Questo sito contribuisce alla audience di

HOME PAGE

Il primo BLOG sulla Formula 1. Gratis per te: F1 news,
foto, video, piloti, team, classifiche, calendario e F1 Live.

Gp Italia F1: chi è stato il vero eroe di Monza 2011?

110112_ita

La gara di Monza ha avuto tanti protagonisti, almeno quattro.

Da Sebastian Vettel che ha vinto e allungato nel campionato mondiale, a Fernando Alonso che ha portato la sua Ferrari sul podio, da Jenson Button che ha ridimensionato il compagno di squadra a Michael Schumacher che sembrava quello dei vecchi tempi.

Ma chi di loro è stato il vero eroe del Gp d’Italia 2011? Dì la tua, vota su facebook!

SEBASTIAN VETTEL, primo al traguardo e con le mani sul Campionato Mondiale 2011 di Formula 1.
110168507KR113_F1_Grand_Pri

JENSON BUTTON, terzo al via, sesto alla prima variante dopo il via e secondo sotto la bandiera a scacchi. In gara supera nell’ordine Massa, Hamilton, Schumacher e infine Alonso. Di più non può fare e il terzo posto nella classifica mondiale è il giusto premio!
buttonF1monza2011

FERNANDO ALONSO – La quarta posizone in griglia era già un mezzo miracolo, il terzo posto finale è il miglior risultato conseguibile con una Ferrari non certo all’altezza degli avversari più diretti. La partenza capolavoro e un ritmo di gara sempre al limite hanno dimostrato ancora una volta che lo spagnolo non è secondo a nessuno!
110112_ita

MICHAEL SCHUMACHER lotta con Lewis Hamilton per metà gara, regalando a sè stesso e al pubblico di Monza un sacco di emozioni. Sembra aver ritrovato la grinta e la volocità di un tempo, grazie a una Mercedes velocissima sul dritto.
schumimonzaf1

LE FOTO DA MONZA

{lang: 'it'}
Etichette (Tags): , , , ,

25 Commenti

  1. Alonso: negli ultimi 2 GP si è trovato in testa, pur con una Ferrari a pedali sulle gomme dure. Ad auto invertite farebbe il fenomeno quanto Vettel.

    Vettel: con un’auto eccezionale lui non sbaglia niente e la spreme dall’inizio alla fine.

    Button: con la sua intelligenza ed il talento puro di Hamilton, si farebbe un altro Schumacher.

    Schumacher: sta risalendo la china poco alla volta, se avesse un’auto che non prende 1 secondo al giro come quella che ha, se ne vedrebbero ancora delle belle. Grande campione.

  2. Non c’è dubbio: i due eroi sono stati Schimacher ed Alonso, i quali con macchine inferiori hanno fatto più di quanto potevano.
    Giuseppe

    • chi l’avrebbe mai detto che avresti avuto un giudizio cosi… grandeee!

      • Sentivo proprio il bisogno del tuo acuto commento

  3. Il discorso è sempre complesso… è facile dire “Schumacher o Alonso con la Red Bull avrebbero stravinto il campionato”
    Vettel ha vinto 8 volte su 13, e non è detto che gli altri avrebbero fatto meglio. Poi oltre primo non può fare, per cui
    - se il massimo per la Mercedes era 5° e Schumacher è stato bravo a ottenerlo
    - se il massimo per la Ferrari era 3° e Alonso è stato bravo a ottenerlo
    allora anche Vettel è stato bravo perchè il massimo per la Red Bull era 1°

    Comunque anche Button ha fatto qualcosa di straordinario: tra i 4 è davvero difficile dire chi abbia corso meglio.
    Io li metto tutti alla pari.

  4. per me gli eroi di questa gara sono Button e Schumacher.

    Button perché con grande intelligenza ha saputo sfruttare al meglio i punti forti della sua macchina, e della pista, dimostrando che usando al meglio la testa si ottengono sempre risultati.

    Il kaiser invece ha tirato fuori una grinta che era da tempo che non si vedeva, ed ha tirato fuori quella sua freddezza agonistica che lo caratterizzava, bloccando il solito Hamilton arrembante che non è riuscito (al contrario del proprio compagno) a sfruttare i punti forti della propria auto, cercando un sorpasso a tutti i costi per poi farsi passare nuovamente.
    —————————————————————————–
    Detto questo voglio salutare i partecipanti al blog, questo è il mio ultimo intervento, poiché sono stanco di leggere i soliti commenti da tifoseria calcistica, che stanno trasformando questo spazio, da un luogo di civile discussione in una curva da stadio.

