Questo sito contribuisce alla audience di

HOME PAGE

Il primo BLOG sulla Formula 1. Gratis per te: F1 news,
foto, video, piloti, team, classifiche, calendario e F1 Live.

Gp Brasile F1: Webber vince, grazie a un ordine di scuderia!

Photo by Vladimir Rys / Getty Images

Photo by Vladimir Rys / Getty Images

La Red Bull si inventa un problema al cambio per Sebastian Vettel e dà il via libera alla prima vittoria di quest’anno per Mark Webber.

Sul podio con l’australiano della Red Bull, il compagno di squadra Sebastian Vettel e Jenson Button.

Fernando Alonso, nonostante una grande gara, non può andare oltre il 4° posto, così come nel mondiale piloti dove è stato sopravanzato proprio dal vincitore di oggi, Webber.

A punti anche Felipe Massa, Adrian Sutil, Nico Rosberg, Paul Di Resta, Kamui Kobayashi e Vitaly Petrov.

Gp Brasile F1 2011: Programma | Foto | Orari TV | Prove Libere I | Prove Libere II | Prove Libere III | Griglia di Partenza |

VA BENE L’ORDINE DI SCUDERIA MA PERCHE’ NON AMMETERLO?
Mark Webber ha vinto oggi grazie ad un ordine di scuderia mascherato da un presunto problema al cambio per Sebastian Vettel. La Red Bull ha voluto “premiare” il pilota australiano che quest’anno non aveva ancora vinto una gara e che ha così potuto conquistare anche un deludente quanto inutile terzo posto nel mondiale piloti. C’era però bisogno di inventarsi un problema al cambio? Non era più semplice dire come stavano le cose, sia in gara ma soprattutto nel dopo gara? E dopo un anno di successi questo è un piccolo neo che in Red Bull potevano e dovevano evitare!

PLAUSO A BUTTON E ALONSO
Ennesima gara straordinaria per Fernando Alonso e per Jenson Button. Il primo ha chiuso al quarto posto, lo stesso della classifica piloti, perdendo una posizione a favore di Webber; il secondo ha centrato un terzo posto in gara che completa una striscia positiva di ben nove gare e gli ha consentito di mantenere meritatamente il secondo posto nella classifica finale. Bravi, bravi davvero!

Renault, Force India, Sauber e Toro Rosso
Questo è l’ordine della classifica finale del mondiale costruttori, dal quinto all’ottavo posto e dietro ai primi quattro “top team”: Red Bull, McLaren, Ferrari e Mercedes. Da qui si partirà per il mondiale 2012. Ma di questo ne riparleremo più avanti!

GP Brasile, Ordine d'Arrivo - 27 Novembre 2011
Pos  Pilota         Team                  Tempo / Gap 
 1.  Webber        Red Bull-Renault           1h32:17.434
 2.  Vettel        Red Bull-Renault           +    16.983
 3.  Button        McLaren-Mercedes           +    27.638
 4.  Alonso        Ferrari                    +    35.048
 5.  Massa         Ferrari                    +  1:06.733
 6.  Sutil         Force India-Mercedes       +     1 giro
 7.  Rosberg       Mercedes                   +     1 giro
 8.  Di Resta      Force India-Mercedes       +     1 giro
 9.  Kobayashi     Sauber-Ferrari             +     1 giro
10.  Petrov        Renault                    +     1 giro
11.  Alguersuari   Toro Rosso-Ferrari         +     1 giro
12.  Buemi         Toro Rosso-Ferrari         +     1 giro
13.  Perez         Sauber-Ferrari             +     1 giro
14.  Barrichello   Williams-Cosworth          +     1 giro
15.  Schumacher    Mercedes                   +     1 giro
16.  Kovalainen    Lotus-Renault              +    2 giri
17.  Senna         Renault                    +    2 giri
18.  Trulli        Lotus-Renault              +    2 giri
19.  D'Ambrosio    Virgin-Cosworth            +    3 giri
20.  Ricciardo     HRT-Cosworth               +    3 giri

Giro più veloce: Webber, 1:15.324        

Classifica Piloti:                    Classifica Costruttori:    
 1.  Vettel       392        1.  Red Bull-Renault          650
 2.  Button       270        2.  McLaren-Mercedes          497
 3.  Webber       258        3.  Ferrari                   375
 4.  Alonso       257        4.  Mercedes                  165
 5.  Hamilton     227        5.  Renault                    73
 6.  Massa        118        6.  Force India-Mercedes       69
 7.  Rosberg       89        7.  Sauber-Ferrari             44
 8.  Schumacher    76        8.  Toro Rosso-Ferrari         41
 9.  Sutil         42        9.  Williams-Cosworth           5
10.  Petrov        37
11.  Heidfeld      34
12.  Kobayashi     30
13.  Di Resta      27
14.  Alguersuari   26
15.  Buemi         15
16.  Perez         14
17.  Barrichello    4
18.  Senna          2
19.  Maldonado      1       

CRONACA IN TEMPO REALE E TEMPI


LE FOTO DAL BRASILE

{lang: 'it'}
Etichette (Tags): , , , , ,

10 Commenti

  1. L’anatra zoppa é la frari….default komplett!
    come litaglia attuale…

    • Questo mondiale ha fatto proprio cagare. Una schifezza immonda, un regolamento assurdo :-(

      Alla fine vince Vettel su una monoposto-missile (rispetto agli altri) aiutato anche nei regolamenti sullo scarico soffiato, annullato solo per una gara, poi reintrodotto …mha, giudicate voi!

