circusF1.com

Gp Bahrain F1: Hamilton stravince. Noia? Zittiti tutti!

Gp Bahrain F1 Hamilton winner

Che gara! Il Gran Premio del Bahrain ha regalato emozioni vere, zittendo finalmente tutti quelli che avevano parlato di “noia” in Formula 1. Olè!

La vittoria è andata ad un grandissimo Lewis Hamilton che ha letteralmente annichilito il suo compagno di squadra Nico Rosberg: al via con uno scatto che lo ha portato davanti a tutti, nelle fasi finali della gara, mantenendo la prima posizione con gomme Pirelli bianche contro le più prestazionali gialle del compagno!

Grande gara per il Team Mercedes che, grazie ad una monoposto con un passo inarrivabile per tutti gli altri, ha potuto dominare senza grossi problemi l’intero week end.

Sul podio con i due piloti in tuta argentea si è rivisto Sergio Prerez, capace di portare la sua Force India davanti a tutto il gruppone degli inseguitori. Quarto posto per Daniel Ricciardo che ha preceduto Nico Hulkenberg, Sebastian Vettel, Felipe Massa, Vallteri Bottas, Fernando Alonso e Kimi Raikkonen.

HAMILTON, E’ LUI IL NUMERO UNO!
Due gare e due vittorie! Dopo lo stop nel Gran Premio d’apertura, Hamilton ha conquistato sia in Malesia che in Bahrain la vittoria finale, avendo la meglio in pista sul compagno Rosberg. La lotta per la prima posizione sotto la bandiera a scacchi è, almeno in questa fase iniziale del mondiale, una “cosa a due”: il passo della Mercedes è talmente superiore a quello di tutti gli altri che solo l’inglese e il tedesco possono lottare per la vittoria. E per Hamilton è il secondo successo vero nei confronti del compagno Rosberg. Quest’ultimo, grazie ad un primo e due secondi posti mantiene la leadership della classifica piloti ma, per ora, è una magra consolazione visto che il duello in pista è stato sempre vinto da un Hamilton tornato veloce e vincente “come ai vecchi tempi”! Rosberg è avvisato: i messaggi di oggi, soprattutto nel finale di gara, sono stati chiari, molto chiari!

ZITTITI TUTTI QUELLI CHE HANNO PARLATO DI NOIA
Bene, bene! E’ bastata la terza gara per zittire, speriamo definitivamente, gli urlatori della parola “noia”! La Formula 1 è questa: quella vista oggi in Bahrain ma anche quella dei primi due Gran Premi non era lontana dalla F1 che noi amiamo. Lo abbiamo detto poco prima dell’inizio della gara con il messaggio qui sotto, postato su twitter.


Lo ribadiamo ora: la bella stagione è alle porte, chi si annoia si accomodi! Chiaro il messaggio?

DOPO MERCEDES… ANCORA MERCEDES!
Sei monoposto motorizzate con la Power Unit Mercedes nelle prime otto posizioni. Alle spalle di una stratosferica Mercedes, anche Force India, Williams e McLaren hanno un chiaro vantaggio competitivo per il fatto di montare il propulsore della stella a tre punte. Lo si è visto oggi, in tutta la sua chiarezza: solo la Red Bull è riuscita ad inserire due monoposto nelle prime otto posizioni, con Ricciado 4° e Vettel 6°.

RICCIARDO SVERNICIA VETTEL
Daniel non è certo Mark! Già, già! Ricordate il duello al Gran Premio della Malesia 2013 tra Webber e Vettel. Bene: non possiamo dire si sia ripetuto nulla del genere ma il sorpasso da parte del più giovane pilota Red Bull sul quattro volte campione del mondo è una manovra che rimarrà nella testa di Vettel per molto tempo! Ricciardo lo ha superato nel finale di gara, andando a conquistare poi il 4° posto finale, due posizioni avanti a Vettel. Il numero uno resterà ancora per un po’ sul casco del tedeschino ma l’australiano ha voluto mettere subito in mostra le sue doti! E il nervosismo di Vettel… sale!

