Questo sito contribuisce alla audience di

HOME PAGE

Il primo BLOG sulla Formula 1. Gratis per te: F1 news,
foto, video, piloti, team, classifiche, calendario e F1 Live.

Montezemolo e la sua sterile critica alla F1


Montezemolo

Luca di Montezemolo, approfitta di un evento in Gazzetta per criticare apertamente l’attuale Formula 1.

Una polemica che troviamo condivisibile solo in minima parte (leggi divieto ai test) ma riteniamo molto sterile su quasi tutti gli altri temi affrontati: dall’aerodinamica, ai costi, dalla terza vettura al fatto che la F1 serva per le vetture di serie!

L’uscita di Montezemolo arriva dopo un inizio di Campionato molto difficile per la Scuderia di Maranello. Avrebbe usato le stesse parole se Alonso avesse dominato e vinto le prime due gare?

AERODINAMICA
“Attualmente – ha esordito Montezemolo – l’80% del valore delle macchine dipende dall’aerodinamica, non si può continuare così. Le gallerie del vento funzionano 24 ore su 24 ma la Formula 1 è anche motori, meccanica. Questa F1 così com’è non mi sta bene”.
Commento: Al Presidente non sta bene in quanto la Ferrari non è all’altezza di Red Bull e McLaren? Se così non fosse che cosa si potrebbe fare? Forse, oltre al motore “unico” si dovrebbe anche avere un’aerodinamica unica. Ma un campionato con monoposto tutte uguali già c’è Presidente: perchè non iscirve la Ferrari al campionato GP2?

TEST VIETATI
“Assurdo – dice Montezemolo – poi che siamo l’unico sport professionistico al mondo in cui non ci si può allenare. I test vanno reintrodotti, naturalmente facendo attenzione ai costi. Mai come in questo momento c’è il bisogno di condividere nuovi regolamenti che restino nel tempo”.
Commento: Siamo d’accordo con Montezemolo quando dice di voler reintrodurre i test durante la stagione. Però sono stati i team, Ferrari compresa, a votare per l’abolizione degli stessi. E allora? A chi è rivolta la “critica”?

TERZA VETTURA
Su questo tema le sue parole sono state: “Se potessimo dare una terza Ferrari a team che invece si devono fare in casa macchine che in pista prendono 4-5 secondi al giro sarebbe molto più divertente per il pubblico”.
Commento: è un pallino di Montezemolo da molto tempo ma questo non risolverebbe in alcun modo i problemi di quest Formula 1, nè servirebbe a riportare alla vittoria la Ferrari. E allora a che pro Presidente?

MINACCIA DI LASCIARE LA F1
“Il contratto con l’organizzatore – ha infine detto Montezemolo – scadrà nel 2012, dobbiamo discuterne subito. La Ferrari continuerà a fare parte dello show solamente finché questo restituirà qualcosa in termini di ricerca e sviluppo per la produzione delle nostre macchine, altrimenti no”.
Commento: questa poteva davvero risparmiarsela. Nel senso che la Formula 1 non è mai servita e non servirà mai per fare ricerca verso la produzione di auto di serie! Spesso è stato il viceversa! L’aspetto critico è forse quello economico? Allora Sig. Presidente lo dica apertamente che per restare in Formula 1 la Ferrari vorrebbe avere un ritorno più consistente dell’attuale. Un campionato parallelo non servirebbe a nessuno: nè alla Ferrari per avere più introiti, nè alla F1 per rimanere il campionato più importante in ambito FIA!

E tu, cosa pensi delle parole del Presidente Montezemolo?

 

{lang: 'it'}
Etichette (Tags): , , , , ,

15 Commenti

  1. La verità probabilmente, è che Montezemolo è cosciente che il muretto Ferrari non funziona, ma non sà come porre rimedio.
    Finchè le cose vanno bene, non si sollevano critiche e non si evidenziano difetti. Tutto è ben accetto. Quando le cose cominciano a non essere favorevoli, si è pronti ad evidenziare tutte le imperfezioni che al momento sono di ostacolo e contribuiscono, unitamente alla scarsa capacità organizzativa del muretto a mietere insuccessi.