      PS: ah, dimenticavo, pontius scusa, …ma va a cag4re, va!

  2. Per quel che riguarda la gara, Webber ha fatto decisamente bene, poi che il “problema” di Vettel fosse o no un ordine di scuderia, non lo sapremo mai.

    Purtroppo il mondiale 2011 è finito. Anno spettacolare per i sorpassi, meno per la battaglia in classifica.
    Complimenti a Vettel, Button e Alonso. Più deludenti Hamilton, Webber e Massa.

    • Ti ricordo che Hamilton ha vinto 3 gare…Alonso 1,e sappiamo il perchè.

      • …bè allora a maggior ragione Hmilton ha deluso rispetto ad Alonso….Alonso ha vinto 1 gara e ha totalizzato 257 punti arrivando quarto nel mondiale, Hamilton ne ha vinte 3 facendo 227 punti (30 in meno di Alonso) ed è arrivato quinto…diciamo che in quanto a costanza ha lasciato un pò a desiderare..

  3. Finalmente è finito!

    Fatti i complimenti, meritati, alla RedBull, alla McLaren, a Vettel, a Button e ad Alonso, rimane l’amaro in bocca per uno dei più brutti mondiali che io ricordo.

    Brutto per un regolamento farraginoso e incatenante; assurdo perché si fanno scelte tecniche sbagliate, assurdo perché non si consente lo sviluppo dei motori, assurdo perché non si permettono i test e assurdo per tante cose di cui si è abbondantemente discusso in questa sede.

    Brutto perché vede ampliata la diaspora tra i top team e i piccoli che in un simile regolamento, così ingessato, non riescono a trovare, se non i fondi, almeno le “trovate”, le “idee” che hanno reso celebre Colin Chpman, tanto per fare un esempio.

    Brutto perché gli sbandierati “sorpassi”, che tanto hanno divertito gli appassionati, avvengono in maniera surrettizia, perché sono frutto di meccanismi e artefatti che poco hanno a che fare con il gesto sportivo, ma tant’è…. beato chi si contenta. Non mi nominate i trenini perché non li sopporto, ma gradirei più tecnica, più idee e più libertà progettuale in un ambito di regolamenti “intelligenti”

    Brutto per il proliferare di circuiti Polistil di quell’architetto Tilke, sodale di Ecclestone, nel marasma di questo quasi sport, ormai. Circuiti ben disegnati, belli da vedere, distribuiti in tutto il mondo, ma poco automobilistici, cioè delle mere vetrine di rappresentanza dove lo sport fa fatica ad emergere e che umilia i tentativi di chi “corre” per davvero.

    Archiviato quindi questo mondiale, rinnoviamo le speranze di rito per il prossimo: una Ferrari competitiva, più sport e meno economia, il ritorno della tecnica seria ecc… ecc.
    Ma temo rimarranno speranze.
    Saluti GIuseppe

  4. Ah ah ah… volevo scrivere quasi la stessa cosa sotto certi aspetti… ah ah ah…

    Finalmente è finito… ma da come è finito mi sa che ci aspetta un 2012 uguale… e come al solito ci toccherà a ripetere le stesse frasi: Newey è un genio, Vettel vince ma poco convince, Webber non riesce a tenergli il passo, La Red Bull è una squadra formidabile, Chris Horner ha parlato tanto e i fatti sono sotto gli occhi di tutti, e cosi via…. Speriamo che almeno il confronto storico McLaren Ferrari continui come sempre e ai giusti livelli… Quello non delude mai…

    Comunque non la penso come te sui sorpassi… Si, sono sorpassi con l’aiutino… ma almeno ci sono…ma ne abbiamo già discusso parecchie volte…

    Gara quite noiosa con le solite ovvietà: Vettel da 10, Webber da 9, Button da 10, Alonso da 10, Massa da 6 (almeno senza hamilton è arrivato quinto… anche se nel finale l’ha passato pure Barrichello… ), grandioso Sutil 10, bravo Rosberg 7,5, bene per Di Resta 8, bravo anche Kobayashi 8, bo per Petrov 7 (che la renault non si sa piu a che livelli è dal dopo Kubica)

  5. Sinceramente in una F1 ai limiti della stagnazione, i “sorpassi con l’aiutino” non servono a molto, si sta facendo morire lentamente uno sport che faceva dell’innovazione tecnica il suo forte.

    Per non parlare poi dei circuiti, i veri campi di battaglia per questo sport sono sempre più diversi.
    Da una parte piste omologate, per carità giustamente sicure, ma disegnate al tavolino, che non seguono come una volta il paesaggio, ma lo ridisegnano, insomma, vere e proprie strutture artificiali che non sono nemmeno appassionanti perché non facilitano realmente i sorpassi.
    Dall’altra stanno prendendo piede i circuiti cittadini, insomma l’esatto opposto di quelli disegnati da Tilke, ovvero creati utilizzando strade e vie che onestamente non consentono il massimo della sicurezza, per non parlare poi del fattore “traffico di punta” che avviene perché in suddetti circuiti poco o nulla si riesce a sorpassare.

    la F1 ormai sta morendo, se non si fa qualcosa tra poco gli facciamo il funerale

  6. noi dobbiamo analizzare …. nel 2012 analizzeremo ancora?

  7. Condivido pienamente i commenti.
    Adesso inizia il conto alla rovescia,con la speranza che la prossima rossa sia all’altezza del blasone,e sempre che la Fia non conceda ancora una volta l’uso di strumenti al limite se non fuori del regolamento,cosa a cui ci ha abituati ultimamente.