Questo sito contribuisce alla audience di

HOME PAGE

Il primo BLOG sulla Formula 1. Gratis per te: F1 news,
foto, video, piloti, team, classifiche, calendario e F1 Live.

Renault e Red Bull aggirano le regole sugli scarichi

Foto: CircusF1.com

Foto: CircusF1.com

“La Formula 1 è espressione di creatività e sebbene le regole siamo state cambiate (riferendosi alla posizione degli scarichi, ndr) abbiamo lavorato con Red Bull e trovato una soluzione che sia in grado di compensare il calo di prestazioni determinato dai regolamenti”.

Queste le parole di Jean Francois Caubet, managing director di Renault F1, sentito sul tema dalla Bild.

Il francese, senza troppi giri di parole, avrebbe ammesso che la nuova Red Bull 2012 è in grado genere un livello di carico aerodinamico simile a quello dello scorso anno.

“Niente è come l’anno scorso – ha aggiunto Caubet – ma è un chiaro sviluppo che ci permetterà di fare la differenza”.

I divieti imposti dalla FIA sulla posizione degli scarichi e sulla “post combustione” negli scarichi pare non impedirà alla Red Bull di avere un carico aerodinamico paragonabile a quello dello scorso anno; questo grazie al lavoro sul motore, come ha spiega il direttore di Renault F1, e alla posizione degli scarichi, aggiungiamo noi.

E gli altri Team? E’ già partita la rincorsa per copiare la nuova soluzione al retrotreno della RB8: dalla posizione degli scarichi alle modifiche alla mappatura del motore.

{lang: 'it'}
Etichette (Tags): , , , ,

10 Commenti

  1. C’è un piccolissimo errore: “post combistione” invece che post combUstione…

    • fondamentale questa osservazione! :)

  2. ci risiamo la redbull ha trovato il modo di aggirare i regolamenti io chiederei alla fia di vigilare perchè ormai non se ne può più di quelle squadre che aggirano i regolamenti a proprio vantaggio e a farne le spese sono le squadre che hanno progettato macchine ognuna con una filosofia progettuale diversa anche se avederle cosi queste macchine sembrano tutte uguale asesso basta è ora di finirla con i soliti furbetti .

    ciao

    • Umberto, non arrabbiarti così per nulla di grave, io sono un tifoso Ferrari e spero che tutti rispettino le regole, (Ferrari compresa) ma sopratutto spero che i “FURBETTI” abbiano le giuste sanzioni e non i soliti: “Dal prossimo anno sarà vietato il preservativo perchè vogliamo nuovi piloti di F1″.
      Detto ciò, mi tocca però farti notare che aggirare il regolamento non significa contro il regolamento, ne tantomeno significa frodare tramite interpretazione, i tal caso la parola da usare sarebbe stata “RAGGIRARE”, mentre come spiega l’articolo;
      Sembra che forse si crede che probabilmente ma non è sicuro la Red Bull abbia trovato il modo per non perdere carico al posteriore nonostante i nuovi regolamenti.
      A me sembra che qualcuno abbia dimenticato di scrivere che la Renault fornisce i motori anche ad altre scuderie dando così agio a queste ultime di poter sfruttare lo stesso sistema.

      • Ma se le altre scuderie montano scarichi diversi allora è impossibile generare lo stesso carico

    • Speriamo che Paolo pellegrini non legga il tuo post.

  3. mi sono accorto di un errore imperdonabile ho scritto asesso invece di adesso.

    ciao e scusate per l’errore

    • …era meglio , decisamente meglio…ASESSO….

  4. Redazione nell’articolo c’è questo errore…”è in grado genere un livello”

  5. Io mi chiedo: al di là del posizionamento degli scarichi è importante anche e soprattutto la quantità e la qualità del flusso dei gas. Visto che a parlare è stato il motorista (Renault) non sarà che è lì hanno trovato qualcosa su cui lavorare? Magicamente anche la Lotus vola…