Questo sito contribuisce alla audience di

HOME PAGE

Il primo BLOG sulla Formula 1. Gratis per te: F1 news,
foto, video, piloti, team, classifiche, calendario e F1 Live.

Gp Cina F1 2011: pole position al solito Vettel


vettel

Sebastian Vettel ottiene la sue terza pole position stagionale su altrettante prove. Il divario da Jenson Button (2°), superiore ai 7 decimi, dimostra la forza della Red Bull e del Campione del Mondo.

Seconda fila per Lewis Hamilton (+0.757) e Nico Rosberg (+0.964). Male le Ferrari: 5° tempo per Fernando Alonso (+1.413) e 6° per Felipe Massa (+1.439).

Nei primi dieci partiranno Alguersuari (7°), Di Resta (8°), Buemi (9°) e Petrov (10°) che, dopo il problema in Q2 non ha effettuato alcun giro nell’ultima parte di qualifiche.

Gp Cina F1 2011: Programma | Foto | Orari TV |

Q1 – Vettel in pole
Terza pole position per il Campione del Mondo in carica. Vettel sembra proprio non avere rivali, nè in casa (Webber è uscito addirittura in Q1 e partirà 18°), nè tra i più diretti avversari visto che il secondo, Button, ha un distacco di oltre 7 decimi!
Alle spalle del pilota tedesco si sono piazzati nell’ordine Button che ha avuto la meglio di pochi centisimi sul compagno Hamilton, Rosberg che ha preceduto di quasi mezzo secondo le due Ferrari di Alonso e Massa che hanno accusato ancora una volta un distacco pesantissimo dal pole man Vettel.

Q2 – Petrov crea il caos nel finale
Dopo aver realizzato il 4° tempo, dietro ad Hamilton, Button e Vettel, il russo della Lotus Renault è stato costretto a parcheggiare la propria vettura in pista, per un problema tecnico al cambio. A quel punto, bandiera rossa quando mancavano solo 2minuti e due secondi al termine. Grande traffico poi nel finale con Sutil, Perez, Kobayashi, Schumacher, Barrichello, Heidfeld e Maldonado eliminati!

Q1 – Webber, senza Kers, eliminato!
La sorpresa della prima parte delle qualifiche è senz’altro l’eliminazione di Mark Webber. Il pilota australiano della Red Bull non ha potuto utilizzare il Kers in quanto non funzionante e grazie anche ad una scelta (errata) di montare le gomme dure e non quelle morbide, non è riuscito ad andare oltre il 18° tempo! Fuori con Webber anche le due Lotus, le due Virgin e le due HRT. Tutti i piloti hanno realizzato tempi entro il 107%.

GP Cina, Griglia di Partenza - 16 aprile 2011
Pos  Pilota         Team                  Tempo      Gap 
 1.  Sebastian Vettel      Red Bull-Renault     1.33.706
 2.  Jenson Button         McLaren-Mercedes     1.34.421  + 0.715
 3.  Lewis Hamilton        McLaren-Mercedes     1.34.463  + 0.757
 4.  Nico Rosberg          Mercedes             1.34.670  + 0.964
 5.  Fernando Alonso       Ferrari              1.35.119  + 1.413
 6.  Felipe Massa          Ferrari              1.35.145  + 1.439
 7.  Jaime Alguersuari     Toro Rosso-Ferrari   1.36.158  + 2.452
 8.  Paul di Resta         Force India-Mercedes 1.36.190  + 2.484
 9.  Sebastien Buemi       Toro Rosso-Ferrari   1.36.203  + 2.497
10.  Vitaly Petrov         Renault               - - -
------------------------- Q2 -------------------------
11.  Adrian Sutil          Force India-Mercedes 1.35.874  + 1.388
12.  Sergio Perez          Sauber-Ferrari       1.36.053  + 1.567
13.  Kamui Kobayashi       Sauber-Ferrari       1.36.236  + 1.750
14.  Michael Schumacher    Mercedes             1.36.457  + 1.971
15.  Rubens Barrichello    Williams-Cosworth    1.36.465  + 1.979
16.  Nick Heidfeld         Renault              1.36.611  + 2.125
17.  Pastor Maldonado      Williams-Cosworth    1.36.956  + 2.470
------------------------- Q3 -------------------------
18. Mark Webber            Red Bull-Renault     1.36.468  + 1.196
19. Heikki Kovalainen      Lotus-Renault        1.37.894  + 2.622
20. Jarno Trulli           Lotus-Renault        1.38.318  + 3.046
21. Jerome D'Ambrosio      Virgin-Cosworth      1.39.119  + 3.847
22. Timo Glock             Virgin-Cosworth      1.39.708  + 4.436
23. Tonio Liuzzi           HRT-Cosworth         1.40.212  + 4.940
24. Narain Karthikeyan     HRT-Cosworth         1.40.445  + 5.173