POVERA FERRARI
Negli anni passati, a Maranello, ci si lamentava per il congelamento dei motori e per il fatto che la Formula 1 era troppo dipendente dall’aerodinamica. Bene: ora le cose sono cambiate. Ci sono i nuovi motori turbo, l’aerodinamica è un po’ meno importante ma la Ferrari è sempre dietro. Dietro a Mercedes e Renault, per parlare di motori, dietro a Mercedes, Red Bull, Force India e McLaren se guardiamo alla Classifica Costruttori! Qualcosa non va, caro Presidente!

GP BAHRAIN F1 2014, SAKHIR - ORDINE D'ARRIVO - DOM 06/04
Pos Driver                Team                      Time/Gap
 1. Lewis Hamilton        Mercedes                  1h38m42.743
 2. Nico Rosberg          Mercedes                  +1.085s
 3. Sergio Perez          Force India-Mercedes      +24.067s
 4. Daniel Ricciardo      Red Bull-Renault          +24.489s
 5. Nico Hulkenberg       Force India-Mercedes      +28.654s
 6. Sebastian Vettel      Red Bull-Renault          +29.879s
 7. Felipe Massa          Williams-Mercedes         
 8. Valtteri Bottas       Williams-Mercedes
09. Fernando Alonso       Ferrari
10. Kimi Raikkonen        Ferrari
11. Daniil Kvyat          Toro Rosso-Renault
12. Romain Grosjean       Lotus-Renault
13. Max Chilton           Marussia-Ferrari
14. Pastor Maldonado      Lotus-Renault
15. Kamui Kobayashi       Caterham-Renault
16. Jules Bianchi         Marussia-Ferrari
17. Jenson Button         McLaren-Mercedes

Ritiri
    Kevin Magnussen       McLaren-Mercedes        40 laps
    Esteban Gutierrez     Sauber-Ferrari          39 laps
    Marcus Ericsson       Caterham-Renault        33 laps
    Jean-Eric Vergne      Toro Rosso-Renault      18 laps
    Adrian Sutil          Sauber-Ferrari          17 laps

Classifica Piloti
 1. Nico Rosberg       61  
 2. Lewis Hamilton     50  
 3. Nico Hulkenberg    28  
 4. Fernando Alonso    26  
 5. Jenson Button      23  
 6. Sebastian Vettel   23  
 7. Kevin Magnussen    20  
 8. Valtteri Bottas    18  
 9. Sergio Perez       16  
10. Daniel Ricciardo   12  
11. Felipe Massa       12  
12. Kimi Raikkonen     7  
13. Jean-Eric Vergne   4  
14. Daniil Kvyat       3  
                     
Classifica Costruttori
 1. Mercedes               111  
 2. Force India-Mercedes   44  
 3. McLaren-Mercedes       43  
 4. Red Bull-Renault       35  
 5. Ferrari                33  
 6. Williams-Mercedes      30  
 7. Toro Rosso-Renault     7 
Andrea Gallazzi
L'autore
Andrea Gallazzi: founder di CircusF1, il primo blog italiano sul Circus della Formula 1. La passione per il web, l'amore per la F1: insieme, nel mio blog!
  1. Avatar
    Gios59 Reply

    In effetti… io sono andato a farmi un giro e il GP non l’ho guardato… non vedo dove sta il problema…??? Penso che ognuno sia libero di esprimersi e di valutare se un evento è di suo interesse oppure no…!

