Questo sito contribuisce alla audience di

HOME PAGE

Il primo BLOG sulla Formula 1. Gratis per te: F1 news,
foto, video, piloti, team, classifiche, calendario e F1 Live.

Decisione finale sugli scarichi, tutto come prima!

Masman Communications - Tavola di Gabriele Pirovano

Masman Communications - Tavola di Gabriele Pirovano

Divieto, anzi no! Divieto, anzi no! No, nessun divieto e tutto come prima!

Dopo solo un Gran Premio, quello appena disputato a Silverstone, in cui si è corso con limite del 10% per gli scarichi soffiati, i Team decidono di tornare indietro alla soluzione di Valencia: nessun limite per gli scarichi soffiati mentre resta il divieto sul cambio di mappatura tra prove e gara.

Nelle ultime ore è arrivato anche il parere favorevole di Ferrari e Sauber che, in prima istanza, si erano opposte alla decisione.

Gp Gran Bretagna F1 2011: Programma | Foto | Prove Libere 1 e 2 | Prove Libere 3 | Griglia di Partenza | Ordine d’Arrivo |

La FIA ha, per l’ennesima volta, fatto una gran figuraccia. Prima volendo cambiare le regole in corsa a metà campionato e poi accettando la decisione unanime dei Team che si sono accordati contro il parere e la decisione della Federazione stessa!
Se alle regole contribuiscono anche le Scuderie, il rispetto delle stesse è compito della FIA ma così non sembra più.

A questo punto Jean Todt potrebbe e dovrebbe dimettersi! E voi, che cosa pensate di tutta questa vicenda?

 

{lang: 'it'}
Etichette (Tags): , , , ,

22 Commenti

  1. penso che vogliono far vincere la red bull a tutti i costi…non riesco a capire il parere favorevole della ferrari..se è d’ accordo probabilmente è consapevole che non è merito di quello la vittoria di oggi…

    • se è vero quello che dici tu, la cosa può tornare buona comunque. o forse anche la ferrari per non rischiare ha sviluppato comunque il sistema ed è pronta ad inserirlo nella vettura, guadagnando ancora decimi sul giro. chi lo sa!! però il parere favorevole è emblematico….

    • La Ferrari e Montezemolo avrebbero dovuto imporsi fin da subito affinché gli scarichi soffiati non venissero banditi, e ciò per spirito sportivo, per lealtà. Non ha senso ed antisportivo vincere azzoppando il tuo avversario e non capisco proprio come la Ferrari stessa e con essa tanti tifosi possano aver sperato di tornare a vincere grazie a simili mezzucci. Che gusto c’è???
      Ora Montezemolo ci ripensa, ma dopo aver vinto a Silverstone 60 anni dopo la vittoria di Froilán González…. e dopo aver cercato, ancora nella mattinata precedente al GP, di opporsi (assieme all’alleato Sauber-Ferrari…) alla regolarità degli scarichi Red Bull.
      La Ferrari, che ho amato fin tanto che c’era il Commendatore, era e dovrebbe essere un esempio di sportività.
      Qualcuno mi sa dire perché gli scarichi Red Bull dovrebbero essere irregolari? In che modo violerebbero il regolamento o magari il suo spirito? Newey & Co. sono stati semplicemente i più bravi: onore al merito.