  2. AERODINAMICA: Montezemolo intende dire che dando troppo spazio all’aerodinamica e all’elettronica si offuscano il talento del pilota e le capacità del motore, infatti con l’aerodinamica attuale, 100 cavalli in piu o in meno non cambiano nulla in termini di tempo sul giro, senza contare che piloti dall’esperienza decennale come Alonso o Schumacher non riescano a scendere sotto il secondo dalla pole.Per il fatto dell’aerodinamica unica e del motore unico ti assicuro che è solo frutto della tua immaginazione, nessuno ha mai pensato a nulla di simile.

    TERZA VETTURA: Montezemolo intende dire che è inutile avere 24 vetture in griglia se metà dello schieramento prende 3 o 4 secondi al giro….sarebbe molto meglio dare la possibilità ai top team di schierare una terza vettura cosi da creare piu competitività, aumentando il numero dei piloti in grado di conquistare il titolo e togliere un sacco di traffico inutile e pericoloso, tipo auto doppiate al 10° giro mentre si è in piena bagarre per la prima e la seconda posizione.

    MINACCIA DI LASCIARE LA F1: Qui caro mio hai proprio preso un granchio…..devi studiare un po mi dispiace!!!! Punto primo la ferrari è l’anima della F1, non lo dico solo io che sono un tifoso, è la storia che parla….sarebbe come se il Brasile smettesse di partecipare ai mondiali di calcio!!!!! Punto secondo la Ferrari minaccia di lasciare la formula 1 non per l’aspetto economico ma per il fatto che nel 2013 la fia avrebbe intenzione di chiudere con gli aspirati obbligando le case a montare sulle monoposto motori 1600 cc Turbo!!!!!!CHE SCHIFO!!!!!!!!! Punto terzo la formula 1 offre degli spunti per le auto di serie che nemmeno ti immagini, tutte(e dico tutte) le innovazioni tecniche che hanno avuto successo per le auto che trovi comodamente in concessionaria hanno avuto prima successo in f1 (cambio sequenziale, estrattori, prese d’aria, sospenzioni, gomme, eccetera eccetera eccetera………………….)

    UN SALUTO A TUTTI E BUONA FORMULA 1…..VINCA IL MIGLIORE

    • Grande Roberto, nelle cose che hai scritto si nota il vero appassionato di F1, condivido in pieno ed in toto. Chi ha scritto l’articolo al contrario farebbe meglio farebbe meglio a dedicarsi all’ippica, perche di F1 ne intende poco o nulla……

    • Caro Roberto, per non contare poi che un 1600 turbo non verrà mai montato su una FERRARI.

      • Appunto!!!!

  3. Condivido in pieno quanto afferma Roberto… e aggiungo pure che non capisco perchè qualsiasi cosa venga detta o fatta in Ferrari ultimamente viene criticata… rispetto per una scuderia che è l’essenza stessa della F1… la Red Bull è un missile… lo è per la Ferrari come per tutte le altre squadre… si è vinto per 5 anni consecutivi… l’anno scorso si è perso un mondiale all’ultima gara… sento parlare di Alonso come di un pilota qualsiasi… come se tutti quelli che corrono in F1 hanno vinto 2 titoli mondiali… boh…!!

  4. condivdo ovviamente in peino il commento di ROBERTO,ma dico, quello che della redazione ha scirtto quei commenti..ma stava bene?e poi come si permette di travisare e modificare a su piacimento commenti di una persona come il presidente della ferrari…sarebbe ..va beh lasciamo stare! Oltre ad aver preso granchi, dimostrato di non aver capito niente delle dichiarazioni, e di avere anche poca conoscienza della f1, sembrava come uno dei mille commmenti policizzati che si sentono adesso su ogni cosa detta da certi personaggi politici…ecco sembrava più il commento di un esponente dell’ala opposta, altro che blog sulal f1.PESSIMO ARTICOLO. Condivido tutti i punti affrontati dal presidente questa f1 sta diventando per le regole che si vogliono dare un campionato monomarca come voi dicevate già esserci, altro che è l presidente a volerlo insinuare con le sue dichiarazioni!
    Qua l’unico che vuoel far soldi è il caro zio bernie con i suo xxxissimi circuiti fatti in paesi nuovi solo er usarli come slot machine fatti da quella bestia di TIlke che sembra avere un solo obiettivo, annullare i sorpassi, che paiccia o meno, che dia fastidio, la ferrari è la f1 , PUNTO! Ed è giusto che abbia anche più voce in capitolo, o che voglia farsi sentire di più, se ne va lei, la f1 muore, o diventa un qualunque campionato dei mille che già ci sono nel panorama delle formule. E poi è indecente quello che si sta facendo con i motori..è vero è il motore l’essenza della f1, e qua si pensa solo ogni anno di più ogni nuovo giro di regole a come castarlo sempre più e renderlo un ridicolo campionato con i motori addirittura che può montare un campionato clio cup…ma stiamo scherzando?!?va bene dare qualche esempio di “green” ma qua si esagera…la f1 erano i turbo le bestie da 12 cilindri, e cmq era uando i motori contavnao, si sviluppavano…ora un motorista praticamente deve solo pensare a come far consumare meno lavorando su 4 alette, perchè tutto è sigillato..io non so se a voi sembra nrmale. Ed è anche vero che ora è tutto solo areodinamica…la f1 deve essere anche quello , ma non solo…io trovo ancora assurdo il congelamneto dei motori, figuriamoci tutto quello che è venuto poi.
    Buona f1 a tutti, speriamo sia bello anche questo campionato anche se la rossa sarà fuori dai giochi..ma noi ci sappiamo rialzare dopo averle prese per no o quante riprese come faceva Rocky..lo stallone ITALIANO, appunto.
    SPERO VIVAMENTE NON CI SIANO PIU ARTICOLI SIMILI E CON UN TAGLIO STILE “CRITICA E TRAVISMANETO POLITICO A PRIORI”
    BUON LAVORO IN OGNI CASO.