  2. Avatar
    tgwowgt Reply

    A me tutta sta bellezza dev’essere sfuggita!
    A parte le Mercedes che per me han fatto spettacolo per evitare cambi di regolamento, cosa c’è stato di emozionante ieri?
    Ricciardo che sta ridimensionando Vettel ma è una questione di simpatia.
    Vedere macchine che superavano gli antagonisti come fossero fermi (per le gomme piuttosto che per il motore) non assomiglia a niente che associo con divertimento.
    Inoltre ‘ste macchine continuano a sembrarmi ferme… Anche ieri per una mezza dozzina di volte ho avuto l’impressione che la macchina che stavo seguendo avesse un problema ed invece era normale amministrazione.
    L’unica cosa fattibile è eliminare da subito flussometro e limiti sui motori elettrici, in toto. Hai mettiamo 80kg di carburante invece di 100 e devi tirarci fuori tutta l’energia che riesci. Puoi usare kers ers e menate varie come e quanto vuoi col solo limite della benzina. O torniamo ai cavolo di aspirati e chiudiamola li!

  3. Avatar
    vincenzo Reply

    a me è piaciuto molto. Sinceramente questa f1 non piace a chi come la ferrari non riesce più di fare monoposto decenti ma pensa solo che perchè è, era, la storia della f1 tutto gli è dovuto. la Ferrari da anni sa solo piangere e alimentare quell’arroganza sportiva che non la sta portando da nessuna parte. dispiace moltyo per i piloti coma Alonso che inerme non può fare nulla. ieri era imbarazzante vedere ad occhio nudo in accellerazione la williams andarsene come anche la force india. In ferrari ormai gli interessi restano altri e non più le corse considerate solo come spot pubblicitario e non come competizione sportiva

  4. Avatar
    Marco Reply

    Bella? cosa c’è di bello in questa F1?
    non parlo del rumore, a me va bene anche così, ma lo spettacolo… togli la safety car e probabilmente non ci sarebbe stato neppure il duello tra le due Mercedes… quindi?
    la F1 che ricordo io è ben diversa!
    Ovviamente non voglio neppure parlare di Ferrari, che ormai è peggio del governo italiano, con Domenicali aggrappato alla poltrona come il miglior politico… anni di sconfitte e l’unico mandato via è alla Mercedes… pensa un po’ che fenomeni che abbiamo…
    Comunque, va bene porre dei limiti, va bene cercare di contenere i costi, ma imbrigliare lo sviluppo in regole così strette non è da F1! Non poter sviluppare il motore è una c*****, non poter fare test idem… il flussometro è la morte della F1!
    io ti do un tot di benzina, e poi tu sei libero di farci quello che vuoi, si chiama efficienza energetica dei motori, e se stai in quel limite a chi importa che non abbia dei picchi di consumo in certe fasi, se per contro hai dei “picchi di risparmio” in altri per compensarli?
    va bene ridurre l’aereodinamica, vogliamo sorpassi e sportellate come ai tempi di Arnoux e Villeneuve, Motore e trazione…
    questa F1 deve sperare che piova o che entri la safety car per avere un minimo di interesse… è una vergogna..
    E DOMENICALI SE NE DEVE ANDARE!

  5. Avatar
    andrea Reply

    dopo anni di salti mortali per vedere tutti i gran premi (compreso i primi due noiosissimi di quest’anno), ieri sono uscito. ho fatto bene perchè non sono emozionanti le battaglie tra compagni di squadra ma tra piloti di diverse squadre. per quest’anno il campionato è terminato a favore della mercedes.

