Questo sito contribuisce alla audience di

HOME PAGE

Il primo BLOG sulla Formula 1. Gratis per te: F1 news,
foto, video, piloti, team, classifiche, calendario e F1 Live.

Button prolunga con McLaren. Ferrari, no grazie!

Button

Jenson Button ha rinnovato il contratto con la McLaren-Mercedes.

L’annuncio è stato fatto oggi stesso dal team britannico che però non ha voluto specificare la durata dell’accordo.

Il pilota britannico resterà comunque con il suo attuale Team per almeno due stagioni, chiudendo di fatto ogni sua possibilità di approdo in Ferrari nel 2013.

I primi complimenti sono arrivati dal compagno di squadra, Lewis Hamilton, che ha così commentato: “E’ una grande notizia poter lavorare ancora con Jenson. E’ un’ottima persona ed è davvero un uomo squadra”.

{lang: 'it'}
Etichette (Tags): , , , ,

10 Commenti

  1. Peccato, uno così alla Ferrari avrebbe fatto un gran comodo. Uno che arriva dietro, ma se arriva davanti è perchè vince.

  2. Sono contento per Button: non per il fatto che sia rimasto in McLaren (simpatizzo per lui indipendentemente dalla squadra), quanto per la rivincita che si è preso.
    Due anni fa veniva considerato un “paracarro”, mentre adesso è stato addirittura un uomo mercato, sognato dai tifosi della Ferrari, conteso dalla Renault e infine accasatosi ancora alla McLaren, nella quale quest’anno sta facendo il numero 1.

  3. Batton mi è sempre piaciuto. Sono contento per Lui.La Mc Laren finalmente si è decisa e in tempo. Buon Affare. La Ferrari a perso un’ occasione. speriamo buone novita da Kubica. Saluti Beps

    • Personalmente non ho mai alzato una critica negativa nei confronti di Button. Non ho mai capito perché da alcuni venisse definito paracarro. Che non fosse un tassista, ma un pilota qualitativo che necessitava di fare il suo percorso moderatamente, secondo il suo carattere, senza estreme e plateali acrobazie, l’ho sempre pensato. Ha rinnovato con La McLaren e ha fatto bene, anzi benissimo. Un’ottima scelta. Potrebbe essere lui il futuro del team inglese. Lo penserà anche lui intimamente.
      Moderato e tranquillo, soprattutto equilibrato, deciso e pulito potrebbe con discrezione spodestare il suo compagno di squadra, attualmente più accreditato da parte di una più vasta platea di sostenitori, il quale però, sebbene un ottimo pilota, si sbraccia e si dimena a più non posso, senza concludere granchè. Molto fumo e poco arrosto. La F1 ha due motori: Lo spettacolo da una parte; La necessità del team di dover vincere il più possibile in modo imperativo dall’altra. La seconda motivazione, molte volte, è preferita da parte del team, a scapito dello spettacolo. Il compagno di squadra di Button, verte principalmente sullo spettacolo, divertendo sicuramente gli spettatori, ed anche se stesso, ma non assicurando speranze di vittorie per la corsa al mondiale. Button quindi, potrebbe essere l’uomo da curare in quanto più costante ed assennato, che non prende più rischi di quanto necessita. Il suo scopo è vincere e non effettuare numeri.
      Starebbe bene in Ferrari, ma sarebbe forse costretto a stare alle spalle di Alonso. In McLaren invece, avrebbe più possibilità di scavalcare l’attuale compagno di squadra. Scelta quindi più giusta ed oculata da parte sua restare al proprio posto.
      .

      • Commento azzeccato e ben meditato.
        Button non sconvolgerà le anime e i cuori dei suoi tifosi, ma è costante, equilibrato ed intelligente, al contrario del suo più accreditato compagno di squadra, che per certi versi, anche se molto più bravo, mi ricorda “el cabron” Pablo Montoya.
        Giuseppe

      • Ti quoto al 100%
        Button porta la macchina al traguardo, spingendo il più possibile.
        Ovviamente in passato le macchine che aveva non gli permettevano di lottare per i podi, ma a punti ci è sempre arrivato regolarmente.
        Sta vivendo davvero una seconda giovinezza e io direi che se lo merita, si è comportato davvero da signore anche quando le malelingue (Briatore su tutti) sparlavano di lui.
        La McLaren (mica la Sauber, con tutto il rispetto) se lo tiene stretto e ci sarà un perchè.

  4. La McLaren continua ad avere la coppia di piloti meglio assortita della F1
    due autentici numeri uno, con caratteristiche diametralmente opposte, ma capaci di lottare entrambi, in un modo o nell’altro, per la vittoria in ogni gara.
    Un animale da pista, spettacolare e velocissimo ma capace di errori ingenui da una parte, un martello pneumatico, chirugico e intelligentissimo nella guida dall’altra…

    Se la Red Bul non avesse fatto un’astronave, neanche Vettel (praticamente da solo quest’anno) avrebbe vinto il mondiale!

    La ferrari dovrebbe imparare…due numeri uno, e non un numero uno e uno zerbino (che sia numero uno, due o n)…

    • Bel commento!!!!!! Complimenti Saluti Beps

  5. gira voce che il manager di michel schumacher abbia fatto un salto a maranello e abbia parlato con montezemolo e pare che si sono visti per affari per riportare michel in ferrari a scadenza contratto con la mercedes

    • la vedo quasi impossibile… ma sarebbe bellissimo!