Questo sito contribuisce alla audience di

HOME PAGE

Il primo BLOG sulla Formula 1. Gratis per te: F1 news,
foto, video, piloti, team, classifiche, calendario e F1 Live.

Niente Formula 1 nel 2011 per Kubica!


L'auto di Kubica dopo lo schianto

L'auto di Kubica dopo lo schianto

Robert Kubica, dopo il terribile incidente di oggi e la delicata operzione cui è stato sottoposto, non potrà partecipare al mondiale 2011. La Formula 1 perde un sicuro protagonista!

Per tutta la giornata di oggi vi abbiamo aggiornato sulla terribile notizia che ha visto come sfortunato protagonista Robert Kubica.

Il polacco è stato vittima di un bruttissimo incidente durante una prova speciale del Rally di Andora, nel savonese.

Kubica ha perso il controllo della sua Skoda Fabia, finendo contro il muretto di una chiesetta. Il Campione del Team Lotus-Renault ha riportato parecchie lesioni sia agli arti superiori che a quelli inferiori. Ad un certo punto della giornata si è temuto che i medici potessero amputagli un braccio.

Dopo sette ore di operazione però il rischio amputazione è rientrato. L’intervento è andato “bene”: la prognosi è ancora riservata e sarà sciolta solo tra 5/7 giorni.

Uno dei medico che hanno operato Kubica ha dichiarato che, nel migliore dei casi, servirà un anno per poter recuperare!
Le sue parole lasciano pochi dubbi sul fatto che lo sfortunato pilota polacco non potrà partecipare al Campionato Mondiale 2011 di Formula 1.

Il Circus perde così un sicuro protagonista della stagione. Kubica, dopo aver realizzato il miglior tempo nella prima uscita stagionale a Valencia, era fiducioso di poter far bene anche considerando le soluzioni tecniche innovative che il Team aveva saputo mettere in pista.

Ora il Team Lotus Renault dovrà necessariamente trovare un sostituto all’altezza del polacco. E perchè no Kimi Raikkonen il quale aveva già iniziato qualche “trattativa” sul finire dello scorso anno?

IL VIDEO DEL CAMERA CAR DEL PILOTA CHE SEGUIVA KUBICA

 

{lang: 'it'}
Etichette (Tags): , , , ,

11 Commenti

  1. sembra che la mano sia salva e avrà bisogno solo di un lungo periodo di riabilitazione…

    “A Sky parla il dottor Rossello, il chirurgo specializzato che ha operato sulla mano del pilota polacco “La situazione dell’arto era indubbiamente grave, era quasi amputato e lo abbiamo ricostruito tutto, prima ricomponendo la frattura e poi lavorando sui tessuti muscolari e nervosi. L’intervento è riuscito al meglio, non mi sbilancio troppo ma siamo moderatamente ottimisti. Kubica dovrebbe riacquistare la piena funzionalità dell’arto, per le funzioni vitali e forse anche per svolgere il suo mestiere di pilota. Ma ci vorrà del tempo, forse anche un anno intero di riabilitazione. Comunque è andato tutto bene”

  2. caspita se mi dispiace tanto, poverino
    spero che si riprenda presto, mi piaceva molto sia come pilota che comwe persona

  3. Raikkonen….dubito fortemente anche se mi piacerebbe!
    Peccato x Kubica poteva lottare anche x il titolo chissà.. o almeno fare da arbitro..

    Speriamo ritorni forte come prima….

  4. Ho visto il fermo immagine al minuto 3:32 e 3:34, si vede il guard rail che è entrato frontalmente ed esce dal posteriore dell’auto… sarà entrato come una lama nel burro, se è così è già un miracolo che Kubica sia vivo…
    A Presto Robert…..

  5. Vorrei dire il mio “forte” pensiero (ampliamente opinabile) quando vedo accadere queste gravità (spero venga pubblicato e non censurato solo perchè probabilmente non in linea con gli altri), ma da qualche parte devo pur sfogarmi per dire la mia no?