  6. Avatar
    joblack Reply

    Bene. Il titolo del pezzo è azzeccato a metà visto che la gara è stata divisa in due parti dalla sooita SC.
    La prima gara durata 41 giri è stata dominata dalle mercedes con Hamilto che aveva dato 20″ di distacco a Rosberg e fino ai 63″ su Alonso sesto è 75″ Vettel settimo, Raikkonen 11esimo. In sintesi gara noisa e scontata con Hamilton giusto vincitore.
    Poi 41 giro incidente a GUI che ha visto una Ferrari al box sonnolente e rassegnata che ha perso occasione entrare al box prima della SC, ma forse non sarebbe cambiato niente.
    Dopo 5 giri inutili di SC la corsa è ripartita.
    La seonda gara di 12 giri ha visto tutti partiti sgranati come in Indycar e lì si sono visti di che pasta sono i “secondi team” cioè quelli che inseguono le Mercedes che ancora una volta hanno dimostrato di essere primi inconrrastati di un’altra categoria, infatti in 12 giri hanno dato 24″ al migliore dei secondi team vedi Perez Force India motorizzati mercedes.
    A dimostrazione della nullità della macchina Ferrari i due campioni del mondo ultimi del lotto dei “secondi team” facendosi superare dalle 2 RB con Ricciardo 4rto partito tredicesimo.
    DISFATTA TOTALE di un team di progettisti mediocri compresi i blasonati inglesi Allison, Fry, ed altri.
    Bruttissima figura l’ha fatta luca di mojtezemolo ormai figura identica al personaggio di Crozza.
    Va li a lamentarsi dei regolamenti “perché innanzitutto la F1 è spettacolo” quindi tutte le porcherie regolamentari si possono cambiare in corso d’opera pur di avere vantaggi in pista che poi si traducono in maggiori vendite di auto stradali … altro che spettacolo sportivo … solo dané.
    La F14T è carente sia di motore che di telai e aerodinamica.
    Come dimostrato da un analista F1 su Motorsport ormai la stagione è andara e forse anchenla successiva.
    Si potrà sperare di avere una ferrari competitiva forse nel 2016 purché si buttino fuori personaggi tipo domenicali, fry, tombasiz, marmorini e così via.
    Se aveste come io ce l’ho abbonamento sky …. corriamo presto a cancellarlo., tanto non c’è trippa per gatti.

  7. Avatar
    joblack Reply

    Bene. Il titolo del pezzo è azzeccato a metà visto che la gara è stata divisa in due parti dalla solita SC.
    La prima gara durata 41 giri è stata dominata dalle mercedes con Hamilton che aveva dato 10″ di distacco a Rosberg e fino ai 63″ su Alonso sesto è 75″ Vettel settimo, Raikkonen 11esimo. In sintesi gara noisa e scontata con Hamilton giusto vincitore.
    Poi 41 giro incidente a GUI che ha visto una Ferrari al box sonnolente e rassegnata che ha perso occasione entrare al box prima della SC, ma forse non sarebbe cambiato niente.
    Dopo 5 giri inutili di SC la corsa è ripartita.
    La seonda gara di 12 giri ha visto tutti partiti sgranati come in Indycar e lì si sono visti di che pasta sono i “secondi team” cioè quelli che inseguono le Mercedes che ancora una volta hanno dimostrato di essere primi inconrrastati di un’altra categoria, infatti in 12 giri hanno dato 24″ al migliore dei secondi team vedi Perez Force India motorizzato mercedes.
    A dimostrazione della nullità della macchina Ferrari i due campioni del mondo ultimi del lotto dei “secondi team” facendosi superare dalle 2 RB con Ricciardo 4rto partito tredicesimo.
    DISFATTA TOTALE di un team di progettisti mediocri compresi i blasonati inglesi Allison, Fry, ed altri.
    Bruttissima figura l’ha fatta luca di mojtezemolo ormai figura identica al personaggio di Crozza.
    Va li a lamentarsi dei regolamenti “perché innanzitutto la F1 è spettacolo” quindi tutte le porcherie regolamentari si possono cambiare in corso d’opera pur di avere vantaggi in pista che poi si traducono in maggiori vendite di auto stradali … altro che spettacolo sportivo … solo dané.
    La F14T è carente sia di motore che di telai e aerodinamica.
    Come dimostrato da un analista F1 su Motorsport ormai la stagione è andara e forse anchenla successiva.
    Si potrà sperare di avere una ferrari competitiva forse nel 2016 purché si buttino fuori personaggi tipo domenicali, fry, tombasiz, marmorini e così via.
    Se aveste come io ce l’ho abbonamento sky …. corriamo presto a cancellarlo., tanto non c’è trippa per gatti.

Leave a Reply

*

*

code