107% = 1.41.941

LE FOTO DA SHANGHAI

 

{lang: 'it'}
Etichette (Tags): , , , , , ,

23 Commenti

  1. La DIGI sint doi comentatori total inapti ,rad in continu ,vorbesc in inconstienta,nu sant praparati ,nu-si fac temele niciodata etc …RUSINEEE !!! (( cand vettel nu cobora din monopost la sfarsitul calificarilor , era din cauza la kers, care ramane inca incarcat cu energie (curent) ,dor tahnici ii dau ok de a cobora sa nu se electrocuteze )) .Comentatori de la digi spuneau ca vettel a asteptat asa incat toate camerele de filmat sa se pozitioneze asupra lui INCONSTIETA TOTALA CE VORBESC CRANICI LA DIGI TV !!!!!!

    • sinceramente non ho capito il commento, sarebbe carino che fosse scritto in modo più comprensibile, non per altro, ma quantomeno per poter conoscere al meglio il tuo pensiero e condividerlo/commentarlo.

  2. non commento perchè gli insulti partono a mille dai ferraristi o cosidetti ferraristi,cmq forza red bull !!!ahahhaahhahahahahahahaaaaaaaaaaaahahahahahahhuauhuhauhauhuahauauahuahuahuahuahuahuahuhauhauhauhauhauhauhauhauahuahuhauhauhuhuahuahuahuahuahuahuahuahuahuahauhauhauhauahuhauahuah! CIAO!

    • Il riso abbonda sulla bocca degli stolti.

  3. Bravo Gandalf !!

  4. Perchè tifare McLaren?Semplice! STESSA vettura per i due piloti, STESSA possibilità di pole e vittoria, STESSI tempi, STESSO trattamento all’interno del team… Non come in Red Bull, dove danno a Vettel il missile e a Webber i rottami (perchè su 3 gare non è possibile che solo lui abbia problemi)… E neanche come accade in Ferrari dove, per contratto, un pilota deve stare davanti al “compagno”… ORGOGLIO McLAREN!

    • ahahahaahha…no scusa??!!!stesso trattamento dei piloti??!!!aahahah…sì infatti nel 2007 alonso fu proprio trattato alla pari di hamilton…già già…e button che l’anno scorso quando era davanti li dicevano che stava finendo la benzina e doveva rallentare…e guarda un po’ passava hamilton…ma va là!!

    • Onestamente non mi sembra proprio che il trattamento verso i due piloti sia lo stesso, mi dispiace deluderti, ma anche in McLaren hanno le loro preferenze, inutile girarci attorno. Almeno in Ferrari sono più onesti e lo dichiarano, ed in ogni caso anche Massa ha la stessa vettura di Alonso, ma qui c’è anche un discreto divario di “qualità” tra i due piloti.

  5. MA COSA AVRAI DA SPARTIRE CON LA MC LAREN…………MA SEI UN POVERACCIO !!!!

    • BRAVO!!!cavolo è come se ai mondiali di calcio un italiano tifa la germania…ma che mondo è!!

    • ma non capite proprio mai niente voi… è un discorso vecchio come il cucco questo…

      FORZA McLAREN!

      • il tifo è una questione di cuore e non di nazionalità, e nel mio caso forza ferrari!