    Premettento tantissimi auguri di pronta guarigione e sottolineando che non ce l’ho con Kubica ma col Sistema, pongo alcuni se:

    1) se Kubica fosse stato un “comune cittadino” l’operazione più semplice e meno dispendiosa per l’ospedale (ricordate che l’ospedale è un’azienda con ENTRATE ed USCITE)sarebbe stata, senza facili complimenti, quella dell’amputazione diretta della mano, senza spreco (è brutto dirlo ma è così, è la realtà di oggi) di equipe e soprattutto di trasfusione di sangue (ricordate che il sabgue manca? Più se ne risparmia e meglio è…). E sicuramente il sangue utilizzato è “di prima scelta”, e non voglio andare oltre…

    2) se il guard rail fosse stato bla bla bla… parole e parole… da domani quella strada avrà il guard rail più sicuro al mondo “solo” perchè si è rischiato grosso e “solo” perchè ha rischiato la vita “uno con i soldi”. Quante persone “comuni” muoiono per incuranza manutentiva stradale del comune? Quanti motociclisti vengono decapitati da guard rail ormai obsoleti?

    3) se, in queste vicende mediatiche, anche noi ogni tanto, oltre ai dovuti auguri di pronta guarigione, ci incazzassimo di più per il trattamento riservato ai “poveracci” forse potremmo evitare lo 0,0000001% di probabilità che possa morirci un figlio, una padre, uno zio… qualche poveraccio come a noi!!

    • il tuo commento non è assolutamente da moderare, credo invece che tu abbia chiarito un concetto che sicuramente si fosse verificato nell’eventualità di un cittadino normale coinvolto in un incidente tanto grave, quanto pericoloso, ovvio che i nostri auguri vanno al bravissimo pilota polacco Robert Kubica, ma mi chiedo… PERCHE’ FAR CORRERE UN PILOTA DI FORMULA UNO IN UN’ALTRA SPECIALITA’ MOTORISTICA…NON SAREBBE MEGLIO LIMITARE O ELIMINARE DEL TUTTO LE GARE FUORI CATEGORIA?!

      FORZA ROBERT SIAMO CON TE! NON MOLLARE!!!

      Raikkonen?! NOOOO VI PREGOOOOO!!!!

      • Raffaele qui andiamo a finire sai dove??? A quella grandissima minchiata degli “allenamenti” che i piloti dovrebbero “solo” con le auto di F1, ma “qualcuno” dice che si spende troppo, i piloti hanno bisogno di allenarsi, non per forza testare le auto…..
        Certo poteva capitare un’incidente anche lì… ma accade sempre nell’ambito della F1, che dimostra di essere l’eccellenza nel settore della sicurezza!

      • La problematica è sempre quella, la F1 non permette ai piloti di allenarsi con le rispettive macchine, brevi test di una giornata, o meglio di alcune ore durante una giornata, una o due volte prima dell’inizio del campionato non fanno si che il pilota arrivi effettivamente pronto, e quando inizia il campionato ha due giorni per prepararsi prima della gara.

        Ne segue, di logica, che spesso i piloti, al fine di risultare pronti ad inizio campionato, partecipino a gare di categorie differenti, in modo di arrivare ad inizio campionato nella miglior situazione mentale e fisica.

        Le “scuderie” non solo non vietano questo comportamento, ma anzi tacitamente lo approvano, perché in questo modo sono già in grado di dare il 90-95% in gara, contro un 70-80% di un pilota che non ha partecipato ad altre competizioni.

    • Voglio aggiungere che per quanto riguarda i GUARD RAIL KILLER per i motociclisti, ci sono svariate sentenze di vari giudici di pace di molti comuni italiani che hanno dato pienamente ragione a chi ha denunciato, fortunatamente, l’accaduto dopo un incidente. Qualcosa si sta muoveno anche per noi..comuni mortali..

      • Quoto!

Trackbacks

  1. Tweets that mention Niente Formula 1 nel 2011 per Kubica! | Circus Formula 1 -- Topsy.com