Questo sito contribuisce alla audience di

HOME PAGE

Il primo BLOG sulla Formula 1. Gratis per te: F1 news,
foto, video, piloti, team, classifiche, calendario e F1 Live.

La Ferrari deve relegare Massa a un ruolo di tester

alonso-fry-massa

La Ferrari, nonostante l’ottima prestazione di Fernando Alonso a Monaco, deve ancora recuparere parte del gap che la separa dai suoi più diretti avversari.

Red Bull e McLaren, in condizioni da qualifica e con certe tipologie di gomme, hanno ancora un buon margine nei confronti della monoposto di Maranello. Il lavoro da fare è tanto e il tempo per recupare sempre meno.

Per recuperare più velocemente sugli avversari, a nostro avviso, una strada la Ferrari potrebbe e dovrebbe percorrerla. Si potrebbero sfruttare le prove libere del venerdì (3 ore in tutto) e quelle del sabato (un’altra ora) per far collaudare a Felipe Massa parti nuove e per far lavorare il brasiliano con l’obiettivo di migliorare la comprensione e lo sfruttamento delle gomme. Un compito solitamente riservato ai tester e il tutto a favore di Fernando Alonso.

Viste le attuali prestazioni del brasiliano, solo 24 punti all’attivo e zero punti nelle ultime tre gare, per la Ferrari non dovrebbe cambiare nulla, se pensiamo alla classifica costruttori. Difficile infatti che quest’anno si possa puntare al secondo posto, vista la forza, la costanza e la determinazione dei due team che precedono la Scuderia di Maranello nel mondiale. Red Bull e McLaren pare abbiano un altro passo e quindi il sacrificio di Massa sarebbe giustificato e giustificabile.

L’obiettivo sarebbe quello di mantenere il terzo posto nel mondiale costruttori, puntando però con Alonso a cogliere qualche vittoria da metà stagione in poi.

Se la Ferrari non farà così, il rischio sarà quello di vedere un Alonso sempre combattivo ma con un vettura incapace di arrivare a competere ad armi pari con i suoi rivali, da qui alla fine della stagione 2011.

Il due volte campione del mondo spagnolo, nel dopo gara monegasco, ha detto che la lotta per mondiale è sempre più difficile ma non ha certo ancora mollato la presa, come testimoniano le sue parole: “Certo – ha detto Alonso – se anche nella gara in cui senti che la vittoria è possibile alla fine s’impone Vettel allora subentra un senso di delusione ma ciò non significa che non continuiamo ad impegnarci, in pista e a casa, sviluppando la macchina. E’ chiaro che il ritardo in classifica si fa sempre più ampio: i conti li sappiamo fare ma né io né la squadra siamo abituati a mollare la presa. Già oggi abbiamo parlato insieme ai tecnici delle novità che avremo a Montreal ma, soprattutto, del passo avanti che dobbiamo fare per Silverstone, quando torneremo su una pista che richiede tanto carico aerodinamico. Lì capiremo davvero che strada prenderà la nostra stagione. Fino ad allora abbiamo la voglia e il dovere di crederci”.

 

{lang: 'it'}
Etichette (Tags): , , , , ,

28 Commenti

  1. Sinceramente non saprei dire se questa è una mossa azzeccata per la scuderia di maranello, anche perchè Felipe Massa ha dimostrato in questo avvio di campionato che non ha molto feeling con la 150°ITALIA.
    Questa mossa può essere un’arma a doppio taglio, perchè se Massa non riesce a socializzare con la monoposto è inutile farlo provare nuove soluzioni, non ti porterà mai quello che stai sperando di ottenere.

    • Io non so come si faccia a dire che SOLO Massa non ha feeling con la macchina quando alonso ha praticamente accusato gli stessi problemi di felipe…..vorrei ricordarvi che nelle ultime due gare massa è uscito per cambio rotto e incidente……Non discuto sul fatto che comunque avrebbe meno punti di Alonso nonostante questi due fatti……MA nelle prime tre gare Massa era SOLO a -2 dal compagno…….ci vedete tutta sta differenza??? BOH!!!

  2. In ottica costruttori, il problema per la Ferrari è che Button a dispetto della nomea di paracarro è un ottimo pilota, molto regolare, che porta punti pesanti. Il primo posto invece è irraggiungibile, nonostante le deludenti prestazioni di Webber, perchè Vettel è sempre davanti a tutti

    • io l’ho sempre detto… jenson è una scacchista…

    • Su Button non c’è proprio niente da dire, è un pilota pulito, sempre a punti e con un gran carisma.

      • …………………………… tu parli cosi solo oggi… son 2 anni che gli dai del paracarro… ah ah ah… :) … io l’ho sempre detto che è uno scacchista… come ho sempre detto che la mclaren ha la coppia di piloti migliore di tutte le squadre in quanto uno è un pazzo scatenato e l’altro un tranquillo intelligente… non litigano fra loro e hanno stili opposti di guida… sono uno il contrario dell’altro… e sicuramente qualcosa uno dall’altro stanno imparando!

