Questo sito contribuisce alla audience di

HOME PAGE

Il primo BLOG sulla Formula 1. Gratis per te: F1 news,
foto, video, piloti, team, classifiche, calendario e F1 Live.

Domenicali: Alonso e Schumi, due leader. Vettel, no!

alonso-vettel

Stefano Domenicali, alla vigilia del Gp d’Italia a Monza e in un’intervista al giornale tedesco Bild am Sonntag, ha parlato di Fernando Alonso, Michael Schumacher e Sebastian Vettel.

Il Team Principal della Scuderia Ferrari ha definito il suo attuale pilota e l’ex pilota Ferrari come veri e propri leader.

Al contrario il Campione del Mondo e attuale leader del mondiale “non è ancora un leader”, sempre secondo Domenicali.

“Ci sono solo due veri campioni in Formula 1 e sono Fernando Alonso e Michael Schumacher – sono state le parole di Domenicali -. Non ne vedo altri. Sebastian Vettel non è ancora un leader. E’ sulla strada per arrivarci, ma non è come Michael e Fernando. E’ semplicemente troppo giovane e privo di esperienza”.

Domenicali ha parlato poi delle analogie che vede tra Alonso e Schumi: “Michael e Fernando sono due lottatori nati. Due che sanno dove andare a mettere le mani e far sentire la propria voce, si prendono cura di dettagli di cui gli altri non si accorgono neppure”.

E infine un elogio al sette volte Campione del Mondo: “Schumi guida ancora molto bene e il suo guaio è che pilota una Mercedes: se avesse avuto tra le mani una Red Bull o una Ferrari avrebbe certamente vinto delle gare in questi due anni”.

{lang: 'it'}
Etichette (Tags): , , , , , , , ,

20 Commenti

  1. Domenicali ha ragione su una cosa: a Vettel manca un pò di esperienza (che non vuol dire che sia immaturo, ma rispetto ai piloti che ha nominato Seb è decisamente più giovane).
    Però ha scelto il momento meno opportuno per una dichiarazione del genere: in pratica ha affermato che la sua scuderia le sta prendendo di sana ragione da un pilota che ancora non è arrivato al massimo delle sue potenzialità. E se Vettel fosse abbastanza maturo da essere un leader che fine farebbe la Ferrari?

    • Che altro aggiungere ormai su Domenicali …

  2. Domenicali, dovrebbe imparare a sproloquiare di meno

  3. Siiiiiii sputiamo addosso a tutti!!!!

    Come si permette domenicali di fare certe uscite? Ridicolo….

  4. Parla parla caro Domenicali,quando la volpe non arriva all uva dice sempre che e’acerba…Vettel e’un campione tenendo presente l’eta’,tenendo presente che sono poche stagioni che e’in f1….

  5. Vettel guida bene, e va forte, ma mentre Schumacher ed Alonso li abbiamo visti e valutati bene anche quando guidavano macchine non competitive (ricordate Alonso in Minardi?) lo stesso non possiamo dire di Vettel.
    Come andrebbe il tedeschino su una Sauber o una Renault?
    Quando incide la macchina visto che anche Webber, che non è mai stato una cima, riesce a dare bene?
    Giuseppe

    • Giuseppe, io sono del parere che se esaminiamo la carriera di Vettel, non è tanto diversa da quella di Schumacher e Alonso dopo le stesse gare. Per Alonso corrispondono grosso modo al 2006 (quindi i 2 mondiali con ottime macchine e prima qualche podio). Per Schumacher il discorso è diverso, mi pare corrispondano al 1996 (e quindi i primi anni di difficoltà con le Ferrari). Però alla fine come vedi a Vettel manca proprio il tempo di ritrovarsi in quelle condizioni.
      Aspettiamo e poi giudicheremo :) Per ora con la Toro Rosso non si può certo dire che sia andato male…

    • Per volare servono le ali,e,se vuoi volare devi avrle.

