grazie a un sistema avanzato di controllo e recupero dell’energia. I propulsori saranno dei quattro cilindri da 1.6 litri. Ciascun pilota, infine, avrà a disposizione solamente cinque propulsori nel 2013 e quattro negli anni successivi.

CAMBIO
Dal 2011 i cambi dovranno essere utilizzati per cinque Gran Premi. La sostituzione anticipata comporterà un arretramento di 5 posizioni in griglia.

ALA MOBILE POSTERIORE
Dal 2011 anche l’ala posteriore potrà essere regolata dal pilota; lo potrà però fare solo durante i sorpasso e solo quando lo svantaggio nei confronti del pilota che lo precede sarà inferiore al secondo.
Commento: che confusione, che regola assurda e incomprensibile. Come fa il pilota a conoscere con esattezza il distacco del pilota che precede?

KERS
Dal 2011 ritorna il sistema di recupero dell’energia cinetica, con modalità di utilizzo analoghe a quelle già in vigore lo scorso anno.
Commento: ma la politica di riduzione dei costi che fine ha fatto?

F-DUCT E DOPPIO DIFFUSORE
Dal 2011 sia il sistema che provoca lo stallo dell’ala posteriore che “doppio diffusore” saranno aboliti.
Commento: vedremo poi se si troveranno altre vie per aggirare il regolamento ed ottenere effetti analoghi.

REGOLA DEL 107%
Il prossimo anno sarà reintrodotta la regola del 107% per le qualifiche. I piloti che otterranno un tempo superiore al 107% rispetto al miglior tempo della Q1, non potranno partecipare alla gara.
Commento: se la regola fosse entrata in vigore quaest’anno avremmo avuto diversi Gp con diverse vetture in meno. Vedremo se nel 2011, Lotus, HRT e Virgin sapranno ridurre il pesante gap del 2010.

E voi, cosa ne pensate?
.

{lang: 'it'}
Etichette (Tags): , , , , , , ,

22 Commenti

  1. Comunicazione sui commenti

    Recentemente abbiamo modificato il sistema dei commenti introducendo una log in.
    Per lasciare un commento ai nostri post, non è necessaria una vera e propria registrazione, ma solo effettuare l’accesso con una delle credenziali (username e password) che già utilizzi su altri siti e/o social network.

    Tra questi abbiamo: facebook, yahoo!, twitter, google, Windows live ID, myspace, blogger, flickr, WordPress, OpenID e Netlog.

    Come effettuare il log in:
    - se nel post non sono ancora presenti commenti, in fondo al post troverai la dicitura: “È necessario essere loggati per scrivere un commento”. Cliccando su loggati sarà visualizzata la pagina di login e, dopo aver effettuato l’accesso, sarai indirizzato sulla pagina precedente dove potrai lasciare il tuo commento al post.
    - se nel post sono già presenti dei commenti, sarà sempre presente la dicitura di cui sopra, in fondo al post, oppure un “pulsante” con la scritta “fare il log in per replicare” ti permetterà di autenticarti prima di rispondere a un commento di un altro utente.
    - direttamente a questo indirizzo: http://www.circusf1.com/f1/wp-login.php?redirect_to=http://www.circusf1.com/

    Una volta fatta log in, il sistema ti riconoscerà in automatico alla successiva visita dal medesimo computer. In ogni momento potrai comunque effettuare il log out, utilizzando il link “ESCI”, sempre presente in fondo ad ogni post.

    Se dovessi incontrare qualsiasi difficoltà, non esitare a segnalarcelo utilizzando il form che trovi qui: http://www.circusf1.com/info/contattaci

  2. CircusF1 dice: >FIA, sì a ordini di scuderia. Ha vinto la Ferrari.

    :D Apriti cielo!!! E chi la sente la concorrenza! Adesso cominciano le polemiche.

  3. beh un po’ meno di ipocrisia x quanto riguarda gli ordini di scuderia, la regola dell’ ala posterioree è incomprensibile

  4. per quanto riguarda il commento sul kers e la riduzione dei costi cè da ricordare comunque che il costo del kers è drammaticamente piu basso rispetto al 2009.

  5. Beh non direi che questa degli ordini di scuderia sia una “vittoria ferrari”… la ferrari ha avuto la sua vittoria quando ha infranto le regole esistenti passandola liscia… ora è solo una nuova norma di regolamento da stabilire… patetica la storia dell’ala posteriore… troppo difficile non solo per il pilota ma anche per un commissario che controlla riuscire a sapere quando si entra esattamente all’interno del secondo nei distacchi… ci sarà da urlare ai complotti anche il prossimo anno con una regola cosi… interessante il fatto che nel 2013 si avranno solo 5 motori con consumi estremamente ridotti…

