Questo sito contribuisce alla audience di

HOME PAGE

Il primo BLOG sulla Formula 1. Gratis per te: F1 news,
foto, video, piloti, team, classifiche, calendario e F1 Live.

Test F1 Barcellona: uno sguardo oltre i giri veloci

alo-vet

Si è appena chiusa la terza giornata di test sul circuito spagnolo di Montmelò e, al di là dei singoli giri veloci, qualche dato interessante comincia ad emergere per riuscire a capire un po’ meglio quali siamo i veri valori in pista.

Per la cronaca, la classifica dei tempi di oggi vede al comando Pastor Maldonado che, alle 12:30, montando con gomme super soft e con carburante per percorrere cinque giri, ha realizzato 1.22.391. Il tempo del venezuelano è sia il migliore della giornata che dei tre giorni.

Alle spalle del pilota della Williams troviamo Michael Schumacher, anch’esso sceso in pista per un singolo giro veloce intorno alle 12:30, montando però gomme soft. Stesse gomme montate anche da Kobayashi (ore 12:00, 3 giri) e Button (ore 12:42, 2 giri veloci).

Massa e Webber hanno realizzato lo stesso tempo, in condizioni però molto diverse. Il ferrarista alle 10:42 come primo giro di una sequenza di 9, oltre al giro di lancio e di rientro, utilizzando gomme medie. L’australiano della Red Bull alle 15:42, come primo giro di una sequenza di 7 che rappresentava la parte finale di una simulazione di gara.

Detto dei giri veloci, veniamo ora ad un’analisi mista a cronaca un po’ più approfondita della giornata di oggi, considerando i principali team: Ferrari, Red Bull, McLaren e Mercedes.

FERRARI
Le parole di Alonso di ieri, unite al suo viso cupo, sono il manifesto preciso che in Ferrari ci sia qualcosa che non va. Frasi come: “Non siamo dove volevamo essere”, “Stiamo lavorando tutti per migliorare la prestazione, un lavoro che richiede tempo”, “Penso che probabilmente non siamo i più veloci”, “Preferisco avere una macchina performante e poi trovare l’affidabilità”, non sono certo incoraggianti, quando mancavano solo 6 giorni di test in pista, prima dell’Australia.
Tornando ad oggi, Felipe Massa, che ha preso il posto dello spagnolo, ha compiuto 84 giri, con percorrenze tra i 7 e i 10 giri, intervallate da soste più o meno lunghe ai box. Nessuna ricerca della prestazione pura: il giro veloce è stato fatto utilizzando gomme medie. A differenza però dei concorrenti più diretti, ancora nessuna simulazione di gara.

RED BULL
La macchina è ancora la migliore del lotto. Lo si può apprezzare ad occhio nudo (eravamo a Jerez, non a Barcellona): è stabile, pennella le curve, le correzioni del pilota sono minime e la soluzione per gli scarichi studiata da Newey pare già faccia scuola! Ai volti tesi di casa Ferrari si contrappongono i visi rilassati all’interno del box Red Bull. Oggi Webber ha coperto 97 giri, quasi tutti nel pomeriggio, dove ha simulato un Gran Premio vero e proprio: 60 giri con partenza alle 14:30 e due soste per il cambio gomme. Nessun problema, nessun inconveniente e giro veloce personale realizzato proprio nell’ultimo stint alle 15:42.

MCLAREN
La McLaren è un bel punto interrogativo. Non ha quasi mai cercato la prestazione in assoluto ma pare stia ancora cercando la giusta via per la messa a punto. Oggi Button, ha girato tantissimo (114 giri), concentrandosi su stint di pochi giri nella mattinata e long run nel pomeriggio. Conoscendo i rapidi tempi di reazione del Team di Woking, non dubitiamo possano arrivare preparati per il primo appuntamento a Melbourne.

MERCEDES
E’ arrivata tardi, non ha svolto le prove a Jerez, ma a Barcellona la W03 ha ben impressionato. Oggi con Schumacher ha coperto ben 127 giri, con il secondo miglior tempo di giornata. Nel pomeriggio ha simulato, come la Red Bull, un Gp: 60 giri circa anche per Schumi con un passo però più lento di circa 7-9 decimi ripetto a Webber. In crescita ripetto allo scorso anno, non ancora all’altezza dei primi!