  6. domani vettel vincerà facilmente, 7 decimi al secondo sono un bel gruzzoletto…..la scorsa gara erano 1 decimo più o meno il divario in Q tra rbr e mclaren….

    le ferrari, se si confermano, potranno lottare per il 4° posto, ma mi sembra molto difficile anche col passo di gara parogonabile ai primi andare per un posto sul podio !!! ci sarà cmq da stare attenti domani alla gara per noi spettatori !!

    FORZA FERRARI SEMPRE !!!

    • La possibilità di una facile vittoria per vettel c’è, ma sinceramente non credo fino a che non vedo, le incognite ad ogni gara sono molte, un set di gomme non performante, un errore, un guasto tecnico, od altro, e la gara potrebbe essere, se non persa, in forse.

      Dal canto mio, fare “profezie” non è mai consigliabile, potrebbe portarla nera, e non poco.

  7. L’unico vero grande pilota della F1 moderna,Ayrton Senna,sosteneva che un Pilota al massimo può fare la differenza di 2/3 decimi di secondo al giro e non per tutta la gara.
    Il merito và alla genialità Adrian Newey e tutta la RB ma per quanto tempo ancora e poi,speculare sui buchi di un regolamento che è del tutto transitorio quanto effettivamente vale se consideriamo la storia intera della F1.
    Secondo il mio modesto parere,alcune annate del campionato del mondo F1 valgono neno ed il loro valore lo determina il regolamento.
    Chi legge i miei interventi sà che non sono tifoso della Ferrari,anche se da Italiano non posso fare a meno che guardare con interesse ciò che avviene “dento casa”.
    Se Sebastian Vettel oggi può soddisfare le sue ambizioni sopra un RB sono felicissimo,sono invece triste per ciò che riguarda la F1 nella sua interezza,spero che tutti gli organi preposti riescano ha varare regole che permetta di poter esprimere il vero valore di uno Sport motoristico,dove se trovo la soluzione aerodinamica potrei fare a meno del motore e viceversa rispettando le regole possibilmente chiare.

    • si due o tre decimi!allora o vettel è un essere divino o webber è un mezzo broccolo…la differenza è troppo ma troppo netta..l’anno scorso in prova quando non gli stava davanti comunque era li,1 massimo 2 decimi…di certo in red-bull non c’è gioco di squadra..mi chiedo webber perchè continua a gareggiare..x quanto riguarda NOI (MCLAREN OVVIAMENTE) non sono per nulla soddisfatto..mi aspettavo di essere a 3-4 decimi massimo almeno in qualifica..e vabbè domani bisogna mantenere almeno le posizioni..FORZA MCLAREN…per quanto riguarda la ferrari domani potranno fare pure una bella gara,in circostanze anomale potranno arrivare forse anche terzi con alonso ovviamente ma ostentare ottimismo quando uno si becca 1sec e mezzo mi sembra ridicolo..è vero che bisoga guardare positivo nella vita però dai!alonso ha dtt che siete migliorati in qualifica!ma dove scusate??

  8. AERODINAMICA: Montezemolo intende dire che dando troppo spazio all’aerodinamica e all’elettronica si offuscano il talento del pilota e le capacità del motore, infatti con l’aerodinamica attuale, 100 cavalli in piu o in meno non cambiano nulla in termini di tempo sul giro, senza contare che piloti dall’esperienza decennale come Alonso o Schumacher non riescano a scendere sotto il secondo dalla pole.Per il fatto dell’aerodinamica unica e del motore unico ti assicuro che è solo frutto della tua immaginazione, nessuno ha mai pensato a nulla di simile.

    TERZA VETTURA: Montezemolo intende dire che è inutile avere 24 vetture in griglia se metà dello schieramento prende 3 o 4 secondi al giro….sarebbe molto meglio dare la possibilità ai top team di schierare una terza vettura cosi da creare piu competitività, aumentando il numero dei piloti in grado di conquistare il titolo e togliere un sacco di traffico inutile e pericoloso, tipo auto doppiate al 10° giro mentre si è in piena bagarre per la prima e la seconda posizione.

