circusF1.com

Pat Fry: la Ferrari è pronta per la sfida del primo Gp di F1

pat fry f1-gp-australia-2014

Il GP d’Australia di questo weekend è la gara di Formula 1 più attesa da molti anni a questa parte, visti tutte le aspettative che si porta dietro.

Impossibile prevedere chi vincerà il primo appuntamento stagionale a Melbourne, come succedeva nelle stagioni passate. Abbiamo parlato di dubbi, problematiche. La domanda che tutti ci facciamo, viste tutte le “oscure” previsioni che abbiamo sentito negli ultimi giorno, è: chi finirà la gara? O, addirittura, chi la inizierà?

Durante i test invernali non tutti i team, come ben sapete, hanno avuto dei responsi positivi dalla pista. Tra questi non c’è la Ferrari, che è riuscita a girare con una certa regolarità, dimostrando l’affidabilità della nuova Power Unit e la bontà complessiva della neo-nata vettura della casa del “Cavallino Rampante”. Ora, però, è venuto il momento di dimostrare di cosa è capace la F14-T: “Dal punto di vista meccanico c’è un enorme incremento della complessità delle vetture e quindi nei test ci siamo esercitati, proprio in vista di Melbourne, anche sull’assemblaggio della monoposto e sulla sostituzione di componenti in modo da essere pronti ad ogni evenienza – ha detto a ferrari.com il direttore dell’Ingegneria della Scuderia Ferrari, Pat Fry –. Durante i test abbiamo lavorato 24 ore al giorno dandoci i cambi per essere sicuri che la F14 T fosse pronta, perché a Melbourne ci saranno delle restrizioni regolamentari sugli orari nei quali è consentito lavorare”.

Week-end che, come aveva dichiarato Alonso non più di qualche giorno fa, potrebbe essere completamente diverso rispetto al passato: “Negli ultimi anni l’affidabilità delle vetture di Formula 1 è stata incredibile, ma in questa stagione la complessità dei progetti metterà la resistenza delle monoposto molto più a dura prova, specialmente in qualifica e in gara”, ha commentato Fry che poi ha spiegato: “In certe gare saremo al limite con il carburante e dovremo fare del nostro meglio per economizzarlo. Di fatto il nostro obiettivo per la gara sarà trovare il bilanciamento migliore tra il tipo di potenza, elettrica e termica, e il consumo”.

Ferrari che, sicuramente, può stare tranquilla sull’ambito piloti visti i due mastini presenti a Maranello quest’anno: Kimi Raikkonen e Fernando Alonso che, con le loro 3 vittorie complessive in carriera sul circuito di Albert Park, garantiscono un’enorme sicurezza.

Vi lasciamo con il video d’introduzione al weekend targato Ferrari.

L'autore
Gianluca D'Alessandro | Giovane appassionato di tecnologia e di sport, in particolare di Formula 1. Cresciuto passando la domenica pomeriggio a guardare Schumi in TV a vincere i mondiali sulla Rossa! | Twitter: @Gianludale27

Leave a Reply

*

*

code