Test Barcellona - Giovedì 23 Febbraio 2012
Pos  Pilota         Team                  Tempo      Gap    Giri
 1.  Maldonado      Williams        1m22.391s           106
 2.  Schumacher     Mercedes        1m23.384s  +0.993   127
 3.  Kobayashi      Sauber          1m23.582s  +1.191   99
 4.  Button         McLaren         1m23.918s  +1.527   114
 5.  Vergne         Toro Rosso      1m24.433s  +2.042   78
 6.  Webber         Red Bull        1m24.771s  +2.380   97
 7.  Massa          Ferrari         1m24.771s  +2.380   84
 8.  Di Resta       Force India     1m25.646s  +3.255   83
 9.  Glock          Marussia        1m26.173s  +3.782   108
10.  Petrov         Caterham        1m26.448s  +4.057   70

Test Barcellona - Mercoledì 22 Febbraio 2012
Pos  Pilota         Team                  Tempo      Gap    Giri
 1.  Hulkenberg     Force India     1m22.608s           112
 2.  Perez          Sauber          1m22.648s  +0.040   85
 3.  Vettel         Red Bull        1m22.891s  +0.283   104
 4.  Alonso         Ferrari         1m23.180s  +0.572   87
 5.  Ricciardo      Toro Rosso      1m23.639s  +1.031   48
 6.  Hamilton       McLaren         1m23.806s  +1.198   121
 7.  Rosberg        Mercedes        1m24.555s  +1.947   82
 8.  Bottas         Williams        1m25.738s  +3.130   117
 9.  Petrov         Caterham        1m26.605s  +3.997   69
10.  Pic            Marussia        1m27.343s  +4.735   108

Test Barcellona - Martedì 21 Febbraio 2012
Pos  Pilota         Team                  Tempo      Gap    Giri
1.  Vettel         Red Bull        1m23.265s           79
 2.  Hulkenberg     Force India     1m23.440s  +0.175   97
 3.  Hamilton       McLaren         1m23.590s  +0.325   114
 4.  Ricciardo      Toro Rosso      1m23.618s  +0.353   76
 5.  Alonso         Ferrari         1m24.100s  +0.835   75
 6.  Schumacher     Mercedes        1m24.150s  +0.885   51
 7.  Perez          Sauber          1m24.219s  +0.954   66
 8.  Senna          Williams        1m25.711s  +2.446   97
 9.  Kovalainen     Caterham        1m26.035s  +2.770   31
10.  Grosjean       Lotus           1m26.809s  +3.544    7
11.  Pic            Marussia        1m28.026s  +4.761   121


GUARDA TUTTE LE FOTO DELLE PRESENTAZIONI

{lang: 'it'}
Etichette (Tags): , , , ,

5 Commenti

  1. Che bella cosa na “iornata” e sole…….

    • ♪♫♪♫ Quanno fa notte e ‘o sole se ne scenne,
      me vene quase ‘na malincunia ♪♫♪♫…
      ♪♫♪♫♪♫♪♫♪♫♪♫…
      Canta Maurizio canta, che fa bene all’umore. Non è ancora cominciata e già si intravedono i primi visi scuri.

      • ” Il tempo del venezuelano è sia il migliore della iornata che dei tre giorni.”
        Mi sono permesso di sottolineare,ironizzando, l’errore della redazione,non mi riferivo ad altro.
        Calma ragazzi,calma.

      • Ciao Maurizio, hai frainteso il mio messaggio :D non ti rimproveravo nulla, ci mancherebbe altro. Anzi, prendevo spunto da te che menzionavi la canzone, per ironizzare anche io sul fatto che già in Ferrari c’è qualche viso scuro prima ancora che inizino le danze. E siccome l’allegria, già sembra non regnare, una bella cantata forse serve per tirarci su con l’umore.
        Visto che migliorare la prestazione, è un lavoro che richiede tempo, vediamo quanto tempo si prendono. Ci hanno già preparato all’idea che non si parte bene.

  2. Bel pezzo, finalmente ci sono delle valutazioni!