    Con molti dei “veterani” ci sono state discussioni accese, ma sempre intelligenti ed educate, oggi purtroppo sono arrivati degli elementi che di intelligenza ed educazione non ne possiedono proprio.

    Ciao a tutti.

    • Mi piacerebbe che rimanessi, è facile sorvolare su certi commenti e lasciare certe persone a cianciare tra di loro.
      Quelli che a torto o a ragione si ritengono intelligenti ed educati, possono comunque interloquire tra di loro estromettendo di fatto la tifoseria caciarona; basta ignorala e passare oltre, prima o poi capiranno e si adegueranno, oppure se ne andranno.
      Se lasciamo loro il campo libero, vorrà dire che nella vita ci sarà posto solo per loro, quella tamarreide così di moda ed invadente, che sta facendo precipitare anche quello che ci può essere di buono nel marasma della più becera ignoranza.
      Pensaci
      Giuseppe

    • Sarebbe un vero peccato se abbandonassi, leggo sempre volentieri i tuoi commenti e molte volte li condivido.
      Come dice Blade Runner: “..Se lasciamo loro il campo libero, vorrà dire che nella vita ci sarà posto solo per loro, quella tamarreide così di moda ed invadente, che sta facendo precipitare anche quello che ci può essere di buono nel marasma della più becera ignoranza.”
      Condivido in pieno quello che dici, almeno due blogger potrebbero farci felici ed abbandonare, o almeno cercare di essere meno aggressivi nei commenti a post altrui, altrimenti il bello di scrivere sui blog si perde!
      Arrivederci..

    • Capita a tutti avere discussioni “da bar”
      Magari si è trattato di qualche caso isolato, poi non so, avrai fatto le tue valutazioni.
      Se ci ripensi, ci si legge in giro :)

  5. Dimenticavo Button, il “paracarro” di Briatore, che corre con intelligenza e costanza di rendimento, capace di risalire di posizioni e senza strepito o fracasso si ritrova tra i primi.
    Per me è un ottimo pilota, molto più sottovalutato di quanto non sia troppo sopravalutato il suo ineffabile compagno si squadra.
    Giuseppe

  6. chi è stato il vero eroe di Monza 2011? per me Liuzzi un mito di pilota senza d lui gli incidenti in f1 non esistono !!goooooooo red bull !

  7. Non e’ un pilota il vero eroe di Monza stavolta bensi’ una scuderia.

  8. Per me gli eroi sono 2: Vettel, perchè ha fatto una gara meravigliosa, corsa con un ritmo molto intenso ed inarrivabile per tutti e perchè ha tirato fuori le palle quando ha deciso di tenere giù il piede nonostante fosse sull’erba con 2 ruote. L’altro è Schumacher, perchè fare una gara così a bordo della Mercedes è da Schumi dei vecchi tempi.

  9. alonso è un brocco basta vedere come ha vinto i 2 mondiali ….uno sulla non competitività deglia ltri teeam e sulla non affidabilità dei motori mercedes con raikonen l altro sulle sfighe di ferrari e schumacher vi ricordate ??? schumi vinceva vinceva e lui sempre secondo …. e poi l anno scorso un vero fuoriclasse avrebbe vinto l ultima gara non aspettato chissa cosa ……potrei continuare a ll infinito…..

    • Caspita, mi hanno bannato la replica a Dario, ma spero che questa volta mi facciano fare i complimenti a questo signore che ha velocemente capito quello che personcine da poco come Minardi, Briatore, Ron Dennis e Montezemolo non avevano capito: cosa fosse realmente Alonso.
      Ritengo che da oggi avrò un nuovo metro di giudizio nei confronti dei piloti.
      :-) Pepenio

    • Minardi, Briatore, Ron Dennis, Montezemolo: ovviamente nessuno ha capito niente di Alonso

    • Perchè non ti fai assumere come talent-scout, visto che hai capito tu quello che Minardi, Briatore, Ron Dennis e Montezemolo non avevano capito?
      Niente di personale, Giuseppe