    • guarda che anche Vettel a guidato un bidone e a vinto monza. Ti ricordi, la toro rosso. E cosa dice un incompetente come domenicali penso non interessa a nessuno.

  6. L’articolo non lo leggo solo perchè c’è l’intervista di Domenicali…

    • ti perdi 2 risate :-)

  7. Per domenicali nè Vettel nè Hamilton saranno mai dei leader…almeno fino a quando non passeranno in ferrari!
    Una volta piloti della rossa si diventa AUTOMATICAMENTE Dei scesi in terra (unica eccezione: Raikkonen)
    anche massa è un leader per domenicali…
    si si, quante cose intelligenti dice e fa quest’uomo….si si …

    • Gianpiero hai ragione, pure io mi sono fatto la stessa idea

  8. poi si lamenta delle cartoline di natale…..

  9. domenicali rosica troppo. Vettel si è giovane ma è un gran campione. l’annoscorso ha fatto qualche botto ma quest’ anno è maturato tantissimo e il risultato lo vedete tutti. caro domenicali pensa a non ripetere le stesse figure pure il prossimo anno altrimenti secondo me alonso se ne va dalla ferrari

  10. La risposta sul fatto che non si è mai visto Vettel su di una vettura inferiore te lo ha già dato lui mio caro.Vincendo il Gp d’Italia a Monza nel 2008 con una Toro-Rosso..E Alonso all’epoca guidava una Renault.Certo,non al top ma che con la quale avrebbe dovuto surclassare il “ragazzino” di allora.Quindi,poche chiacchere dai.
    Parlare ora di Schumy come un Leader era meglio stesse zitto.Lo abbiamo capito tutti quanto valgono le sue vittorie ora nei suoi anni..meno di nulla.
    Alonso,come Leader ha fatto vedere poco…pochino…si è bruciato il Mondiale l’anno scorso..e che razza di Leader è per essersi ritrovato con la macchina che aveva a inizio anno?
    Che collaudatore fino sarebbe?
    Daii..sono solo legende metropolitane..sogno gli ingegneri che fanno il mezzo;certamente danno le loro indicazioni.Ma poi…finisce là!
    Domenicali pensi lui ad alzare la voce e a farsi capire.E capire se è il caso che lui stesso debba dare strada a qualcun’altro.Li si,ragionerebbe da vero Leader,che si sacrifica per il gruppo di lavoro.

    • Il paragone non sembra reggere.
      Vettel vinse in circostanze straordinarie sotto una pioggia che scompigliò tutto, è come dire che Fisichella è un grande campione solo perché ha vinto a Spa con la Force India.
      Ma siamo seri.
      Vettel merita il titolo e le vittorie, ma rimane il dubbio di cosa avrebbe fatto su una macchina scadente.
      Pepenio

      • No,assolutamente no.
        Le condizioni erano e le circostanze “straordinarie” ( come le definisci tu ) erano per tutti.Anche per Massa e Raikkonen che guidavano una Ferrari.E il solo Hamilton all’epoca diede spettacolo con sorpassi a go go se ben ricordi.Lui,insieme a Vettel che se ne andava..e con Massa che si girava a dx e a sx.Non scherziamo dai…Alonso?Andava pure lui per prati..Il paragone di Fisichella non tiene minimamente.
        Vettel da li in avanti finì la stagione in crescendo.Non ricordi forse il finale di gara in Brasile?
        Aveva una Toro Rosso.Punto e basta.Una ex Minardi ok?Ti suona meglio?Non mi pare che Alonso l’abbai mai portata alla vittoria al suo debutto…

    • Sono d’accordo con Angy464 su Monza 2008: le condizioni erano difficli per tutte, e in teoria avrebbero dovuto far esaltare i piloti più talentuosi. Non per niente lo spettacolo migliore lo offrirono Vettel e Hamilton

  11. @ Joe

    Ahahahahahahah sei un mito! :) :) :)