Questo sito contribuisce alla audience di

HOME PAGE

Il primo BLOG sulla Formula 1. Gratis per te: F1 news,
foto, video, piloti, team, classifiche, calendario e F1 Live.

Ferrari, giocando con i numeri ci si fa male!

© FOTO ERCOLE COLOMBO

© FOTO ERCOLE COLOMBO

Prima del Gran Premio di Gran Bretagna a Silverstone, la Ferrari ha dato i numeri e ha messo a confronto le prime otto gare del 2011 con quelle della stagione passata.

A loro avviso emergerebbero curiosità interessanti. A nostro modesto avviso i numeri (quelli veri!) dicono invece in maniera ancor più evidente come il mondiale 2011 sia già nelle mani di Sebastian Vettel.

E voi, come la pensate? Il mondiale è già di Vettel oppure no?

Classifica Piloti 2010 | Classifica Piloti 2011

Dal comunicato Ferrari di oggi si legge
[...] premessa metodologica: confronto tra il rendimento dei primi sei piloti della classifica attuale e delle prime tre squadre nelle stesse otto gare disputate nel 2011 e nel 2010, lasciando quindi fuori il Gran Premio del Bahrain, che aprì la stagione scorsa con una fantastica doppietta Ferrari [...]

Ovviamente, il dato più eclatante è la differenza di rendimento di Sebastian Vettel, che l’anno scorso aveva conquistato 103 punti e ora è già a quota 186 ma pochi si aspetterebbero di scoprire che Fernando Alonso è il secondo in termini di progresso rispetto alla stagione precedente (+16, da 71 a 87), seguito da Mark Webber (+10, da 99 a 109). In deficit di punti ci sono gli altri tre piloti: Jenson Button (-6, da 115 a 109), Felipe Massa (-7, da 49 a 42) e Lewis Hamilton (-15, da 112 a 97). Nella classifica a squadre Red Bull e Ferrari hanno il segno più (rispettivamente +93 e +9), McLaren il meno (-21) e in termini di piazzamenti sul podio i campioni in carica hanno un rendimento quantitativamente (+4) e qualitativamente (+2 vittorie) migliore rispetto all’anno scorso, la Ferrari è numericamente stabile (tre piazzamenti, anche i secondi posti sono saliti da uno a due) mentre la McLaren è in ritardo di tre lunghezze rispetto a se stessa, con il bottino di vittorie dimezzato.

E’ chiaro che questi paragoni sono soltanto un esercizio aritmetico e che non tengono conto dei rapporti di forza e della reale competitività delle vetture attuali però possono fornire degli spunti di riflessione: sapendo com’è andata la seconda metà del 2010 si potrebbe dire che nulla è perduto ma bisogna essere realisti e tenere i piedi per terra. Quello che è certo è che sono dei numeri utili a mettere le cose nella giusta prospettiva.

Veniamo ai commenti
Prima di tutto perchè non considerare il Gp del Bahrain? Forse perchè la doppietta Ferrari contribuirebbe a dare un quadro completamente diverso? Già perchè la reale classifica dopo 8 gare, nel 2010, era la seguente: Vettel 90 (e quindi nel 2011 abbiamo un +106 punti), Webber 103 (+6 nel 2011), Hamilton 109 (-12), Button 106 (+3) e Alonso 94 (-7). Un quadro quindi ben diverso da quello che hanno voluto comunicare in Ferrari e ben più critico della situazione dello scorso anno. E, se nel 2011 la rimonta è stata possibile e Alonso si è giocato il mondiale fino all’ultima gara, così non potrà essere quest’anno. Basta essere un minimo realisti e considerare i 99 punti che Vettel ha di vantaggio nei confronti del campione spagnolo della Ferrari. E’ vero che le gare da disputare sono ancora 11 e i punti in palio 275 ma, arrivati a questo punto, solo il tedesco e la Red Bull potrebbero perdere questo mondiale.
Unico vero rivale di Vettel per la riconferma a Campione del Mondo potrebbe essere, ancora una volta, il compagno di squadra. Già quel Mark Webber che, palesemente penalizzato dal Team Red Bull sia lo scorso anno che quest’anno, si ritrova comunque con 77 punti di distanza dal leader della classifica e soprattutto può contare sulla stessa monoposto. Basterà questo? Temiamo di no ma per il “bene” del campionato, in fondo in fondo ci piace crederlo!

E voi come la pensate? Il mondiale è già di Vettel oppure no?

 

{lang: 'it'}
Etichette (Tags): , , , , , , ,

9 Commenti

  1. Io penso che nn abbiano considerato il gp del bahrain perché quest’anno nn si è disputato e a loro interessava fare un confronto sulla base delle stesse piste. Al di là di questo, io continuo a ritenere che i comunicati della Ferrari stiano bene solamente sul loro sito, viste le informazioni inutili che contengono :)

  2. In Ferrari ci sono troppi “ragionieri”!! Purtroppo quello che non hanno capito è che anche questa stagione è fallimentare: nn vinceranno nè il titolo piloti nè quello costruttori visti i divari in termie di punti!! L’obiettivo da qui in avanti è vincere almeno un GP. Punto!

    • …e nonostante cio’ il Presidente e il suo fido Domenicali rimangono (apparentemente) ottimisti

    • Guarda che l’hanno capito benissimo… però pretendere che pubblicamente ciò venga ammesso è pura utopia…!!!

  3. ecco … ora avete capito a cosa pensiamo tra un gran premio e l’altro … ve lo dicevo che dovevo analizzare ….

  4. Il mondiale è di Vettel, ma questo non significa che la Ferrari non debba puntare a migliorare la sua posizione in classifica ed onorare lo sport, quale miglior team di sempre.
    E’ un dovere, oltre che un desiderio, e non credo che in Ferrari siano così sprovveduti, come qualcuno pensa, di giocare con i numeri od illudersi di ribaltare un risultato, che a meno di sorprese eclatanti, sembra ormai scritto.
    Se ci riusciranno potremo vedere dei gran premi combattuti, altrimenti i giochi sono già fatti.
    Giuseppe

  5. se siamo caduti in basso!!!!!!
    Se alla ferrari si devono attaccare a “statistiche” di tal spessore scientifico vuol dire che i prossimi 5 anni saranno NERI.
    L’unico pensiero che mi vien da fare è che il bicchiere può essere mezzo pieno o mezzo vuoto dipende come lo si guarda… potrei consigliare a qualcuno delegato alle PR Ferrari di andarsi a leggere la favola di Esopo la volpe e l’uva…. e meditare.

  6. ieri ne ho sentite di belle su Luca luca e su come abbia imposto il suo delfino domenicali

  7. I numeri sono numeri… in verità quest’anno è ancora più evidente lo strapotere RB… ma anche lo scorso anno se la RB e i suoi piloti non facevano le capellate che hanno fatto… i titoli li portavano a casa a metà stagione…!!!!