circusF1.com

Qualifiche Gp Cina F1: i commenti di Alonso (5°) e Raikkonen (11°)

Alonso GP CINA F1 2014

La pioggia è stata la protagonista delle qualifiche del Gran Premio di Cina ed ha contribuito fortemente a rendere incerta la griglia di partenza fino all’ultimo giro. Le condizioni della pista erano infatti incerte e tutti i team sono stati messi in difficoltà nella scelta delle gomme corrette per ottenere la prestazione migliore.

In ballottaggio c’erano le gomme intermedie e le gomme da bagnato pesante che sono state spesso cambiate in base al mutamento della pista e delle condizioni meteorologiche.

Detto questo vediamo i risultati ottenuti in qualifica dai piloti Ferrari. Nel Q1 entrambe le Rosse hanno ottenuto la qualificazione per la sessione successiva, con Alonso che ha colto l’ottavo tempo in 1’56″961, mentre Raikkonen ha fermato il cronometro in 1’58″279 e ottenuta la quattordicesima piazza. Entrambi i piloti hanno utilizzato per il Q1 gomme Full Wet.

Le cose si sono fatte un po’ più complesse nel corso del Q2. Entrambi i piloti Ferrari sono scesi subito in pista optando per le gomme intermedie, in quanto la pista stava migliorando sensibilmente. Il pilota spagnolo è riuscito a qualificarsi per il Q3 con il tempo di 1’55″765. Le cose si sono invece messe male per Kimi Raikkonen che con il crono di 1’56″860, che inizialmente gli ha garantito la settima piazza, è scivolato sempre più indietro man mano che gli altri piloti miglioravano e non è riuscito ad accedere in Q3. Alla fine il Finlandese chiude in undicesima posizione.

Fernando Alonso ha partecipato al Q3 come unico pilota superstite Ferrari. L’asturiano è sceso subito in pista per il primo giro lanciato per lottare per la pole con gomme intermedie ed ha ottenuto il tempo di 1’56″500, non certo un crono che potesse impensierire la Mercedes di Hamilton. Nel secondo tentativo, lo spagnolo ha fatto segnare i suoi migliori intertempi nei tre settori del tracciato cinese e ha conquistato la quinta posizione in 1’55″637. Alonso partirà quindi in terza fila accanto alla Williams di Felipe Massa.

Il distacco dalla Mercedes di Hamilton rimane veramente importante. Il pilota inglese ha ottenuto la pole in 1’53″860, con un vantaggio di un secondo e sette decimi rispetto la prima delle Ferrari.

Kimi Raikkonen poco dopo essere sceso dalla sua monoposto, abbastanza deluso, ha dichiarato: “Non ci sono stati problemi di traffico, ma ho avuto problemi nelle cambiate sulla mia F14-T. E’ stata una giornata difficile. Ieri ho avuto problemi elettrici e non ho potuto girare molto. Oggi è andata così e sono rimasto fuori dalla Q3”.

Fernando Alonso ai microfoni dei giornalisti è sembrato ottimista per la gara e per la prestazione della sua F14-T: “Speriamo di essere vicini al podio, qualche piccolo miglioramento è stato confermato. Abbiamo fatto un passo in avanti, dobbiamo vedere domani in gara, non vogliamo perdere il treno dai leader”. Il ferrarista ha poi aggiunto: “Il venerdì facciamo abbastanza bene, poi il sabato tutti mettono la performance e rimaniamo un po’ indietro. Per ora comunque è stato un buon weekend sia sull’asciutto che sul bagnato. Le Mercedes hanno un buon vantaggio, non sparisce da una gara all’altra. Sono soddisfatto dei miglioramenti, sono arrivate delle cose, altre arriveranno nel Gp di Spagna, non siamo fermi. Per la gara di domani sono curioso, credo che saremo molto più vicini ai primi. Quindici giorni fa eravamo noni e decimi, sono quasi sicuro che domani non sarà così”.

Scritto da Daniele Vanin

Daniele Vanin
L'autore
Daniele Vanin | Classe 1988, iscritto alla facoltà di Scienze Politiche, grande appassionato di motori e fan del mondo della Formula 1. Nel cuore le supercar e tutte le vetture che riescono a trasmettere emozioni. Tra gli interessi, il giornalismo sportivo!

Leave a Reply

*

*

code