Questo sito contribuisce alla audience di

HOME PAGE

Il primo BLOG sulla Formula 1. Gratis per te: F1 news,
foto, video, piloti, team, classifiche, calendario e F1 Live.

Video Chat con Domenicali. Fai la tua domanda!

111214_chat_domenicali_ita

Volete chiedere qualcosa a Stefano Domenicali?

E’ il monento giusto per farlo. Il Team Principal della Scuderia Ferrari sarà disponibile domani, venerdì 16 dicembre 2011, in video chat sul sito ufficiale della Scuderia di Maranello: ferrari.com

Puoi già cominciare sin d’ora a postare le tue domande sul forum oppure puoi collegarti a partire dalle ore 14:00, per assistere in diretta alla video chat.

IL RESOCONTO DELLA VIDEO CHAT
Molti gli argomenti toccati e approfonditi, e le curiosità espresse dagli utenti: “Pensi che con l’abolizione degli scarichi soffianti e il contributo di Pat Fry sia possibile battere i rivali nel 2012?” ha esordito Matteo Kevin, entrando subito in ambito tecnico e gestionale. “L’abolizione degli scarichi che generavano carico aerodinamico è significativa, perchè non abbiamo saputo sfruttarli creando una performance adeguata nel 2011. E’ importante perchè riporta lo sviluppo aerodinamico su una situazione su cui lavoriamo da mesi. Per quanto riguarda Pat Fry, non credo nelle personalizzazioni, le scelte vanno nella direzione di massimizzare il rendimento del gruppo: tutti sono molto motivati per fare bene, e l’obiettivo è molto chiaro.”

Sempre riguardo alle aspettative per la prossima stagione, Bobjoon si è mostrato preoccupato, chiedendo quali misure pensa Domenicali di prendere per evitare il rischio del ripetersi di una stagione poco soddisfacente come quella appena trascorsa – “Da un lato reagiamo con cambiamenti nell’organizzazione, poi ho chiesto agli ingegneri di non sottovalutare nessun aspetto della macchina, dobbiamo essere realisti e credo che le scelte che abbiamo preso siano molto efficaci. C’è una grande volontà di tornare dove dobbiamo essere.” Sempre su Pat Fry, Giovanni Manfrin ha chiesto se sia effettivamente la persona giusta al posto giusto e se la situazione di prima fosse dovuta in qualche modo ad Aldo Costa: “Credo, come ho detto che non si debba parlare personalmente nell’organizzazione. Credo che dobbiamo ringraziare Aldo Costa perché anche grazie al suo contributo abbiamo vinto molti titoli ed è un grande professionista. A volte bisogna scuotere l’ambiente per prendere gli aspetti positivi che questo porta nella organizzazione. Se la scelta è stata giusta lo vedremo dai risultati.”

Ma soprattutto, la domanda immancabile, posta da Full_throttle: “A che punto siamo con lo sviluppo della nuova macchina?” “Stiamo seguendo i nostri piani, stiamo lavorando da un paio di mesi sul nuovo progetto. – ha replicato il Team Principal – sulla carta il riscontro è sicuramente positivo ma dobbiamo aspettare la pista. I segnali che la macchina sia competitiva ci sono tutti, ma come ripeto, piedi per terra e mettiamoci sempre in discussione”.

Domande anche sul mercato piloti, con l’ipotesi di Kubica alla Ferrari nel 2013 che potrebbe turbare Massa per la prossima stagione: “fa parte delle tattiche, a seconda degli interessi in gioco, che esistano queste voci. Mi aspetto da Felipe una stagione di grande recupero e rilancio.” Qualcosa anche sui nuovi talenti che Ferrari sta osservando per scegliere i suoi piloti del futuro, da Debra Jardine: “Siamo in un periodo di transizione, in cui il talento nei giovani è meno frequente da trovare. Abbiamo investito in giovani talenti, dal kart, con Lance Stroll, alla Formula 3 con Maisano e Marciello, fino a Bianchi e a Rigon, senza dimenticare che nella FDA c’è un giovane come Sergio Perez che ha fatto molto bene nel suo primo anno in Formula 1. Devono poter testare anche loro, questa è la ragione per cui vorremmo più test.”