      françois xavier

      • Se ancora non hai capito perchè gli scarichi soffiati sono irregolariallora è meglio che parli del tour de france e non di automobilismo.
        Gli scarichi soffiati, sono irregolari perchè esiste una norma del regolamento che vieta qualunque cosa possa influenzare l’aerodinamica a meno che non si tratti di parti FISSE ed essendo gli scarichi soffiati una parte mobile e sopratutto azionata meccanicamente e non staticamente, sono IRREGOLARI.
        Infatti nell’artico della redazione non ci si domanda se siano o meno regolari, ma ci si chiede perchè la FIA lascia gestire alle scuderie una soluzione tecnica che va contro il regolamento.
        La FIA infatti avrebbe dovuto vietare gli scarichi soffiati perchè contro il regolamento.
        Per quanto riguarda il tuo sdegno nei confronti della Ferrari, e della Sauber, ti ricordo che venerdì Sabato e Domenica Mattina la Ferrari è stata ad osservare (aspramente criticata dai rosiconi come te) lo sviluppo della situazione che era nata da una discussione al veleno tra Withmarsh(McLaren) e Horner(RedBull).
        Ancora convinto che la Ferrari c’entri qualcosa?
        Per darti ulteriori delucidazioni, ti dirò che la Ferrari durante lo scorso campionato era riuscita a colmare e superare il gap cghe aveva nei confronti della RB grazie agli scarichi soffiati, infatti potrai notare (se ha modo di andare ad informarti) che la Ferrari F2010 da metà campionato circa ha lievemente modificato il diffusore e la posizione degli scarichi, proprio per permettaere agli scarichi soffiati di svolgere il loro compitino, soluzione questa introdotta successivamente anche da Renault e Mercedes, fino all’estremizzazione di quest’anno della Renault, che sostanzialmente è stata l’unica squadra ad avere un danno estremo.
        Se si confrontano i tempi della Rb e della McLaren sull’asciutto, prima che cominciasse la sofferenza di Hamilton(colpa del team hanno sbagliato i calcoli) si nota che i distacchi erano gli stessi di tutte le altre gare, mentre l’unica macchina che sembrava avere il pepe al culo era la Ferrari di Alonso.
        Inoltre se guardi la rossa di Barcellona e quella di Silverstone, dovresti accorgerti che sono due vetture completamente diverse una dall’altra.

  2. Atteso il fatto che ormai giochi, salvo imprevisti, sono fatti, l’unica decisione possibile per tutti è che gli stessi team trovassero un accordo come è accaduto oggi e che si rendessero artefici della loro sorte, nel bene o nel male, relegando la FIA in secondo piano.
    A mio parere dovrebbe essere sempre così senza lasciare spazio a regolamenti e ripensamenti di dubbia efficacia e di sicure illazioni.
    Giuseppe

  3. Siamo al paradosso, è come se in una casua il giudice chiedesse agli imputati cosa ne pensano riguardo la legge da loero elusa, e se loro sono contrari a tale legge il giudice la cancellasse!!!
    Ora non discuto sulla regola e su chi possa avvantaggiarsi dall’eluderla dico solo che se c’è un regolamento, lo si discute a inizio stagione e una volta firmato e congelato quello è, punto!
    Poi si può discutere su eventuale dolo e penalizzazioni, ma la legge è quella e stop!

    • Incredibile sarebbe come chiedere a Berlusconi di votare una legge che non considerasse reato il falso in bilancio…..ops l’ha fatto.

  4. Credo che far funzionare un motore come un comressore ,durante la fase di rilascio, non è molto naturale.
    Vedo la che la FIA tra interessi vari,fà fatica ad imporre regole chiare ma se per il prossimo anno dovesse riuscirci non sarebbe male.
    Tra il ventilatore della Brabham BT46C e gli scarichi soffiati attuali,realmente cosa cambia e che fine fece?