    MINACCIA DI LASCIARE LA F1: Qui caro mio hai proprio preso un granchio…..devi studiare un po mi dispiace!!!! Punto primo la ferrari è l’anima della F1, non lo dico solo io che sono un tifoso, è la storia che parla….sarebbe come se il Brasile smettesse di partecipare ai mondiali di calcio!!!!! Punto secondo la Ferrari minaccia di lasciare la formula 1 non per l’aspetto economico ma per il fatto che nel 2013 la fia avrebbe intenzione di chiudere con gli aspirati obbligando le case a montare sulle monoposto motori 1600 cc Turbo!!!!!!CHE SCHIFO!!!!!!!!! Punto terzo la formula 1 offre degli spunti per le auto di serie che nemmeno ti immagini, tutte(e dico tutte) le innovazioni tecniche che hanno avuto successo per le auto che trovi comodamente in concessionaria hanno avuto prima successo in f1 (cambio sequenziale, estrattori, prese d’aria, sospenzioni, gomme, eccetera eccetera eccetera………………….)

    UN SALUTO A TUTTI E BUONA FORMULA 1…..VINCA IL MIGLIORE

    • cos’è adesso che la Ferrari non vince le regole nn vanno piu bene!!?

      • no, ma che la F1 di oggi è distante anni luce dalla vera F1

        diciamoci la verità, le gare, a parte piccole sorprese o incidenti di varia gravità non c’è più nulla di emozionante o di appassionante.

        Montezemolo sinceramente sta evidenziando che le problematiche di questa situazione sono sopratutto nell’estremizzazione di alcuni aspetti e nel costante impedimento di altri.

        Sinceramente mi manca sentire la differenza di suono dei motori in base al numero di cilindri. Mi ricordo ancora che spesso si sapeva che macchina passava solo dal suono del motore, ancora prima di vederla.

        diciamoci la verità l’idea di un 1600 turbo è un’oscenità e basta, e che questa F1 non è più se stessa.

  9. Vettel (grande pilota) e la RB (ottima macchina) si godano meritatamente questi successi di inizio stagione, grazie alla sorpresa dell’assetto picchiato.
    Inutile sperare in questa fase in rimonte impossibili fino a quando non si torni a gareggiare in Europa, quando sarà possibile pensare e testare eventuali possibili contromisure.
    In questo momento RB sono martello e noi incudine e ci dobbiamo stare, vedremo se dai prossimi gran premi saremo riusciti ad equilibrare la situazione; se si dovesse riuscire vedremo un campionato bellissimo e molto combattuto, altrimenti meglio pensare all’anno prossimo.
    Però starei attento a vendere la pelle dell’orso, prima di averlo preso: le Ferrari in gara vanno molto meglio che in qualifica, Button ed Hamilton non sono lontanissimi, Mark Webber ha avuto problemi, e poi non tutte le ciambelle riescono sempre col buco.
    Giuseppe

    • il problema e che mclaren e webber e le ferrari e tutti gli altri, tra corse alle migliorie tecniche, potranno lottare per sopavanzare le loro posizioni in gara e nel campionato, ma se vettel fa ancora un paio di gare come ha fatto fin ora, uccide il mondiale.. spero di esser smentito gia domani mattina, ma vettel( e solo lui) sta facendo uno sport a parte

  10. @redazione

    ho postato un commento stamattina verso le 10…. è possibile renderlo visibile ? (ero sotto moderazione)

  11. Anche nello scorso anno le RB sorpresero tutti con la loro superiorità aerodinamica, poi sia la Ferrari che la stessa McLaren ridussero il gap e addirittura Alonso perse il titolo solo all’ultima gara.
    Quindi i grandi team hanno le risorse e le energie per reagire, guai se ciò non dovesse accadere, e tentare di ribaltare una situazione che rischierebbe di uccidere anzitempo un campionato abbastanza interessante e nel quale qualche sussulto di combattività e di sorpassi si comincia a vedere.
    Credo che il reale valore dei team si possa valutare tra qualche gran premio e allora ci sarà chi avrà ragione di ridere e chi di pensare all’anno prossimo. Adesso è tutto prematuro-
    Giuseppe