  5. Montezumolo si e’ risvegliato dal letargo in ritardo di un paio d’anni. Pronto per entrare in politica direi

  6. Le critiche di Montezemolo all’attuale F1 sono ampiamente condivisibili, ma come altre volte sono tardive.
    Il marcio e la causa di tutti i mali è l’attuale regolamento tecnico che però i vari costruttori hanno avallato ed accettato a suo tempo. Montezemolo e gli altri dovevano anzitutto opporsi (ne hanno la forza contrattuale) al motore congelato, uguale x tutti, ai pit obbligatori x le gomme, al kers e a tutti gli provvedimenti demenziali che nulla hanno a che vedere con la vera F1. In altri tempi i costruttori si imponevano ma oggi sono troppo coinvolti e si spartiscono la torta dei guadagni. Spero comunque che Montezemolo una buona volta si rompa veramente e faccia una mossa stile “Commendatore” (alias il Grande vecchio).
    D’altra parte su Circus F1 il problema della insopportabile f1 attuale è stato più volte affontato e sviscerato con attente analisi da Paolo Pellegrini. Urge tornare ad una sfida realmente tecnica ai massimi livelli, che coinvolga tutto lo sviluppo delle vetture.

  7. Aerodinamica:
    Commento vostro: Al Presidente non sta bene in quanto la Ferrari non è all’altezza di Red Bull e McLaren? Se così non fosse che cosa si potrebbe fare? Forse, oltre al motore “unico” si dovrebbe anche avere un’aerodinamica unica. Ma un campionato con monoposto tutte uguali già c’è Presidente: perchè non iscirve la Ferrari al campionato GP2?
    Commento mio: io credo che il presidente intendesse dire, di liberalizzare alcuni settori dello sviluppo sull’aerodinamica, oppure evitare buchi regolamentari(vedi muso mobile della redBull).
    E queste critiche per prime sono partite da casa McLaren.

    TEST VIETATI:
    Commento mio: Ha perfettamente ragione, la critica rivolta dal blogger, non sta in piedi, perchè penso che Montezemolo si riferisse al fatto che il test furono vietati per diminuire i costi, ma con la galleria del vento in funzione 24 ore su 24 i costi sembra che siano triplicati rispetto ai test. Tesi questa ampiamente avallata da Ross Brown(MERCEDES) da Ron Dennis(ancora McLaren) da Chris Horner(Red Bull) e da quasi tutti i Team Manager del circus.

    TERZA VETTURA:
    Commento mio: La terza vettura schierata dalle scuderie più forti, consentirebbe di avere oggi, almeno dodici vetture in grado di lottare fra di loro contro le attuali 5 o 6, Montezemolo dice Ferrari perchè ne è il presidente, ma questo vale anche per le altre scuderie.

    MINACCIA DI LASCIARE LA F1:
    Commento mio: Questa è una minaccia che giunge puntuale e non da Montezemolo, ma dalla FOTA quando intervengono cambi regolamentari che danno vantaggio ad una sola scuderia, negli anni dal 2002 al 2008 vi sono state circa 200 minacce da parte delle scuderie che inseguivano (vanamente)la ferrari incluso anche il calendario delle gare in programma del campionato alternativo.

