Questo sito contribuisce alla audience di

HOME PAGE

Il primo BLOG sulla Formula 1. Gratis per te: F1 news,
foto, video, piloti, team, classifiche, calendario e F1 Live.

Ferrari F150 – Alonso, Massa e le loro ambizioni


Alonso e Massa

Alonso e Massa

Le interviste ai due piloti di Maranello nel giorno della presentazione della nuova Ferrari F150, la monoposto del Cavallino Rampante per il Campionato Mondiale 2011 di Formula 1.

FERNANDO ALONSO
Fernando, immaginiamo nella gara del Bahrain una situazione in cui 3 vetture sono una in fila all’altra: cosa può succedere?
FA:
L’ala mobile si può usare soltanto per un rettilineo a giro, quindi la cosa più importante sarebbe arrivare all’ultima curva a meno di un secondo e mezzo di distacco da chi precede, il che è difficile. Non vedo la possibilità di molti sorpassi sinceramente, credo che continuerà a essere difficile sorpassare; e farlo richiederà ancora dei rischi.

Hai davanti un mese e mezzo in cui ci saranno 15 giorni effettivi di test: come sfrutterai il tempo in cui non sarai in macchina?
FA:
Credo che siano molto importanti anche i giorni in cui non proverò, e sarò in pista comunque quando in macchina sarà Felipe per seguire i test e lo sviluppo. I dati che potrà raccogliere lui saranno utili anche a me e viceversa.

Pensi che tutti i comandi presenti sul volante tolgano un po’ il divertimento di guida?
FA:
Più che altro penso che tutti questi comandi rendano molto difficile la guida; è molto più difficile di quanto si possa immaginare guidare una Formula 1. Da quest’anno ci sono anche due tasti in più: la regolazione dell’ala e il KERS. Sicuramente guidare una GT è più divertente e ci si può concentrare più sulla guida.

Sei nel tuo peso forma per guidare quest’anno? La posizione di guida più alta di quest’anno cambia qualcosa nel tuo stile?
FA:
Ho iniziato la mia preparazione e conto di arrivare al 100% della forma per l’Australia, perchè vorremmo prepararci alle trasferte di Australia, Malesia e Cina per essere al massimo. La settimana scorsa ho fatto tanto lavoro tra bici, piscina, corsa ed esercizi per il collo. Il peso va bene, non credo di avere alcun problema con il KERS, anche perchè il peso minimo della macchina è stato alzato a 640 kg. Il sedile e la posizione di guida non cambiano molto la prospettiva del pilota.

I parametri nuovi come il degrado delle gomme possono modificare il tuo stile di guida?
FA:
Non so, dobbiamo ancora provare, vediamo se il degrado maggiore delle gomme è solo una speculazione. Certo un pit stop in gara al posto di due vuol dire molto, perchè per una sosta si perdono anche 25 secondi, che si recuperano magari in 30 giri.

Che pressione metti su te stesso? Quale squadra pensi possa fare una macchina che possa competere con la Ferrari?
FA:
La pressione che mi metto è molto alta. La motivazione dei primi mesi dell’anno è sempre la stessa, ogni anno. Penso di essere in una squadra unica, e anche questa presentazione lo dimostra. Le altre squadre faranno la presentazione al primo test, poco prima di girare, e nessuno parlerà, non i tecnici, non il Presidente.
Per rispondere alla domanda, credo che Mercedes abbia la possibilità di fare una macchina competitiva, come anche McLaren e Red Bull; dobbiamo lottare con loro.

Quanto di tuo hai messo nella macchina del 2011?
FA:
Quando sono arrivato nel 2010 ho trovato una macchina molto diversa da quelle che avevo guidato fino a quel momento. Quest’anno invece ho dato il mio contributo, penso che il mio stile di guida un po’abbia influenzato lo sviluppo, e ora conosco le persone del mio team, ho un bel rapporto con loro e metto loro pressione continuamente.

FELIPE MASSA
Nel 2009 hai avuto esperienza diretta di guida con il KERS. Come ti senti per il nuovo utilizzo di quest’anno?
Felipe Massa:
Ora credo che si stia lavorando in una direzione simile a quella del 2009, da allora si è fatto tanto anche in termini di sviluppo. Non abbiamo ancora provato ma credo che avremo un KERS buono, un po’ più leggero e comunque potente, senza perdere il bilanciamento della vettura; è importante trovare il sistema perfetto con tutte le variabili in gioco.

Pensi che avrai problemi di visibilità per l’altezza del musetto della macchina?
FM:
Il musetto è più alto ma abbiamo lavorato molto per cambiare e adattare il sedile. Sembra che ora però non ci siano più problemi.

La stagione è molto lunga: hai rivisto la tabella di lavoro fisico?
FM:
Mi sono allenato molto, di solito sto in Brasile perchè lì è più caldo ed è estate ora piuttosto che in Europa in cui il clima è più difficile. Ho pensato anche al peso, anche in vista del KERS.

Lo scorso anno il tuo stile di guida non si è sposato perfettamente con la macchina. Hai dato indicazioni quest’anno?
FM:
Si, però sono anche cambiate tante cose. Voglio essere competitivo dalla prima all’ultima gara di quest’anno e penso che anche le gomme Pirelli mi aiuteranno.

Come dovrebbero essere le gomme Pirelli per esaltare il tuo stile di guida?
FM:
L’anno scorso Bridgestone ha cambiato molto le gomme anteriori rispetto al 2009. Questo ha portato a una situazione di molto maggiore sottosterzo; le gomme erano anche molto più dure e difficili da portare in temperatura. Ho cercato di far modificare le anteriori, ma poi le posteriori non funzionavano come dovevano quindi è stata una lotta. Quest’anno Pirelli dovrebbe aver fatto gomme molto più forti sull’anteriore, quindi dare più grip nell’avantreno. Questo si coniuga bene con il mio stile di guida.

Ci sono stati episodi spiacevoli per te lo scorso anno. Hai chiesto garanzie alla squadra?
FM:
Corro in una squadra in cui voglio vincere. Mi fido al 100% della squadra, che mi darà la macchina perfetta per competere per la vittoria.

LE FOTO DELLA PRESENTAZIONE

LE FOTO DELLO SHAKEDOWN A FIORANO

 

IL VIDEO DELLA PRESENTAZIONE

 

{lang: 'it'}
Etichette (Tags): , , , , ,

1 Commento

Trackbacks

  1. Ferrari F150 – Alonso, Massa e le loro ambizioni | Tutte le Ultime News da il ilmiobloggo.net