Questo sito contribuisce alla audience di

HOME PAGE

Il primo BLOG sulla Formula 1. Gratis per te: F1 news,
foto, video, piloti, team, classifiche, calendario e F1 Live.

F1 2012: il Cavallino deve mostrare gli attributi. E non solo in pista!

Massa e Alonso - © FOTO ERCOLE COLOMBO

Massa e Alonso - © FOTO ERCOLE COLOMBO

La stagione appena conclusa si è dimostrata alquanto deludente per la Ferrari. Un misero terzo posto nel Campionato Mondiale Costruttori mentre nella classifica riservata ai piloti Fernando Alonso ha chiuso al quarto posto e Felipe Massa al sesto.

Nessuna pole position, una sola vittoria, ottenuta nel Gran Premio di Gran Bretagna, per alcuni l’unico “regolare” nell’arco della stagione! Sì perchè la FIA, dopo aver riconosciuto che i cosiddetti scarichi soffiati non erano conformi al regolamento ed aver imposto la loro abolizione proprio nella gara di Silverstone, li ha riammessi per tutte le tappe successive.

E qui viene il punto. La Ferrari che poteva e doveva imporre il rispetto delle regole non ha avuto invece nè il coraggio nè la forza per farsi rispettare e per far rispettare il regolamento e la decisione che la FIA aveva già avallato! Una presa di posizione forte dei vertici del Cavallino Rampante avrebbe dato una decisa svolta alla stagione sia della Ferrari che di Alonso e avrebbe ridato alla Ferrari stessa una posizione di peso all’interno del Circus della F1.

Così non è stato e, dopo una sola gara senza scarichi soffiati, si è assistito al ritorno a tale soluzione che ha coinciso anche con il ritorno alla vittoria di Red Bull (6) e McLaren (4), nelle dieci gare che ancora mancavano.

Inutili e banali suonano così le parole del Presidente Luca di Montezemolo che, a stagione terminata, ha dato i voti alla sua stagione e alla squadra: “Devo dare un 5 alla nostra stagione, che diventa un 6 per l’impegno e per la vittoria di Silverstone”. Già, la vittoria di Silverstone! Forse anche il Presidente ha la memoria corta oppure finge di non ricordare quanto successo proprio in Inghilterra.

E proprio in questi giorni sull’argomento è tornato anche Marc Genè, collaudatore Ferrari che, in un’intervista al quotidiano spagnolo El Mundo, ha espresso il suo punto di vista sulla stagione puntando il dito proprio sugli scarichi soffiati e sul dietro front della FIA (e della Ferrari, aggiungiamo noi!).

“Silverstone è stato probabilmente il miglior GP per noi – ha scritto Genè su ‘El Mundo’ -. Quel periodo ci ha fatto sognare e pensare di poter arrivare vicino a Sebastian Vettel, ma purtroppo non è stato possibile. I diffusori soffiati sono stati l’invenzione che ha reso la stagione difficile per qualsiasi squadra. Posso assicurare che la differenza tra correre con o senza scarico è brutale quando si tratta di aderenza sull’asfalto. Ti permette di correre molto più velocemente in ogni curva. Spero che la prossima stagione siano tutti uguali a livello di vantaggi”.

“Il fatto di aver vinto a Silverstone con Alonso senza scarichi soffiati – ha continuato Genè – mi fa pensare che la nostra macchina non era così male e che non c’è alcun motivo per cui non possiamo essere competitivi il prossimo anno. Il design della Ferrari sarà più aggressivo e innovativo, e spero che si tradurrà in risultati quando andremo in pista”.

Per il prossimo anno, oltre ad un progetto più aggressivo della monoposto, servirà una Ferrari con più peso politico, capace cioè di tenere le posizioni anche fuori dalla pista! Chiaro?