    • Il regolamento è sempre stato oggetto di interpretazioni al limite e, a volte, alche oltre.
      Un’interpretazione al limite non vuol necessariamente dire che si tratti di una ‘furbata’ o che ne violi lo spirito.
      Per esempio: lo scorso anno furono vietati i copri cerchi con funzioni aerodinamiche e fu imposto l’utilizzo del cerchione col medesimo stampo per tutta la stagione. La Ferrari ha interpretato il regolamento realizzando un cerchio anteriore con evidenti funzioni aerodinamiche in un’unica fusione: in pratica la componente con funzioni aerodinamiche non era posticcia ma parte integrante del cerchio. Direi che lo spirito del regolamento fu contraddetto, ma non solo: non potendo modificare la forma dei cerchi per tutta la stagione la concorrenza si è trovata nell’impossibilità di copiare tale soluzione. La Ferrari non ha tratto da quei cerchi un vantaggio tale da aggiudicarsi la quasi totalità delle gare ma se così fosse stato sicuramente in molti avrebbero puntato il dito contro quell’interpretazione regolamentare.
      Il problema è sempre lo stesso: se ad inizio anno la Federazione dichiara regolare una data soluzione tecnica (peraltro nel caso specifico Red BUll Renault ci stavano lavorando da tempo) è intollerabile che poi ci ripensi, soprattutto se lo fa con l’evidente scopo di ridare interesse al campionato. Perché poi la questione è tutta qui: fermare il dominatore. E se ci pensiamo bene ormai può farlo solo la federazione dato che la ricerca e lo sviluppo sulle monoposto è talmente limitata in tutti i settori che guadagnare qualche decimo è diventato difficilissimo.
      Quanto al ventilatore della Brabham BT46 la questione è abbastanza semplice: la soluzione fu adottata dal team di Ecclestone anche in chiave polemica nei confronti della Lotus che adottava la minigonne: il ventilatore infrangeva in modo palese la regola assai nota per cui è vietata ogni parte mobile con funzione aerodinamica, regola che in modo un po’ meno evidente era violata proprio dalla lotus. Infatti la minigonna in se non generava un effetto deportante, era solo una lama che fendeva l’aria in modo neutro, ma risultava determinante nel sigillare il ‘tubo Venturi’ creato nelle pance delle monoposto.
      Ora, vogliamo considerare il motore ‘usato come un compressore’ una parte aerodinamica mobile? Beh, è dal 1982 che i gas di scarico vengono indirizzati al fine di aumentare la deportanza. Vogliamo dire che ciò è normale quando il pilota da gas e il motore svolge il suo normale lavoro mentre non è normale e dunque va vietato se il motore spinge aria anche quando il pilota non da gas? Ritengo che un quesito del genere andava posto prima dell’inizio del mondiale, anzi, lo scorso anno quando si iniziò a capire cosa si era inventato quel genio di Newey.

      • Non prendo posizioni a favore dell’uno o dell’altro,non credo quindi che ci siano vinti o vincitori.
        Credo invece ,forse romanticamente, che la ricerca dovrebbe puntare tutta verso l’automobilismo in genere in maniera tale che molto di essa si possa riutilizzare,ma pensa ai freni in carbonio,che personalmente lì ritengo la rovina della F1,o se preferisci all’aerodinamica che nelle vetture di serie viene applicata al contrario della F1.
        Forse i motori e la ricerca della perfetta combustione potrebbe servire per inquinare meno.
        I cambi eletroattuati hanno avuto ben poche applicazioni.
        Il Kers e proprio quello della F1 non potrà mai essere applicato e nemmeno parte della ricerca e sai quanto è costata ai vari Teams.
        Se è vero che questa F1 doveva costare meno,ma sembra non sia possibile almeno monetizziamo la ricerca.
        Poi se tutti gli anni non vengono battuti i record del circuito non è importante,importante è capire la gara,capire qual è il pilota migliore,vedere sorpassi e magari anche chi consuma meno benzina,senza bisogno di essere laureati in ingegneria e tanto meno giornalisti.

    • Perfettamente d’accordo con te, solo che questa F1 è distante anni luce dai nostri desideri.
      Ormai, purtroppo, tutto è in funzione di un business prettamente televisivo indirizzato non al vero appassionato ma ad un pubblico meno esigente e meno purista: la F1 di oggi è un mezzo attraverso il quale vendere spazi pubblicitari.
      L’inegner Mauro Forghieri in un intervista auspicava una F1 con una regola su tutte: consumi limitati drasticamente; per il resto ognuno sia libero di adottare la tecnologia che preferisce per ottenere la massima potenza e la miglior prestazione…
      Sempre Forghieri in un incontro con gli studenti di ingegneria alla Facoltà di Firenze nel 1990 lamentava regolamenti troppo restrittivi che tarpavano le ali agli ingegneri….

