Questo sito contribuisce alla audience di

HOME PAGE

Il primo BLOG sulla Formula 1. Gratis per te: F1 news,
foto, video, piloti, team, classifiche, calendario e F1 Live.

Ferrari: con la vettura 2012 stupiremo tutti!

© FOTO ERCOLE COLOMBO

© FOTO ERCOLE COLOMBO

L’obiettivo principale e dichiarato della Ferrari è quello di concentrarsi sul prossimo anno. Come sempre accade in questo periodo, il lavoro sulla vettura 2012 è stato avviato. Ce lo spiega Nikolas Tombazis, Chief Designer della Scuderia Ferrari.

“In questo momento – ha detto Tombazis – siamo nella fase di finalizzazione delle principali componenti, considerando che la produzione dei pezzi con dimensioni più grandi necessita di maggiori tempi di produzione. Questo vale soprattutto per il telaio, il layout generale della vettura, le sospensioni e il cambio. Alcuni di queste componenti sono ora nella fase di produzione, mentre altre sono giunte alla fase finale del processo di progettazione. Siamo nel bel mezzo dello sviluppo dell’aerodinamica ed è giusto dire che ora siamo completamente concentrati sulla nuova vettura”.

Il regolamento tecnico del prossimo anno non è molto diverso dall’attuale, e cinque gare rappresentano cinque ulteriori opportunità per testare nuove idee per il 2012. “Avendo accettato da un po’ che i titoli del campionato di quest’anno sono oggi fuori dalla nostra portata, il nostro sforzo principale è ora rivolto al prossimo anno”, ha ammesso Tombazis.

“Le regole non sono cambiate poi tanto, sposando una generale stabilità, a parte le aree che coinvolgono il sistema di scarico. Alcune componenti della 150º Italia saranno quindi utili per il prossimo anno. Ciò significa che, nelle rimanenti gare, sperimenteremo nuove soluzioni, avendo questo obiettivo in mente. Per esempio, potremmo provare una nuova ala anteriore che ha un approccio diverso in termini di funzionamento. Dobbiamo cercare di imparare il più possibile, subito. Chiaramente speriamo che queste soluzioni siano positive anche per le restanti gare di questa stagione. Dal punto di vista dello scarico ci sono lezioni da trarre da ciò che abbiamo fatto finora, perché ogni approfondimento porta anche a dei benefici. I nostri avversari in questo ambito erano più avanti di noi nello sviluppo e questo ha dato loro un grande vantaggio. Le lezioni che abbiamo tratto da questa e da altre situazioni simili del passato, alla fine ci hanno sempre portato dei vantaggi”.

C’è stato un gran parlare di un nuovo approccio più aggressivo adottato dalla Scuderia nella progettazione e nello sviluppo e Tombazis spiega cosa questo significhi: “Spero che i risultati parlino da soli, quando presenteremo la vettura e, soprattutto, quando affronteremo le prime gare in calendario”.

“Un approccio più aggressivo è stato il risultato delle analisi che abbiamo effettuato dopo le sconfitte subite nel corso degli ultimi anni. Ci siamo resi conto che abbiamo avuto un modo di procedere un po’ troppo conservatore che ci aveva chiuso ad alcuni filoni di sviluppo. Quindi, per la vettura del prossimo anno, abbiamo sancito un metodo molto più aggressivo sul fronte aerodinamico, che ha richiesto un rapporto più stretto di lavoro con coloro che sviluppano la struttura della vettura stessa”.

Questo – ha aggiunto Tombazis -, se da un lato rappresenta una sfida in alcuni ambiti, permette dall’altro più spazio per lo sviluppo aerodinamico. Un altro elemento del nuovo approccio sta nel modo di utilizzare la galleria del vento. Non solo sviluppiamo e mettiamo a punto quello che abbiamo, ma ad ogni sessione, introduciamo anche, alcuni nuovi concetti, che a volte non funzionano, ma che spesso possono produrre risultati interessanti”.

Tombazis è piuttosto evasivo quando gli viene chiesto di descrivere come sarà la vettura del 2012, anche se fornisce questa anticipazione: “Penso che visivamente, la nuova vettura sarà abbastanza diversa dalla precedente e sicuramente stupirà, come detto dal nostro Team Principal Stefano Domenicali quando ha visto il modello, sperando che le novità emergano soprattutto nei risultati. Ci siamo posti obiettivi ambiziosi che intendiamo mantenere e così, su questo fronte, sono abbastanza ottimista”.

