Questo sito contribuisce alla audience di

HOME PAGE

Il primo BLOG sulla Formula 1. Gratis per te: F1 news,
foto, video, piloti, team, classifiche, calendario e F1 Live.

Alonso ed Hamilton, alleati per il titolo contro Vettel


alonso-hamilton

Da acerrimi nemici, dopo le vicende del 2008 2007 in McLaren, a storici alleati da qui alla fine del mondiale 2011.

Stiamo parlando di Lewis Hamilton e Fernando Alonso, rispettivamente terzo e quarto nel campionato mondiale con 134 e 130 punti, contro i 216 del leader Sebastian Vettel.

Il tutto per provare a recuperare punti sul tedesco della Red Bull e agguantare un titolo che Vettel ha però quasi vinto!

Le dichiarazioni di Fernando Alonso, dopo il secondo posto del Nurburgring, terzo podio consecutivo per lo spagnolo: “Dopo un secondo posto come questo è facile dire che si poteva fare meglio ma sono comunque molto soddisfatto. Dobbiamo migliorare in qualifica perché sul passo di gara siamo molto forti, non credo che lo si possa mettere in discussione. Oggi tutto è andato bene: partenza, pit-stop, strategia. Manca ancora qualcosa il sabato, perché ieri eravamo tre o quattro decimi indietro ma ho fiducia che anche su questo fronte faremo dei passi avanti. Hamilton oggi è stato più veloce e quindi complimenti a lui e alla sua squadra: quando ero alle sue spalle stavo spingendo al massimo ma non riuscivo ad avvicinarmi molto. Eppure ero riuscito ad uscire davanti a lui dopo il secondo pit-stop ma non avevo assolutamente aderenza ed è riuscito a superarmi all’esterno: immediatamente si è preso un paio di secondi di vantaggio. Oggi siamo stati chiaramente superiori alla Red Bull sul piano della prestazione e questo è un fatto importante, considerato dov’eravamo all’inizio del campionato. Ciò non vuol dire che sarà lo stesso nelle prossime gare ma che la situazione è tornata nella norma. La classifica? Non la guardo ma se c’è una possibilità è quella di finire sempre sul podio sperando che Vettel non faccia altrettanto. Perché ho parcheggiato la macchina a bordo pista alla fine? La squadra mi ha chiesto di spegnere il motore per motivi precauzionali ma per fortuna c’era Mark vicino a me che si è fermato per darmi un passaggio. Non so come abbia fatto a sentire che stavo spegnendo la macchina: forse si è collegato via radio con il mio ingegnere!”

Le dichiarazioni di Lewis Hamilton, dopo la vittoria nel Gp di Germania, la seconda per l’inglese quest’anno dopo quella ottenuta in Cina: “È una vittoria speciale, gli sforzi della squadra sono stati tali che la sensazione è incredibile. Non potrei stare meglio, non ce l’aspettavamo davvero, è una delle gare più belle che io abbia mai fatto. Non avremmo mai pensato di venire qui in questo weekend e di essere così veloci. Stavamo cercando di migliorare rispetto all’ultima gara deludente a Silverstone, i ragazzi hanno fatto un lavoro fantastico qui al Nürburgring, davvero spingendo tantissimo la vettura. Il motore è stato grande, ma tutto è stato perfetto. E’ stata una delle migliori gare che penso di aver mai fatto. Ci sono ancora aree che dobbiamo migliorare, in particolare sulle prestazioni con il carico di carburante e dunque con l’auto più pesante all’inizio della gara. Ma questo è un grande passo in avanti e mi auguro davvero che noi potremo continuare su questa strada”.

 

{lang: 'it'}
Etichette (Tags): , , , , , ,

8 Commenti

  1. Bah!

  2. troppo tardi..se non si ritira almeno due volte non c’è nulla da fare

  3. Beh, Alonso in due gare ha recuperato 13 punti su Vettel. Con 9 gare alla fine… dai facciamoli alla fine i conti però le speranze sono davero pochine, no?

  4. Io al posto di Alonso più che allearmi con Hamilton i miei punti campionato li regalerei a D’Ambrosio

  5. Di certo c’è che se vogliono vincere devono battere le RB,da quì in poi possiamo fantasticare quanto vogliamo.
    Ma quale mente contorta crede in una cosa del genere!?

    • l anno scorso alonso al gp di spa mi sembra che era dietro di 60..e poi a una gara dalla fine era in vantaggio..ora saranno anche 80 punti,ma se vettel si ritira anche una sola volta,con l aiuto di button e massa e in alcuni casi webber sarà comunque difficile ma non impossibile..questo a patto che hamilton e alonso abbiamo fra le mani una macchina al massimo inferiore di due decimi

  6. Una nota per la Redazione: le vicende in McLaren tra Alonso ed Hamilton risalgono al 2007.

    • @patrick93, certo hai ragione. Il refuso è ora stato corretto! Tnks ;)