  5. Giusto! è assurdo cambiare le regole durante la stagione.

  6. SIAMO ALLA FARSA PENSAVAMO CHE TODT FACESSE LE COSE CON COMPETENZA ED INVECE……
    COME DICE IL PROTAGONISTA DEL FILM IL GATTOPARDO “TUTTO CAMBI PERCHE’ NULLA CAMBI”

  7. Errare humanum, perseverare diabolicum; così sentenziavano giustamente i nostri predecessori.

    Le decisioni possono essere sbagliate ma anche è giusto poter rimediare, anziché perseverare nell’errore e combinare più guai di prima.

    Ritengo però che le regole imposte a metà campionato, se si dovessero rendere necessarie, devono essere prese col consenso delle squadre.
    Se la FIA ha commesso una serie di errori dovuti anche alle indecisioni sulla reale valenza dell’attuale regolamento mi sembra corretto che le squadre si accordino su come uscirne, ne diano comunicazione alla FIA che a questo punto fa propria la decisione, salvando così capra e cavoli.

    Personalmente il ritorno al pieno utilizzo della mappatura variabile tra qualifiche e gara per utilizzare gli scarichi collaboranti, mi sembra una decisione saggia e priva di indecisioni.
    Sta ai tecnici delle squadre far rendere al massimo queste scelte, e vinca il migliore.
    Giuseppe

  8. vedremo quindi al prossimo gp se avranno avuto ragione o torto tutti quelli che imputavano la vittoria Ferrarista agli scarichi

    F O R Z A F E R R A R I!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  9. Non si può andare avanti cosi’. Spero che Domenicali sappia quello che fa! sopratutto sul argomento soffiaggio scarichi che a mio avviso anno permesso al nostro Alonso Vincere il GP di Sivestrone Roccaforte degli inglesi. premetto che sono ferrarista da 50 anni quindi ne hò vissute di cotte e di crude!
    I regolamenti vanno rispettati!!!!!!! non concedere troppo agli Inglesi specilisti nell’aggirarli!

    se qulcuno è daccodo con mè me lo faccia sapere! Salute a tutti Grazie della cortesia

    Giuseppe(udine)

    • Guarda che gli inglesi sono specialisti nell’aggirare i regolamenti ma la Ferrari, ormai da molto tempo, sa il fatto suo in materia: copri-cerchi, estrattore che stalla alle alte velocità, ali flessibili, coltello che flette, solo per citarne alcune degli ultimi anni.

      • E solo per ricordarti che per tutte quelle che hai citato Tranne i cerchi, la Ferrari è stata accusata di copiare…
        DECIDETEVI avete rotto i maroni se non vi piace la F1 andate a ………

      • Guarda che l’estrattore che stalla e anche il ‘Bib stay’ erano una specialità Ferrari – Brawn.
        Per il resto non raccolgo la sfida di chi ha modi decisamente antipatici di commentare accusando gli altri di “blaterare” o invitandoli ad “andare a…”.
        Io commento perché mi fa piacere condividere la mia passione per le auto da corsa con altri appassionati.
        Quanto alla F1 di adesso se a te piace niente di male, io, avendola conosciuta e vissuta dal 1977, invito ad una riflessione, ma purtroppo mi rendo conto che spesso un pensiero critico non è tollerato, quando invece dovrebbe essere considerato come necessario….

  10. … personalmente credo che lo stratagemma degli scarichi soffiati non ha nulla di illegale, si tratta semplicemente di riutilizzare quei gas di scarico del tutto passivi, indirizzandoli in maniera maggiormente proficua per migliorare l’assetto della stessa monoposto, quello che invece trovo totalmente indecente e che per mantenerlo, questo effetto aerodinamico anche in fase di rilascio del’ acceleratore, bisogna mantenere alto il numero di giri del motore, e di conseguenza aumentando consumi e scemando in l’ecologia!

    • Se vuoi l’ecologia segui il Tour de France, la F1 è Consumo di carburante, produzione di massa di Biossido di Azoto, concentrato di polveri sottili, e chi più ne ha più ne metta , e a me piace così, non saranno mica 18-19 gare all’anno a mandare in rovina questo sporco mondo??

Trackbacks

  1. Decisione finale sugli scarichi, tutto come prima! | Blog Sport