      • @max steel, una volta tanto siamo in sintonia :D

        ora che webber arriva quasi sempre dietro al duo mclaren, avete la concreta possibilità di arrivare primi… l’anno scorso infatti era impensabile…

      • eeeeeh già…

        Se solo quel maledetto Vettel sbagliasse qualcosa o almeno non avesse tutta la fortuna che ha saremo a posto… poi ci aveva abituati l’anno scorso alle sue cappelle… è brutto che quest’anno webber non gli dia contro, che non gli vada storto niente e che non combini piu le sue stupidate… :) dovremo utilizzare hamilton come kamikaze contro vettel e far vincere button… questa sarebbe la strategia giusta! ah ah ah…

  3. Uno dei problemi della Ferrari, oltre alla macchina non proprio azzeccata ed al muretto in affanno, si chiama Felipe Massa.
    Costui, forse per il suo carattere brasiliano melanconico, forse per l’incidente dello scorso anno, forse per la sua inguaribile gelosia nei confronti di Alonso, forse per la sua capacità altalenante, non mi sembra in grado di dare alcun contributo, né al compagno (il suo primo nemico), né tantomeno alla squadra (non mi pare che Massa sia un buon collaudatore).
    Io lo avrei appiedato da tempo, come vado dichiarando in ogni occasione, e, rotto per rotto, avrei impiegato uno dei giovani tester della Ferrari, come Bianchi, visto che ce l’ho in casa e non mi costa niente.
    Giuseppe

  4. Massa ha lottato all’ultima gara nel 2008 con hamilton che tutti osannate e se la Ferrari non avesse fatto l’errore della pompa di benzina….(quanti punti ha perso????) e non gli si fosse rotto il motore a tre giri dalla fine a Budapest (10 punti persi)….avrebbe affrontato la gara in brasile con dei punti di vantaggio minimo 3 senza contare quelli persi per la pompa di benzina….e nonostante tutto ha vinto 6 gp contro i 5 di Hamilton…..Questo è il Massa che ora si trova a guidare una macchina che non va…..con un muretto che lo ostacola sistematicamente ad ogni gp….anche a Monaco lo hanno lasciato fuori un sacco di giri in più rispetto ad Alonso senza cambiare le gomme ed ha perso 10….dico 10 secondi sull’avversario davanti!!!!! E poi è rientrato davanti ad Hamilton…..Un muretto che se progettava questo per massa a tavolino non riuscivaa far peggio!!!! PURO TALENTO

    • Io dico invece che in quell’anno(2008) l’unica cosa ma molto buona di Massa e’ stata di aver saputo accettare la sconfitta con dignita’, quasi con rassegnazione. Per il resto ha avuto una macchina buonissima ed il team tutto per lui. Purtroppo se non e’ riuscito a capitalizzare un’occasione d’oro come quella significa che non e’ un predestinato, Vettel al contrario lo e’ stato l’anno scorso ma a buona ragione fino adesso

      • bè, è anche vero che quell’anno la Ferrari gliene combinò di tutti i colori a massa… ma è giusto in ogni caso dire che la sua occasione di diventare campione era proprio quella :( e ormai in queste condizioni del brasiliano non credo si ripresenterà…

      • Cosa c’entra la predestinazione….:-) ahahaha Io penso che DA SEMPRE è colpa della ferrari che non lo voleva al posto d Schumacher…..tanto che ha poi preso raikkonen……e ora Alonso……L’incidente lo ha distrutto psicologicamente….e nessuno ne vuol parlare, anzi……sono sempre e tutti accaniti contro di lui e spesso ingiustamente. La Ferrari lo ha sempre e solo usato.

    • Nel 2008 la Ferrari è stata la macchina migliore per 15 gare su 18, per questo Massa ha rischiato di vincere contro Hamilton, ma per il resto non è al livello dell’inglese
      Adesso poi credo sia anche in fase calante dopo l’incidente, sembra che non si sia più ripreso, senza contare che anche con Schumacher (vedi GP Turchia) non gli è mai stato chiesto di fare il secondo pilota, invece con Alonso dovrà fare lo scudiero a prescindere, e forse non accetta questa situazione (anche se non è in grado di stare al livello dello spagnolo)

  5. … questa è una buona idea! … a patto che Massa poi collabori seriamente a questa pratica!
    … personalmente credo che oltre a questo possibile nuovo metodo di sviluppo, bisognerebbe cercare di lavorare costantemente su soluzioni e configurazioni diverse tra le due monoposto, per poi scambiarsi le monoposto per alcuni giri nei test del venerdì…questa sarebbe la classica prova del nove, per avvallare la bontà delle soluzioni provate!

  6. Massa pur di non aiutare Alonso, ovvero colui che lo ha ridimensiona ad un perfetto mediocre quale è, farebbe della Ferrari un catorcio peggiore dello stato attuale.

