Questo sito contribuisce alla audience di

HOME PAGE

Il primo BLOG sulla Formula 1. Gratis per te: F1 news,
foto, video, piloti, team, classifiche, calendario e F1 Live.

Sutil in Ferrari, la smentita che suona come una conferma

Adrian Sutil

Non è un segreto che la Ferrari stia “cercando” il pilota da affiancare a Fernando Alonso dal 2013 in poi. Felipe Massa è ormai giunto, da molto tempo, al capolinea e per lui la prossima sarà certamente l’ultima stagione in rosso.

Nei mesi passati sono stati fatti quasi tutti i nomi: da Button, poi confermato in McLaren a Rosberg che ha rinnovato con Mercedes; da Webber a Vettel per poi passare anche dagli attuali giovani piloti del programma Ferrari Driver Academy: Bianchi e Perez.

La Ferrari però è alla ricerca di un pilota con caratteristiche molto precise, potremmo dire alla Eddie Irvine. Deve avere esperienza in Formula 1, deve essere veloce ma non tanto da dare fastidio ad Alonso, deve avere le motivazioni giuste e la consapevolezza del suo ruolo. Inoltre non deve avere un ingaggio altissimo in quanto tutte le risorse sono già impegnate per il leader spagnolo.

Insomma non possono essere certo le prime “donne” della Formula 1: nè Vettel, nè Hamilton, nè Button, nè Rosberg ma un pilota alla Adrian Sutil.

L’ex pilota della Force India potrebbe quindi essere l’uomo giusto per Maranello. Giovane, con esperienza, veloce, eccetera, eccetera. Nei giorni scorsi poi, complici alcune dichiarazioni di Montezemolo ([...] Mi piace Rosberg, è un bravo ragazzo e sta migliorando sempre di più. Ma ci sono altri due giovani tedeschi molto bravi [...]) il nome di Sutil è stato indicato come papapile per la Ferrari. L’altro tedesco cui poteva alludere il Presidente era Nico Hulkenberg che ha sostituito proprio lo stesso Sutil alla Force India.

Diciamo la verità, entrambi firmerebbero ad occhi chiusi un contratto con la Scuderia e, anche per questo, suonano un po’ fuori luogo le parole di Manfred Zimmermann, manager del pilota tedesco che ha prontamente negato le voci che il suo assistito possa passare alla Ferrari nel 2013 al posto di Felipe Massa. “Non siamo sicuramente in trattativa con la Ferrari – ha detto Zimmermann a Sky -. Decisamente la Ferrari non è un’opzione. Naturalmente, è il sogno di ogni pilota e manager. Ci sono ancora possibilità di rimanere in Formula 1 e stiamo negoziando, ma al momento non possiamo dire niente di più”.

A questo punto è da capire se la Ferrari vorrà portarsi in casa Sutil già dalla prossima stagione e tenerlo come collaudatore e terzo pilota, pronto però a prendere il posto di Massa anche a stagione in corso, oppure se vorrà lasciare il tedesco libero di accasarsi per un anno in Williams in attesa della chiamata a Maranello.

Le prossime settimane saranno decisive su questo fronte e vedremo anche chi tra gli oltre dieci piloti ancora senza un volante si accaparrerà il posto ancora libero in Williams e quello meno interessante in HRT. Senna, Petrov, Barrichello, Sutil, Buemi, Alguersuari, Liuzzi, Karthikeyan, Chandhok, D’Ambrosio, Heidfeld e Sutil. Abbiamo dimenticato forse qualcuno?