    vedremo…

  6. certo che impaginare un articolo dicendo VITTORIA DELLA FERRARI sul caso degli ordini di scuderia, è davvero eccessivo, vuol dire come si dice a napoli SFRUCULIARE LA MAZZARELLA DI SAN GIUSEPPE…oppure vuol dire toccare un tasto che ha suscitato moltissime polemiche su quello che era successo nello scorso gran premio di Germania, bhè gli ordini come voi sapete e senza il minimo di ipocrisia è sempre esistito nei team, quest’anno Webber per esempio ha fatto da esca con la Ferrari per far vincere il titolo mondiale al pupillo di casa, le due Renault gialle hanno fatto bene il loro lavoro sporco, non facendo regali a nessuno, manco quell’ultima gara per Petrov era quella della vita…ma si sa..senza ipocrisia sono sempre esistiti gli ordini…e ancor più spudorati saranno l’anno prossimo con la nuoca stagione.
    Immagino già i due incapaci commentatori Rai quante volte ce lo ripeteranno…sarà quasi come un lavaggio del cervello..tutto questo perchè? tutto questo su quale asse ruota?!..quello dello spettacolo, quello degli interessi, ma si mandiamo a quel paese lo sport automobilistico per fare più share, più odiens, tanto i vecchi sorpassi regolari, le vecchie sportellate sono solo un ricordo lontano.
    saluti a tutti.

  7. Beh probabilmente ci saranno dei sistemi elettronici che segnaleranno quando il distacco è inferiore al secondo tipo gps oppure basterà transitare sul traguardo con meno di un secondo di distacco e un segnale attiverà la possibilità di muovere l’ala. Non è una cosa impensabile. Speriamo almeno che serva a far tornare qualche duello. visto che poi chi viene sorpassato può diminuire a sua volta l’incidenza dell’ala.

    • Si ok…. magari per settore anche… cioè… ad ogni settore viene verificato il distacco e se è inferiore al secondo si puo usare l’ala mobile… ma per chi sta davanti come funziona? lui l’ala la puo regolare solo mentre viene passato perchè potrebbe essere in fase di “controsorpasso” o deve tirarsi di fianco lasciarsi passare e poi può usarle? la puo usare anche lui se ha dietro uno a meno di un secondo o no? si potrà fare gioco di squadra e stare tutto il tempo a meno di un secondo di distanza per poter usufruire di questo vantaggio o è fantascienza? se i giochi di squadra sono validi 2 piloti della stessa squadra potrebbero darsi 2 punti di sorpasso all’interno del circuito per poter usare sempre le ali mobili? due piloti potrebbero fare questa cosa per avvantaggiarsi anche se di scuderie diverse?

      … a me san ragionamenti doverosi sinceramente… e mi sa una regola che darà pochi frutti e molte polemiche…

      • e ancora… le ali saranno azionabili elettronicamente tramite un interruttore che lascerà la possibilità di farlo SOLO se il pilota arriva distante un secondo dalla macchina che precede o sarà un interruttore libero che il pilota dovrà gestire? perchè in tal caso servono 24 commissari che guardino tutto il gp dalla camera car per vedere che qualcuno non faccia il furbetto azionandolo ogni tanto di nascosto….

  8. E quindi, se da una parte, per la sicurezza, si vieta un dispositivo come l’f-duct che si doveva azionare con una mano, staccandola dal volante, dall’altra si mette un altro dispositivo manuale per cambiare l’incidenza delle ali.
    Ma è almeno dal 20 anni che sulle auto di serie ci sono sistemi di variazione elettronica dell’incidenza delle ali (vedi ad esempio la 911 del 1989 o la 3000GT del 1992) e in F1 questo lo fanno ancora manualmente?
    Nessuno ha pensato di utilizzare il sistema in modo contrario? Si potrebbero mantenere ali normalmente scariche e un sistema automatico uguale per tutti per alzare l’incidenza appena si toccano i freni (la SLS non ha un sistema del genere?) e che permetta di fare le curve con maggior aderenza e sicurezza, e che ritorni in posizione scarica quando si superano certe velocità, tipo oltre i 300 km/h.
    Nessun pilota così deve pensare a quando il regolamento gli permette di farlo oppure no, e non si distrae ulteriormente.

    Invece, sempre per lo stesso discorso…. sono anni che vediamo piloti (ferrari soprattutto) che tolgono le mani dal volante per modificare il manettino della ripartizione di frenata tra una curva e l’altra.
    Questo vietarlo no?

    Altra considerazione sempre sull’aerodinamica: ma la FIA o chi gestisce le cose, non possono imporre un fondo piatto uguale per tutti, come hanno fatto con la centralina, così che almeno in quella zona tutti possano usufruire dello stesso carico aerodinamico e un diffusore efficiente? Se la cosa venisse studiata per bene (come si potrebbe fare adesso con tutti i simulatori, ecc), si potrebbe addirittura arrivare ai livelli delle lotus 1978-9 che giravano senza alettoni.
    In questo caso non ci sarebbero per nessuno problemi di scia o di disturbi delle ali sull’auto che segue e si eviterebbero alettoni mobili che furono già vietati anni fa per la pericolosità dovuta ai malfunzionamenti dei sistemi.
    Non pensiamo che oggi non si possa rompere niente. Basta vedere cosa è successo con il cedimento di quel particolare che unisce le sospesioni anteriori sulla toro rosso quest’anno.