    Forse non vi rendete conto ma Massa a causa della stratosferica superiorità di Alonso rischia di essere relegato all’interno di una pulisci pista tipo HRT, giusto per essere magnanimi, perchè a mio avviso andrebbe cacciato dalla F1, quindi è completamente impensabile un aiuto da parte del Brasiliano, tra l’altro non ne sarebbe nemmeno capace.

    • Beh. non esageriamo! A noi basta che lo caccino dalla Ferrari, può darsi che in un altro team ritrovi la grinta perduta, ammesso che l’abbia mai avuta.
      Goiuseppe

  7. Massa qualche volta era capace di tenere testa a Schumacher e quasi sempre a Raikkonen, ma si da il caso che lo Spagnolo è da paura, dicasi una spanna sopra a tutti.

  8. non credo proprio che massa si presterà ad una tattica del genere. se già così è demoralizzato, una proposta del genere da parte del team lo butterebbe definitivamente a terra. e non credo che lo sviluppo ne gioverebbe….

  9. Si può anche pensare a Massa in Williams con l’altro piagnucoloso brasiliano e Maldonato in Ferrari; forse ci si guadagnerebbe.
    Giuseppe

    • Anche io vedrei bene Massa in un’altra squadra, ma ormai non gli restano che quelle di centro gruppo, sperando di contribuirne allo sviluppo con la sua esperienza. Onestamente credo che nessun top team lo prenderebbe, tanto varrebbe provare con Force India, Williams o magari Renault

  10. Tanto scarso che gli è stato davanti (ad alonso) a fine gara un paio di volte…..e lo ha superato tre volte alla partenza…..e l’hanno scorso Alonso non riusciva a sorpassarlo in germania….Tanto scarso che solo alonso quest’ anno riesce ad essere migliore…..perchè nel 2008 era meglio di raikkonen……e nel 2009 prima dell’incidente era a +4 sempre su kimi…….
    L’unica cosa evidente è che le circostanze e l’incapacità della ferrari di saper supportare due piloti alla pari hanno inciso molto su un pilota che è sempre stato usato e che dopo l’incidente ha evidentemente dei problemi a “rischiare”…….ricordatevi che è uno dei pochi ad aver fatto incidenti pesanti……pensateci: webber….schumacher….massa…..ed è uno dei pochi che ha figli……purtroppo se si gioca sui decimi di secondo queste cose pesano molto…..
    Non lo sto scusando ma dovete ammettere che la pompa di benzina…..il motore rotto in ungheria….gli hanno rovinato il mondiale……..e i pit disastrosi di quest’anno stanno giocando molto a suo sfavore….

    Hamilton infine è furibondo perchè quest’anno per ben due volte è stato sorpassato da Massa……( anche qui, dopo il soprasso prima dei box, la ferrari lo ha supportato così bene che ha fatto un pit eterno e luis si è ripreso la posizione)
    Non sarà un genio massa ma bisogna dire le cose……come stanno

    • Sono sicuro che Massa abbia 1 dei peggiori o forse il peggiore rapporto ‘prestazioni-remunerazione’ di tutti i piloti in F1 e se consideriamo che nemmeno in Brasile, sua patria, e’ particolarmente stimato mi domando perche’ ancora stia in Ferrari…

      • Forse per le solite esigenze di sponsor… non è un caso che la Ferrari abbia da 12 stagioni piloti brasiliani (entrambi non proprio irresistibili)

  11. Inutile e pietosa (da pietas) difesa quasi d’ufficio di Felipe, ma si tratta di una vox clamantis in deserto.
    E’ vero che Massa è stato capace di grani cose, ma lascia perplessa la sua incostanza, lascia perplesso l’accanimento che mostra verso Alonso e la cavalleria (prego passate pure) che dimostra verso gli avversari.
    I singoli episodi, nel bene e nel male, non spostano, a mio parere, quello che rimane un giudizio globale e decisamente negativo sul pilota, ovviamente si tratta di un giudizio personale.
    Mentre Red Bull e McLaren possono contare su entrambi i piloti per accumulare punteggio per il mondiale costruttori ed entrambi i piloti rastrellano punti, la Ferrari può contare solo sullo spagnolo e allora meglio dare uno scossone alla squadra, cambiare il secondo pilota e dare a Felipe una seconda chance in un altro team dove può fare valere le sue doti, se le ha.
    Giuseppe

    • “lascia perplesso l’accanimento che mostra verso Alonso e la cavalleria (prego passate pure) che dimostra verso gli avversari.”
      A onor del vero va detto che in Australia si è tenuto Button dietro per 11 giri. Con Alonso non ha resistito neanche una curva. Quello era davvero un “prego si accomodi”
      Ciò non toglie che Massa sta dimostrando quasi il comportamento odioso dei calciatori suoi connazionali, quelli cioè che subito si deprimono e non rendono al meglio

  12. giusto suggerimento…. visti i risultati ottenuti finora sarebbe un utile impiego.

Trackbacks

  1. La Ferrari deve relegare Massa a un ruolo di tester | Blog Sport