Scritto da: AG

{lang: 'it'}
Etichette (Tags): , , , , ,

11 Commenti

  1. dobbiamo analizzare …

    • …che personaggio inutile e fastidioso… ah ah ah… la smetti per piacere di scrivere ” noi dobbiamo analizzare” su tutti i post? se non ti piace che la gente commenti e analizzi uno sport per far 4 chiacchere, spiagaci almeno cosa vieni a fare su un forum di F1!?!?

      • non hai analizzato bene … hai presente cosa è riuscito a dire Mr. Dominicali Stefano tutta la stagione? Noi dobbiamo analizzare …

  2. Quoto alla grande l’articolo. E’ quello che penso anche io da tanto tempo., cioè che la Ferrari non ha più potere politico. E questo è uno delle più grandi colpe di Domenicali! La Ferrari doveva impuntarsi sulle regole, ma non lo ha fatto….Domenicali ha paura della sua ombra e non alza mai la voce contro la federazione. E’ un pappamolle..un accomodante… probabilmente lo sta diventando anche Montezemolo…Oppure ci sono dei giochi di palazzo che non conosciamo…e in cambio di alcuni favori verrà dato qualcosa alla Ferrari..altrimenti non si spiega….

  3. L’unica soluzione per la Ferrari è copiare dagli altri team , non cè altro modo per essere competitivi è su dai mò!

    • A copiare gli altri si finisce sempre con l’essere un passo indietro…che senso ha?!

  4. la Ferrari è uscita dalla FOTA

    uscita anche la lattina, tanto la presenza di qst’ultima non aveva senso dato che da due anni ci sono sospetti di ogni tipo su di loro…

    FORZA FERRARI SEMPRE !!!

  5. E già…la stratosferica Rbr era tutta basata sugli scarichi soffianti,e la F 150 non era così male a Silverstone,alla pari con gli altri.

  6. Ma nessuno ha ancora capito che gli scarichi soffiati non c’entrano nulla?!?! TUTTE le squadre avevano gli scarichi soffiati…pure la Ferrari, fin dall’Australia!! La Red Bull aveva semmai delle mappature particolari che garantivano l’effetto scarico soffiato anche in fase di rilascio dell’acceleratore. A Silverstone sono state abolite soltanto questo particolare tipo di mappature (e conseguentemente il sistema del motore Renault).

    Detto questo, Silverstone è un circuito medio-veloce (il vantaggio della Red Bull sarebbe stato comunque esiguo rispetto ad altri circuiti)…in più, nonostante la riammissione di questo meccanismo, ci sono state altre gare come il Canada o Montecarlo in cui la Ferrari è stata davvero in palla! (Ricordiamoci che a Monaco Alonso non ha vinto solo perchè è un circuito quasi impossibile per i sorpassi, sennò ciao ciao Vettel).

    Non sono gli scarichi soffiati il problema…il problema è che la Red Bull è stata superiore in tutto, punto.

    • La Ferrari si è dovuta adeguare,ma la soluzione mal si sposava con la vettura,al contrario della Mclaren.

      • La FIA ha dichiarato illegale soltanto lo scarico soffiato in fase di rilascio dell’acceleratore. Anzi, a dover di cronaca, ha dichiarato non legittimo solo il cambiare le mappature tra qualifica e gara. Ergo, di cosa ci si lamenta di preciso?

        Degli scarichi soffiati che erano perfettamente legali? Ricordiamoci che la Ferrari, uscita nei primissimi test con degli scarichi tradizionali, anzichè andar su tutte le furie s’è presentata un mese dopo con gli scarichi soffiati. Non basta questo a dimostrare che era una cosa perfettamente legale? La Red Bull ci ha pensato, la Ferrari no. Mal si sposa con questa soluzione, colpa del progetto non riuscito. Oppure per vincere bisogna rendere illegale ogni idea migliore che hanno gli altri? E tutto questo lo sta dicendo un ferrarista dalla nascita.

        L’anno prossimo non ci saranno più gli scarichi soffiati non perchè illegali, ma perchè la FIA fa delle regole “anti egemonia”. Proprio come a suo tempo fece con Schumacher, ora lo stanno facendo con Vettel. Dai su…