      • perchè lo sono gia

  10. Tutti i primi cinque piloti hanno fatto una bella gara. Ognuno ha espresso le proprie caratteristiche dando il meglio di sè. Per vincere un campionato ci vuole una vettura veloce, ma anche un pilota in grado di domarla. Vettel corrisponde perfettamente a questi bisogni. E’ un campione! Ormai ha dimostrato di saper vincere spremendo il massimo dalla sua vettura. Button è notevolmente migliorato. La stoffa del campione l’ha tirata fuori realmente durante questo campionato. Inizialmente era solo un pilota che correva pulito e con intelligenza. Lo scorso anno ha vinto le uniche due gare strampalate adottando strategie più uniche che rare. Quest’anno si è ripetuto, ma mostrando gli artigli. Oggi conosce meglio la sua vettura e la squadra. Si è definitivamente inserito nel gruppo e non contateci troppo sul fatto che Hamilton possa continuare ad essere preferito rispetto Button. Ron Dennis non è più al muretto, e il nuovo team menager è di un’altra pasta. Se Button dovesse proseguire anche il prossimo anno in questo modo, ed Hamilton continuasse a commettere errori, il rischio di perdere il posto di numero 1 potrebbe concretizzarsi. Alonso è un fenomeno. Ma questo già lo si sapeva quando correva ancora per Briatore. Si tratta forse dell’unico pilota che quando ha la macchina per vincere, vincere. Senza farsi troppe paturnie. Non è un pilota lunatico, come poteva essere Raikkonen, o Massa. Fernando è freddo e metodigo dentro e fuori dalla pista. Vive per questo sport. I suoi punti di forza sono la velocità e la capacità di saper spingere al limite senza compromettersi. Ogni tanto anche lui cade nell’errore, ma in genere, mette sempre una pezza la dove la Ferrari difetta. Hamilton: la sua miglior stagione è stata all’esordio. Aveva tutto da dimostrare e niente da perdere. Ha sfruttato una vettura competitiva e si è giocato (male) il titolo. L’anno seguente si è ripetuto, vincendolo. Hamilton è un pilota forte, ma secondo me, psicologicamente subisce troppo la pressione. Quando le cose vanno bene, vince, quando le cose vanno male commette errori. Un po come Massa, tuttavia ci sono delle differenze. Hamilton, oltre ad essere decisamente più talentuoso, è mentalmente più forte e aggressivo. Ha la capacità di reagire. E di ritornare ai massimi livelli. Schumacher ha dalla sua, la sfortuna di essere rientrato nel 2010, con grandi ambizioni che hanno realmente danneggiato la sua immagini. Ogni sito parlava malissimo delle sue prestazioni, e gli opinionisti facevano altrettanto. Perso il confronto con Rosberg, ha ricominciato quest’anno senza aver più nulla da perdere, tirando fuori dal cilindro dei gran premi entusiasmante. Rosberg si starà mangiando le mani per tutte le volte che si è vantato davanti ai giornalisti delle sue prestazioni. Il confronto tra i due piloti è ridotto, e come se non bastasse, Schumi si inventa una resistenza furibona su Hamilton a Monza, una rimonta straordinaria a SPA, e una corsa strepitosa in Canada. Lasciando il segno. Prestazioni incredibili che hanno rilanciato la sua immagine. Se c’è stato un eroe a Monza, quello è senz’altro Schumacher.

    • Ottimo commento che condivido in pieno.
      Sascha dimostra intelligenza e competenza, due virtù sempre più rare in questo blog.
      Ti si legge poco ed è un peccato.
      Giuseppe

  11. Ovviamente Button… Lui è quello che ha fatto più sorpassi durante la gara ovvero dove si decide tutto (ed in maniera estremamente perfetta)… escludendo l’imprendibile red bull che tanto fa F1 a sè lui ha vinto la gara… Alonso è arrivato secondo e di buono ha fatto solo la partenza… hamilton ha mangiato la sua gara innervosendosi dietro a schumy (che se al posto di hamilton ci fosse stato alonso o le posizioni fossero state invertite con schumy all’attacco di ham sareste qui tutti a dare dell’”estremamente scorretto” a chi difendeva) e schumy è stato un missile pazzesco per la macchina che ha…

    Button, Schumy, Alonso e Vettel la classifica degli “eroi” di Monza per chi è sportivo… e per l’amor del cielo smettetela di fare i ferraristi se si giudica una gara…

  12. La scelta è difficile, hanno corso tutti alla grande

    Io però dico Button: è stato troppo sottovalutato negli anni, pochi ricordano che già tra il 2002 e il 2006 fece vedere ottime cose (poi nel 2007/08 subì il declino con la pessima Honda). Si sta prendendo le sue personali rivincite.

  13. Chi davvero ne capisce,non può che indicare Jenson Button.
    Alonso andava immediatamente sanzionato per la partenza.Qualcuno mi devi spiegare dove finisce la pista..ormai era in tribuna.
    Schumy…era una chicane mobile.
    Vettel..ok,è forte ma con un’auto cosi e un compagno del genere…
    Massa…ma quando si sbrigano a farlo fuori?Ok la bontà dopo l’incidente,ma la Ferrari non è L’Allianz assicurazioni.

    Un lampeggio.

  14. @ Angy464

    Tu non ne capisci…

    • Ne capirai tu…