    COMMENTO FINALE:
    cara redazione forse Montezemolo vi sta sulle scatole per qualche motivo personale, (a me sta sulle scatole per le sue scelte)però dichiarare che sono tutte baggianate le sue esternazioni, questo non è corretto nei confronti di un Uomo che ha fatto tornare grande una squadra e un’azienda sull’orlo del baratro.

  8. Un solo commento:
    FATE SCRIVERE DI F1 SOLO A PAOLO PELLEGRINI, LUI ALMENO DI FORMULA 1 NE CAPISCE!!!

  9. Mi piacerebbe che gli articoli della redazione di CircusF1, fossero firmati dall’estensore.
    L’anonimato non crea l’autorevolezza dell’articolo di commento, che meriterebbe considerazioni più pertinenti e meno frettolose di quelle lette.
    Giuseppe

    • Sono gran tifoso Ferrari e da sempre.
      Non sono molto d’accordo su alcuni interventi, anche se, nelle parole di Montezemolo si riscontrano delle cose reali. Il punto è un altro. Il punto è, che Montezemolo, queste esternazioni, le fa oggi che la Ferrari non vince. Non ce la fa a stare dietro alle soluzioni degli altri. Egli, scarica quindi la colpa ad alcune cose, che nella F1 effettivamente non vanno, ma sono il male comune a tutti i team ed anche allo spettacolo che noi vorremmo che ci fosse, ma che non c’è. Non sono solo il male subito dalla Ferrari che non ne è l’unica vittima.
      Se la Ferrari, oggi dominasse i Gran Premi, Montezemolo anzicchè dire le cose che ha detto, lamentandosi, si sarebbe sprecato nel gridare a destra e a manca che la Ferrari è una grande squadra e le sue vittorie sono il frutto di una grande sinergia di lavoro di tutto il gruppo di uomini, dal direttore sportivo, sino all’ultimo meccanico. Avrebbe quindi evitato qualsiasi lamentela, consolato dalle vittorie. Non si sarebbe lamentato che la F1 attualmente si basa principalmente sullo studio aerodinamico e che le cose non possono proseguire così. Queste cose, le diciamo noi tifosi da tempo e le sappiamo da prima che Montezemolo ce le dicesse. Se la Ferrari avesse il miglior sviluppatore in progetti aerodinamici e vincesse incessantemente, Montezemolo non avrebbe parlato. Questo è il punto.
      Per quanto riguarda la minaccia di uscire dalla F1, personalmente non credo che si possa mai verificare. La Ferrari è la più vecchia del circo e intende restarci senza interruzioni.
      Una terza vettura, data ad un team esterno Ferrari, credo non sia una buona scelta.
      Infatti, come dall’articolo, ciò non porterebbe alla vittoria la Ferrari, ma a mettere una terza monoposto che arranca dietro agli altri, unitamente alle due Ferrari del team ufficiale. E poi, se per puro caso, il team non ufficiale, conseguisse qualche successo maggiore, ai danni del team ufficiale, magari perchè azzecca qualche scelta tattica migliore, punto dolente attuale del muretto di Maranello, con quale spirito si prenderebbe la cosa? Sarebbe felice casa Ferrari? Saremmo felici noi ferraristi?
      La F1 ha delle cose che non vanno, e non da oggi. Ma non bisogna lamentarsene solo quando ci sono di intralcio e far finta che non ci siano, quando le cose vanno a gonfie vele.
      La Ferrari, pensi a restaurare il suo muretto con uomini validi, se non superiori, almeno quanto quelli in casa Red Bull, poi, in seguito che ben vengano la reintroduzione dei test e lo sblocco dei motori che da tempo noi tifosi auspichiamo si verifichi. Non ce le deve dire oggi Montezemolo, le sappiamo già.

