Questo sito contribuisce alla audience di

HOME PAGE

Il primo BLOG sulla Formula 1. Gratis per te: F1 news,
foto, video, piloti, team, classifiche, calendario e F1 Live.

F1 2012: la nuova Red Bull RB8, foto e video

rb8-06

E’ stata presentata oggi la nuova monoposto del Team Red Bull Racing. La vettura dei Campioni del Mondo in carica sarà portata in pista domani da Mark Webber, nei test in programma sul circuito spagnolo di Jerez.

La Red Bull è la sesta vettura 2012 a mostrarsi al pubblico, dopo la Caterham CT-01, la McLaren MP4-27, la Ferrari, la Sahara Force India e la Lotus. Le altre, seguiranno nei prossimo giorni secondo il seguente calendario.

notizia in aggiornamento

La RB8 appare come una evoluzione della vettura che ha permesso a Sebastian Vettel di vincere il titolo piloti e alla Red Bull quello costruttori.

Il muso è caratterizzato, come per la maggior parte delle altre monoposto già presentate, da uno scalino nella parte alta. Questa soluzione è stata adottata per rispettare il nuovo regolamento della FIA. Adrain Newey però para abbia trovato un modo originale per sfruttare a suo vantaggio lo scalino stesso. Il tecnico della Red Bull ha infatti introdotto un foro (come si evince dalle immagini qui sotto) la cui funzione però ancora non è chiara.

L’attenzione di tutti gli addetti ai lavori si è concentrata su questo particolare, tralasciandone forse altri altrettanto interessanti come le pance, la posizione degli scarichi e il profilo estrattore posteriore.

TUTTE LE FOTO

{lang: 'it'}
Etichette (Tags): , , , , , ,

16 Commenti

  1. guarda un pó,anche quel rimbambito di Newey non ha saputo interpretare il regolamento.Ha eretto un autentico muro aerodinamico sul naso della macchina.Sará perché di aerodinamica non capisce niente,non come certi scribacchini.

    • Caro furbo, (ma furbo di che)? Non hai neanche la capacità di saper vedere! Che simpatico che sei :D :D :D

  2. Ed ecco un altro “orribile” musetto, anche la campionessa in carica ha lo scalino…
    Ma qui c’è qualcos’altro, mi pare… cos’è, una presa d’aria??

    • Bravo Mark. Hai notato bene. Sembra proprio che quella volpe di Newey, anzicchè ergere un ostacolo, che si scontra con l’aria, come hanno fatto alcuni, gli ha aperto una porta, per consentirle la naturale direzionalità. :D Lo scalino non lo tiene, è vuoto! :D
      Magari, l’aria che cattura, sarà convogliata verso il sistema di raffreddamento. Due piccioni con una fava.

      • Bah…io resto dell’idea che chi ha azzeccato, sia stata la Mclaren…ma vedremo.

      • Ciao Genna. Personalmente, credo che sia McLaren che Red Bull sino ad ora, sono stati i team che meglio hanno saputo evitare la presenza di un ostacolo sulla linea superiore della vettura.
        Lo hanno fatto in modo diverso, ma lo hanno evitato. Gli altri, lo hanno semplicemente accettato, dovendo fare i conti con due misure differenti, nell’arco di pochi centimetri di spazio.
        Se sia più efficiente la scelta McLaren nei confronti di quella Red Bull, non lo saprei dire, ma sicuramente, non essendoci nessuna barriera, ambedue i sistemi funzioneranno.

      • Non scordiamoci però che alcune squadre potrebbero apporre dei cambiamenti di qua a Melbourne…compresa la Ferrari, che ha parlato di un musetto (e in generale di tutte le parti “critiche” per l’aerodinamica) abbastanza base rispetto allo sviluppo che dovrebbe esserci

  3. Ma su quali basi si puo dire chi ha azzeccato o meno??!!! Bah……

  4. Da queste foto non si capisce niente.
    Alcune sono addirittura un misto tra foto e disegno…mah…
    Comunque quello che ha catturato la mia attenzione è la parte sotto l’abitacolo all’altezza delle gambe, devono aver lavorato molto in quella zona.
    Non riesco a capire l’apertura sul musetto…boh…sta di fatto che anche Newey ha optato per non abbassare il telaio (quindi solo la McLaren è andata in quella direzione) e lasciare lo scalino.
    Per il resto queste foto non mostrano la parte posteriore della monoposto, quella più importante…naturalmente quelli della RedBull mica so fessi che mostrano la parte migliore ai rivali!

  5. …meno male!!!!c’è chi batte la F2012 in bruttezza! Alla Red Bull sono riusciti a peggiorare lo scalino con delle prese d’aria o chissà che…per il resto nella macchina non si “vede” nulla di nuovo, a questo punto per ora la Rossa è la più innovativa ed estrema (sospensioni,presa d’aria raditori,parte anteriore del sottoscocca,pance strettissime e basse,posteriore degno della Belen e …molte alette……)…poi vedremo in pista….

  6. e’ la tipica macchina alla newey molto ricercata e curata con alcune particolarita’ come la presa sul muso e una chiglia davvero particolare, naturalmente senza gli scarichi soffianti che davano un grande margine a livello di carico aerodinamico sugli avversari e su questi piccoli particolari che si spera di riconquistare il titolo

  7. allora lo scalino può essere un vantaggio? sembrerebbe di si a questo punto.il responso finale alla pista l’unica differenza è la fessura che la red bull ha e la ferrari no. staremo a vedere

  8. anzi mi correggo. guardando il video e riguardando anche la lotus penso che a differenza della ferrari queste due hanno adottato il muso con lo scalino ma la linea è più armoniosa. comunque vediamo i test a jerez

  9. Ed ora abbiamo “visto” anche la redbull, ma bisogna vedere come sempre se tra scalini inesistenti, quelli col buco e quelli eretti come prescritto se rispettano tutti il regolamento, scommettiamo che tra i primi due ce ne sarà almeno uno considerato e valutato come regolare?

    • Scusa Enzo, ma che significa che bisogna vedere se lo scalino rispetta il regolamento? La FIA non ha chiesto di realizzare uno scalino sul muso della vettura. La FIA ha richiesto che l’altezza massima del muso dal suolo, non debba essere superiore ai 550mm. É considerato non regolamentare il superamento di tale misura, ma non la forma o l’esistenza o meno dello scalino. Che poi è, per chi lo ha realizzato, la differenza fra le due altezze della parte anteriore e della parte posteriore del muso.

  10. prima di giudicare, vediamo il comportamento delle vetture in gara, l’estetica lascia il tempo che trova..