    • sulla considerazione di paoletti a proposito dell aerodinamica: credo che stiano studiando proprio qualcosa di simile a quello che dici tu per il 2013. Almeno, é quello che si é letto in giro. Queste le parole di Sam Michael che é coinvolto nella stesura di questi nuovi regolamenti tecnici: “Si sta parlando di avere più effetto suolo all’anteriore fino al diffusore e avere una macchina ad effetto suolo, come avveniva nei primi anni 80″.

  9. MA NESSUNO VUOLE GIOCARE CON ME A FORMULA UNO 2010 SU XBOX?!

    • ahahah… lo farei volentieri ma non lo ho… :) … lo avrebbe un mio amico ma è una cosa lunga… ci vorrebbero pomeriggi o serate intere… mi disp… poi ora che ci penso mi sa che lo ha su play 3…. ma non vorrei dirti una stupidata… dici che si può collegare da xbox a play 3 essendo lo stesso gioco o da due piattaforme è un casino?

  10. avrei preferito un 4 cilindri in linea, ma da 2 litri… se proprio si deve optare per i motori in linea…

    altrimenti avrei provato il più “curioso” motore boxer… o qualcosa di più sopraffino come i rotativi…

    insomma si è passati a qualcosa di più classico alla fine, più che alla ricerca :D

    mah, sono un po’ perplesso

    FORZA FERRARI SEMPRE !!!

    • Magari dal 2015 correranno con motori di auto di serie (la Ferrari con tecnologia multiair e 20 Km al litro)
      RIDICOLI

  11. Il punto della regola sulle ali mobili dovrebbe consistere nel fatto che solo chi è dietro può azionarle in modo da acquisire quei 20 km/h in più che consentano di tentare un sorpasso anche se non si è usciti incollati alla vettura davanti da una curva che da su un rettilineo (La situazione in cui si è trovato Alonso ad Abu Dabhi). Ovviamente per far si che funzioni chi si trova davanti non deve poterlo azionare altrimenti si torna punto e daccapo. Sul fatto di poter fare gioco di squadra scambiandosi e riscambiandosi la posizione non credo che possa funzionare dato che solo quello che è dietro può azionare l’ala, non vedo che vantaggio si possa guadagnare così. Quanto all’effetto suolo se non ho capito male dovrebbe ritornare legale nel 2013.

  12. Button, Massa e Webber poverini, lasceranno ai loro capisquadra parecchi punticini… Il prossimo Campionato sarà un po’ scontato, tre piloti lotterano per l’iride di fine anno….

    Da ricordare la lotta cruenta tra senna e prost colleghi nella stessa squadra davano della f.1 uno spettacolo che non è possibile paragonare alla tristezza dello spettacolo di oggi.da ricordare pure l’ultimo giro di villeneuve padre in lotta col compagno arnoux,in fe

    • Gia però Villneuve e Arnoux non erano compagni di scuderia, a meno che non consideriamo Ferrari e Renault unica scuderia

    • E Senna e Prost correvano preticamente in un’altra categoria: nel 88 e nel 89 c’era la Formula McLaren dove correvano loro due e c’era la Formula Altri dove correvano le vetture che appartenevano a questo mondo e tra le due categorie ci potevano essere da 1,5 a 3 sec a giro a secondo dei circuiti. Ovvio che Senna e Prost potevano bastonarsi quanto volevano tanto mediamente arrivavano con non meno di un minuto di vantaggio sul terzo.

  13. In tutta onestà:

    Il fatto che abbia vinto la ferrari è discutibile, visto e considerato che in un modo o nell’altro tutte le squadre, in modo occulto hanno dato ordini di scuderia, magari poi vantandosi di lasciare liberi i piloti di fare la gara come volevano…

    Almeno adesso se ci saranno ordini di scuderia saranno chiari, ed inequivocabili, senza tirar fuori presunti surriscaldamenti del motore o cattivi funzionamenti vari.

    Per l’ala mobile… personalmente la ritengo una gran cavolata, non si comprende bene come debba funzionare quindi…

    per il resto: La F1 ha smesso di essere il banco prova delle auto del domani, l’innovazione tecnica viene continuamente castrata da regolamenti pensati per contenere i costi, che poi non sono mai realmente contenuti, servono unicamente a portare la competizione ad un mondiale “monomarca” dove tutti, pur con nomi diversi corrono con le stesse soluzioni tecniche.

    Mi auguro che qualcuno prima o poi si accorga che questo è un errore e riporti la F1 ad essere quel che deve.

    • Quoto in pieno, anche se a rigor di etica morale, Horner e Withmarsh dovranno continuare a prendersi per i fondelli da soli.
      Mi spiego:
      Sia Horner che Withmarsh, non si sono lamentati del non rispetto del regolamento, loro hanno dichiarato che è VERGOGNOSO ordinare ad un pilota di farsi passare dal compagno.
      Dopo quaste dichiarazioni di sdegno e immoralità, come faranno a giustificarsi???

Trackbacks

  1. FIA, sì a ordini di scuderia. Ha vinto la Ferrari | Sport sul Web