  10. BENE si è svegliato il presidentissimo!!!!!!!!!!!!!!!! suonate le trombe………………
    Il nostro Presidentissimo dice che la F1 non è solo aerodinamica ma anche i motori era ora.
    Sono anni che lo scrivo a destra e a manca sui vari gruppi.
    Però mi viene da pensare una cosa ma come mai si sveglia adesso dopo aver preso scoppole meritate peraltro,
    e dopo aver accettato di fatto il motore unico dal 2008 accettando di metter sul motore Ferrari la centralina MES
    (Mc Laren ndr ) ma solo se ci riflettete un’attimo pensate che che il Grande Vecchio avrebbe accettato una cosa del genere sui suoi motori, la centralina della concorrenza…………………………..)
    E ancora il presidentissimo recentemente aveva affermato che lui il 4 cilindri turbo su una Ferrari non lo avrebbe mai montato a parte il ricordargli che il Grande Phil Hill con un 4 cilindri nel 1961 ci vinse un mondiale e che nel museo Ferrari esiste un sontuoso 4 cilindri turbo da F1 che dopo la legnata nel mondiale piloti del 1983 subita ad opera della Brabham-Bmw si accinse a costruire e che al banco alla prima accensione aveva una cavalleria superiore all’allora 6 cilindri di 120° usato sulle monoposto.
    Questo per dire anche al vecchio avido (Ecclestone ) che recentemente aveva affermato che anche lui si sarebbe opposto al 4 cilindri non per scelta tecnica consapevole ma per il problema del rumore che un turbo non avrebbe garantito alle monoposto bè anche questo signore mi sembra a dir poco in malafede
    perchè a me risulta che il patron della Brabham nel 1983 quando vinse il mondiale Piquet era proprio lui e non mi risulta che si fosse lamentato della mancanza del rumore dell’8 cilindri cosworth che fino all’avvento del Mitico 4 cilindri di Monaco equipaggiava le monoposto del cobra blu.
    Inoltre io sono un nostalgico del turbo mi piacerebbe rivedere quei mostri di potenza di piccola cilindrata ma che spingevano le monoposto veramente come dei missili e a me personalmente del rumore importa poco il grande GILLES diceva ” + cavalli + possibilità di scatenarsi” certo se la FIA lasciasse liberi giri/min, pressioni turbine,alesaggi, corse, mentre invece la FIA vuole normare tutto vedi limite giri/min alesaggi max,se invece si tornasse all’era dell’oro del turbo cioè 1500 cc 200 litri di carburante oppure liberi, da 4 a 8 cilindri ( vedi Alfa Romeo ) allora si ritornerebbe a vedere il vero spettacolo perchè i motori non sarebbero tutti uguali per filosofie costruttive differenti e si vedrebbe quale sarebbe la migliore sia in termini di prestazione che di affidabilità.
    Infatti i circuiti probanti per i motoristi sono stati quasi del tutto eliminati a vantaggio dei telaisti ( inglesi guardacaso ) questa politica di mortificazione dei motoristi è stata fatta scientemente per togliere potere in ambito FIA ai costruttori di motori e in particolar modo alla Ferrari che mi risulta di motori se ne intende ( di aerodinamica e di telai un po’ meno ) adesso con il senno di poi il Presidentissimo si è accorto della fregatura che ha preso accettando la centralina MES e a riprova di quel che dico è il fatto che sia in FIA che in sede FOTA non se lo fila nessuno nè per le dichiarazioni che fa sia perchè oramai tutti e ribadisco tutti hanno accettato per questioni legati alla moneta e non allo SPORT l’andazzo che arriverà nel 2013 ed inoltre a livello sportivo se la Ferrari aveva nel motore la possibilità di controbattere all’avversario in alcuni circuiti con l’appecoronamento del 2008 se l’è giocato vedi le scialbe prestazioni della F150 e adesso minaccia per l’ennesima volta l’uscita dalla F1 della Ferrari……………in cuor mio alla stregua attuale me lo auguro almeno si potrà cimentare in altri campionati e impoverire questa FIA da una parte e FOA dall’altra che dello sport e della tecnica non s’interessano + dagli anni 90 ma solo di vedere chi paga di + per ospitare i Gran Premi
    Un saluto a tutti

  11. le critiche di montezemolo, a mio parere sono in parte giuste e sbagliate,oggi come oggi in questo sport ci sono troppe regole che impediscono di fare test, impediscono ai piloti di sorpasarsi, e di effettuare più di due volte il cambio di corsia durante un duello. Secondo me la cosa che va rivista più di tutte è la questione dei motori, in quanto un 2.4 V8 odierno che eroga solo 180000giri con 755cv in media a scuderia è poco, la soluzione migliore secondo me è di ritornare al turbo: con motori nuovi 2200cc V8 20000giri e 900cv