Questo sito contribuisce alla audience di

HOME PAGE

Il primo BLOG sulla Formula 1. Gratis per te: F1 news,
foto, video, piloti, team, classifiche, calendario e F1 Live.

La F1 del dopo Ecclestone, con o senza Murdoch


Bernie Ecclestone

Bernie Ecclestone

Nei giorni scorsi si sono rincorse alcune voci su una possibile cordata guidata da Rupert Murdoch, dal magnate messicano Carlos Slim e da un costruttore per strappare la Formula 1 dalle mani di Bernie Ecclestone.

L’origine della notizia è da ricercarsi in un post che, Mark Kleinman, giornalista di Sky News, ha pubblicato lo scorso 20 aprile sul suo blog.

Immediate sono arrivate le smentite dalle parti e anche l’articolo del giornalista dell’emittente televisiva che fa parte dell’impero mediatico di Murdoch, è stato rivisto con alcune precisazioni.

Ecclestone ha rilasciato anche una dichiarazione, abbastanza seccata, al ‘Telegraph Sport’, dicendo: “La Formula 1 non è in vendita. Queste voci sono solo spazzatura”.

Il patron del Circus ha però poi ammorbidito i toni, stando al sito Pitpass.com che ha riportato la seguente dichiarazione: “CVC (la società che controlla la F1, ndr) non valuta di uscire dal business nell’arco dei prossimi 3-4 anni, nonostante in molti bussino alla porta”.

Infine è notizia di oggi, via ‘Sunday Times’ che Ecclestone sarebbe disposto a lasciare se Rupert Murdoch presentasse un’offerta per prendere il controllo del Circus: “Sono vecchio abbastanza per avere una pensione senza dover continuare a lavorare – sono state le parole di Ecclestone – devo essere tuttavia sicuro che chi prenderà le redini della Formula 1 sia gente che mi piaccia e a cui piaccia lavorare con me”.

A parziale conferma delle prime dichiarazioni di Ecclestone, è arrivata puntuale una breve intervista di Flavio Briatore a ‘Radio Monte Carlo’: “Attorno alla Formula 1 ci sono sempre dei rumor. Ma in questo momento non credo che la CVC sia interessata a cedere il controllo della Formula 1 nè Bernie sia interessato a cedere la sua quota”.

Tra una smentita e l’altra il piano di Bernie Ecclestone pare sia ormai chiaro. Visto che nessuno ha più di lui “fiuto” per gli affari, quelli veri, per il patron del Circus è questo il momento giusto per liberarsi, a peso d’oro, del giocattolo che ha saputo magistralmente costruire.
E questo per due motivi: la sua età da un lato e la minaccia dei costruttori di organizzare un campionato alternativo all’attuale F1, dall’altro. In quest’ultimo caso ad Ecclestone potrebbe non restare che un pugno di mosche, mentre nel caso in cui riuscisse a vendere a Murdoch o ad altri, entrerebbero nelle casse della famiglia Ecclestone un sacco di dollari.

E, “conoscendo” Mr E., siamo certi che anche questa volta avrà la meglio, sui costruttori, sui detrattori sui Murdoch o Slim di turno!

 

{lang: 'it'}
Etichette (Tags): , , , , ,

6 Commenti

  1. BELLA SCELTA!!!

    Tra Ecclestone e Murdoch…preferisco non pensarci… sono due mangia soldi!

  2. Se la differenza tra un uomo e un bambino sta nel prezzo dei loro giocattoli,Bernie Ecclestone è un uomo di 81 anni e quindi i suoi giocattoli debbono essere costosissimi.
    Ma,come tutti i gicattoli si rompono e spesso per l’uso improprio che se ne fà.

  3. E’ vero sono due squali, ma senza gente come loro la formula 1 forse non esisterebbe da tempo.
    Bernie è stato capace di portare le gare in tutto il mondo, aumentando interesse, sponsor e quindi soldi per tutte le scuderie, oltre che per se, ovviamente.
    Giuseppe

  4. insomma…Ecclestone vende la formula 1. I costruttori si ribellano alla FIA e creano un nuovo campionato. Il nuovo campionato è costituito da Ecclestone che ha soldi, conoscenze, contatti, eccetera.

    Non fa una grinza :D !

  5. Sarebbe bello se la F1 fosse in mano ai team, così potrebbero decidere loro le regole da soli, senza bisogno di consensi esterni. Che a capo ci sia Ecclestone o Murdoch non mi importa, quello che conta è che le regole creino spettacolo per il pubblico premiando, nello stesso tempo, il più forte (magari togliendo anche un po’ di elettronica). Per ora le cose stannoandando bene, speriamo non ci siano sconvolgimenti.

  6. Ormai gira tutto intorno al contante!
    AAAAAAAAAAAAAA SE FOSSE ANCORA VIVO IL DRAKE!!! LO STO RIMPIANGENDO DA ANNI!

    guadiamo avanti, arriva Rupert Murdoch in Formula uno… brividi..continuo a non volerci pensare, mi chiedo cosa altro stravolgerà per incrementare la macchina di soldi già avviata diligentemente dal suo predecessore.

    NEL 2013 LE MONOPOSTO DEVONO GAREGGIARE CON IL CAMBIO DI PILOTA IN CORSA…OPPURE COME SI FACEVAAI TEMPI DEL DOMINIO ALFA ROMETO MILANO E FERRARI HE IPILOTI SI INTERCAMBIAVANO LE MONOPOSTO DURANTE UNA GARA DI GRAN PREMIO..
    CON LA DIFFERENZA CHE QUI USCIREBBE LA SECONDA VETTURA IN PISTA…..
    FANTASTICHIAMO UN PO’! LO SPETTACOLO DEVE CONTINUARE COME DIREBBE QUALCUNO..
    THE SHOW MUST GO ON!