{lang: 'it'}
Etichette (Tags): , , , , ,

10 Commenti

  1. Diciamo la verità, una chiamata in Ferrari, è il sogno della maggior parte dei piloti. Negare o far intendere di valutare nel frattempo altre opzioni che non siano Ferrari, fa nascere qualche dubbio sulla veridicità di tale dichiarazione e fa effettivamente pensare, che l’ingaggio, è a buon punto, se non definito.
    Tra l’altro, si sà che con Massa, il divorzio è sicuro ed il sodalizio col brasiliano è durato più di quel che doveva durare. Non vi è un gran numero di nomi disponibili. Giustamente, come dall’articolo, impossibile l’ingresso di un Vettel, come di Hamilton. Sarebbe come mettere un fiammifero in una polveriera. Inadatti ad affiancare Alonso che deve essere libero, senza correre rischi ch’egli possa trovarsi imbrigliato in una lotta interna tra piloti, disperdendo punti e creando malumori, senza contare che Vettel dalla Red Bull, al momento non si muove, ne per sua volontà, ne per volontà del team. Button ugualmente, non accetterebbe il ruolo di seconda guida, ha tutte le carte in regola, ed anche le intenzioni di correre per il titolo mondiale, specialmente se il compagno di squadra, collezionerà svarioni in pista.
    Avendo chiuso l’avventura indiana, Sutil potrebbe essere il probabile uomo in rosso, anche perchè, ciò metterebbe Massa in condizione di lavorare con più impegno e concentrazione, diciamo pure con più volontà, per evitare di essere appiedato nel giro di qualche gara ed essere sostituito nel corso dell’anno.
    Bianchi e Perez, non hanno abbastanza esperienza per entrare in campo in questo momento storico della Ferrari, che ha bisogno di certezze per puntare al titolo e quindi di un buon supporto.
    Credo che in merito a Sutil a breve arriveranno le smentite della smentita e la conferma sulla consegna della tuta rossa.

    • Secondo me la prima scelta per la Ferrari è Kubica, che però è da valutare, dopo il bruttissimo incidente avuto, se può o non può tornare il pilota di prima, mentre Sutil sarebbe l’eventuale seconda scelta, e per questo motivo la situazione sarà “bloccata” fino a quando non si sarà valutato per bene Kubica.

  2. “gli oltre dieci piloti ancora senza un volante [...] Senna, Petrov, Barrichello, Sutil, Buemi, Alguersuari, Liuzzi, Karthikeyan, Chandhok, D’Ambrosio, Heidfeld e Sutil”
    Io ne conto 12, ma Sutil è ripetuto :P

    • E comunque ci aggiungerei anche Kubica ;)

      • Saremmo in parecchi a voler vedere e con immenso piacere Kubica in Ferrari. La stima per Robert è stata sempre tanta da parte mia, attualmente vi è però una realtà che non si può ignorare: egli è reduce da un incidente che fortunatamente e miracolosamente, non gli è costata la vita. Evento, che potrebbe aver cambiato le cose, e riscontrare un Kubica in pista, diverso da quello che precedentemente si è conosciuto. Bisognerebbe valutare effettivamente, le condizioni psicologiche di Kubica, nell’affrontare una gara, ma non solo, vi è anche la questione motoria dell’arto che dovrebbe recuperare la funzionalità al 100%. Due elementi che sono fondamentali per assegnare un sedile con tranquillità e fiducia.
        Ad un suo ingresso in Ferrari, credo che sia comunque anteposto qualche “SE”.
        Attualmente Ferrari ha bisogno di sostituire Massa in modo sicuro, evitando qualche condizionale.
        Credo che nessun team, attualmente, farebbe firmare a Kubica un contratto ciecamente, senza prima aver testato le sue condizioni e prima di essere certi di un totale recupero.
        Sutil, potrebbe intanto gareggiare in Ferrari, nel frattempo Kubica potrebbe essere ingaggiato con riserva.
        A Sutil quindi potrebbe essere stato proposto un contratto a tempo limitato, in prospettiva che Kubica potesse in seguito sostituirlo, se le sue condizioni potessero consentirlo. A Sutil potrebbe sembrare non proprio soddisfacente come proposta, e cercare un contratto più a lungo termine e queste potrebbero essere le ragioni per cui il manager di Sutil non ha ancora confermato o accettato l’ingaggio.
        Comunque, sono tutte supposizioni. Si deve solo aspettare.

    • beh c’e da dire che kubica è un attaccante… e non conviene metterlo con fernando perchè si sà, la prima guida rimane lui …. invece credo che un’altra alternativa sia kamui kobayashi …. giovane.. veloce e soprattutto motivato… e ha avuto buone prestazioni con una discreta sauber… perciò teniamolo d’occhio prima che il giapponesino ci finisca in mclaren o in redbull

  3. io l’ho sempre detto i piloti giusti da affiancare ad alonso sono due kubica o rosberg.

    • Straquoto!

    • Rosberg o un Kubica al 100% potrebbero anche rimpiazzare Alonso. Fare da seconda guida allo spagnolo potrebbe andargli stretto

Trackbacks

  1. Sutil in Ferrari, la smentita che suona come una conferma | Blog Sport