{lang: 'it'}
Etichette (Tags): , , , , , ,

14 Commenti

  1. …non preoccupatevi in un modo o nell’altro sono almeno 3 anni che ci stupite!!

  2. VOGLIAMO essere stupiti, ma per la qualità del progetto e per i fatti concreti, non dalle cocenti, continue delusioni, che in qualche modo stupiscono anche loro.
    Giuseppe

  3. Dire “con la vettura 2012 stupiremo tutti”, significa vantare sicurezza su ciò che verrà proposto in pista nel prossimo anno.
    Sicurezza che potrebbe essere vantata se il progetto fosse stato portato a termine e collaudato, restituendo con certezza le qualità superlative inseguite e finalmente ottenute.
    La vettura è invece ancora allo stato fetale, inoltre non sappiamo ancora gli avversari cosa stanno progettando e quindi non vi è il benché minimo termine di paragone. Come si fa in questa fase, ad affermare ciò che è riportato nel titolo?
    Al momento, la interpreto come propaganda. Se poi la Ferrari è sicura perché certa di aver elaborato un progetto difficilmente dagli altri concepibile e realizzabile, allora è altro conto.
    Aspetteremo di stupirci. In fondo, c’è da aspettare solo alcuni mesi. Il 2012 verrà. In bocca al lupo.

  4. per X= da 0 a 9

    dichiarazioni ferrari estate-autunno 201X

    “con la vettura 201(X+1) stupiremo tutti”

  5. Meno chiacchere e più fatti!!!!

  6. Le stesse parole usate l’anno scorso……Basta proclami, vogliamo i fatti!

  7. Tombazis dice che per la vettura del prossimo anno, abbiamo sancito un metodo molto più aggressivo sul fronte aerodinamico, che ha richiesto un rapporto più stretto di lavoro con coloro che sviluppano la struttura della vettura stessa”.
    Ricordo con molto piacere quando F.A. venne “assunto” in Ferrari e molti in questo Blog scrivevano che grazie e solo al contributo di un pilota esperto e capace come F.A. si possono realizzare vetture vincenti,se la vettura del 2012 non dovesse funzionare bene di chi sarà la colpa?
    Voglio provocare,quanto ha contribuito Il Torero alla realizzazione della vettura del 2012?

    • con i test ridotti al lumicino, la verità è che anche grandi piloti/collaudatori possono dare troppe poche indicazioni… secondo il mio piccolo parere, penso che l’anno scorso alonso sia stata fondamentale per far crescere il progetto nato “alla meno peggio” di qst’anno… si che si è visto il progresso tecnico della vettura…

      qst’anno la vettura è nata male, il progetto con le nuove gomme non va affatto bene, prima non riescono a scaldare le gomme, poi a singapore le consumano subito, insomma il pilota può far ben poco, e anzi alonso sta forse lottando contro la macchina e i risultati cmq sono “ottimi” rapportati al mezzo meccanico offertogli…

      prendiamo newey, fa da subito una macchina vincente, e ha il tempo e la “calma” di affinare la monoposto, di fatto hanno vinto anche in circuiti sulla carta troppo sfavorevoli per il tipo di progetto, fatti accaduti qst’anno..

      quindi penso che ormai il contributo deriva più che altro dalle trovate tecnologiche, ingegneristiche e da chi ha il miglior simulare, in pista ormai dal vivo a parte il we di gara, si prova troppo poco…

      tornando a provare con i vecchi regolamenti di qualche anno fa in tema di test, vorrei vedere oggi dove sarebbe la ferrari, dove sarebbe la mercedes con schumacher e ovviamente la stessa redbull

      FORZA FERRARI !!!

  8. Si si, mi hanno gia’ stupito perche’ avranno la macchina piu’ vecchia alla prima gara 2012 :-) )))

  9. si praticamente la ferrari del 2012 nion è altro che lo stampod ella red bull campione 2011 !copioni!

    • Perchè, l’hai vista? Ti piace più tifare austriaco che italiano, per sostenere queste corbellerie?
      Bastasse copiare sarebbero tutti allo stesso livello, non trovi?

    • MAGARI!..

  10. Tutte le scuderie dicono che l’auto del 2012 stupirà…..bisogna vedere se in negativo o positivo. certo se i presupposti sono quelli di questa stagione disastrosa si salvi chi puo.

  11. Zakmacraken
    06/10/2011 • 22:30 parole sante !!!hiihihihih