Qualche curiosità anche più personale: Gabriele23 chiede quale pensa sia stata la sua principale dote per aver fatto questo percorso nella Scuderia fino a diventarne il capo: “Innanzitutto una totale dedizione al lavoro e a questa azienda, che mi ha dato tanto; la voglia di imparare sempre da tutti, l’attenzione a tutto quello che succede intorno, e soprattutto non mollare mai, soprattutto con questa pressione. Accettare le critiche senza esagerare e avere sempre un approccio positivo in generale nella vita.” Rafa Montalvo Arias: “Hai mai guidato una monoposto?” “No, assolutamente, nella vita bisogna dividere le competenze, ma ho avuto la fortuna di fare il passeggero su una three seater”. Fedele Longo ha chiesto a Domenicali come trascorrerà le vacanze. “Molto semplicemente, sarò in montagna con la mia famiglia, i miei bimbi e mia moglie. E’ stato un anno molto intenso”. E infine: “Non dobbiamo dimenticare che attorno a noi ci sono molte cose che non sono solo la Formula 1: spero che si diffonda una maggiore serenità e credo che Babbo Natale sappia esattamente cosa vorrei che mi portasse”.

{lang: 'it'}
Etichette (Tags): , , , , ,

9 Commenti

  1. Chiediamogli se stanno ancora analizzando il perchè di una stagione fallimentare come quella passata!! ;)

  2. chiediamogli se anche nel 2012 la ferrari continuerà a fare figure di m…. :D stupidaggini a parte, sarei curioso di sapere cosa intende quando parla di progettazione di una “monoposto aggressiva”, se per caso hanno intenzione di esasperare alcuni concetti, quali per esempio l’estrema flessibilità dell’ala anteriore vista nelle ultime gare, oppure di sfruttare delle falle nel regolamento tecnico, proprio come fatto da altre scuderie da 3 anni a questa parte

    • L?estrema flessibilità dell’ala è stata vietata dalla FIA per il 2012, o meglio hanno introdotto dei limiti. La Ferrari aveva costruito l’ala in quel modo solo per ottenere un regolamento equo rispetto alla Red Bull, che aveva già in parte un’ala di quel tipo. In pratica l’hanno fatto apposta!

      Estremizzeranno tutto, il telaio sarà di forma diversa per dare più spazio al diffusore, così come il cambio molto più compatto e quindi più a rischio riguardo l’affidabilità, avrà nuove geometrie delle sospensioni (chissà se anche loro adotteranno il pull rod o se continueranno col push rod), magari potremmo trovare qualche forma strana nella parte anteriore per far defluire meglio l’aria sotto la vettura, e si, penso proprio che cercheranno estremizzazioni del regolamento anche in merito agli scarichi…chissà se riusciranno a soffiare ancora verso il diffusore (anche se molto più lontani, dato che sbucheranno dal cofano posteriore) o se si indirizzeranno verso l’ala posteriore…

      • Lo spero proprio…allo stato attuale si devono per forza prendere dei rischi. Peccato che dei regolamenti così stringenti non permettano di operare in piena autonomia e di inventare concetti del tutto nuovi, invece che riportare in auge soluzioni vecchie anche 20-30 anni non più utilizzate e spacciarle per “innovative”, come spesse volte vengono definite dai telecronisti e da molti “esperti”

  3. la mia domanda: ancora per molto in Ferrari?

  4. chiediamogli a Domenicali se la nuova Ferrari coipiera ancora i nomi dalle altre case automobilistiche famose !! uhahuhauahauahuahuahauhauahuahuahuahuahuahauhauha !

    • Auguriamoci anche che non chiami la nuova macchina F-1TALO come i nuovi treni, non si sa mai…

      • per questo non creano macchine competitive i soldi li hanno tutti spesi per queste m….chiate

  5. chiediamogli tutti se ritiene buona la prestazione della scuderia quest’anno, in ogni gran premio aveva sempre una parola di conforto, dove però neanche c’era da dire qualcosa di confortevole.