circusF1.com

Gp Austria F1: Alonso ottimo 4°. Le parole post qualifica del pilota Ferrari

Alonso Raikkonen F1 Austria

Si sono da poco concluse le qualifiche del Gran Premio d’Austria sul Red Bull Ring. Non siamo qui però a celebrare l’ennesima doppietta Mercedes, infatti il tracciato austriaco ci ha consegnato un’altra coppia di vetture in cima alla classifica dei tempi: le Williams.

GP AUSTRIA F1 2014: GRIGLIA DI PARTENZA | PROVE LIBERE | FOTO

Felipe Massa torna in testa alla griglia di partenza dopo l’ultima pole-position ottenuta nel 2008 con la Ferrari nel Gran Premio del Brasile. Il brasiliano con il tempo di 1’08″759 è riuscito a precedere il compagno di squadra Valtteri Bottas staccato di soli 87 millesimi. Massa quindi dopo l’incidente all’ultimo giro del Gran Premio del Canada di due settimane fa, ha dimostrato tutto il suo valore, conquistando una pole-position memorabile, al termine di un giro perfetto.

A onor di cronaca c’è da dire che il risultato delle Williams è stato reso possibile anche dagli errori commessi da Rosberg ed Hamilton. I due piloti Mercedes hanno avuto delle difficoltà al momento del loro giro veloce. L’inglese ha riscontrato un’problema al sistema brake-by-wire della sua monoposto. Questo ha provocato il bloccaggio delle ruote posteriori sulla sua vettura con conseguente testacoda, uscita di pista e bandiera gialla nel settore. Rosberg, che era dietro di lui, non ha potuto far altro che abortire il giro, in quanto non poteva migliorare il suo tempo nel settore dell’incidente. Nico si è dovuto accontentare della terza posizione conquistata al tentativo precedente. Hamilton invece ha chiuso in nona posizione, senza aver segnato un crono nel corso del Q3. Una Williams molto veloce ed estremamente competitiva, ma anche fortunata.

Dietro il tedesco della Mercedes si è inserito Fernando Alonso. Questa quarta posizione conquistata dallo spagnolo è stata la miglior prestazione in qualifica della stagione. La monoposto del Cavallino Rampante è riuscita reggere il confronto con le vetture motorizzare Mercedes, in un circuito “stop and go” con poche parti guidate. Il Red Bull Ring è infatti una pista dove motore e trazione sono fondamentali per risultare competitivi. L’ottima prestazione di Fernando non è stata eguagliata dal compagno di squadra Kimi Raikkonen che ha chiuso mestamente la Q3 in ottava posizione dietro Daniel Ricciardo, Kevin Magnussen e Daniil Kvyat.

Al termine delle qualifiche i piloti si sono recati nel parco chiuso per rispondere alle domande dei giornalisti. Molte interviste si sono basate sulla prima pole-position non Mercedes della stagione e sull’incredibile prova di Felipe Massa. Ai microfono di Sky sport F1, un soddisfatto e raggiante Alonso a tal proposito ha dichiarato: “Sono molto felice per Felipe. Abbiamo passato quattro anni assieme nella stessa scuderia con molte difficoltà, perchè non eravamo così competitivi per lottare per la pole in molte occasioni. Sappiamo ora che lui ha una macchina molto veloce, la Williams è stata una sorpresa per noi oggi. Sono comunque molto contento per lui e spero possa fare un’ottima gara domani. In verità mi auguro di arrivare davanti a lui perchè ci servono punti”.

In vista della gara di domani, Alonso si è detto fiducioso del livello di competitività della sua Ferrari. Lo testimonia questa buona qualifica, ma allo stesso tempo difendersi dagli attacchi di Hamilton dalle retrovie non sarà semplice. Lo spagnolo ha detto: “Penso sia stata una qualifica un po’atipica. In Q2 ho fatto un errore all’ultima curva e sono andato fuori sull’erba, il che mi ha compromesso il giro. In Q3 nell’ultimo giro ero un decimo al di sotto del mio tempo migliore, ma sono andato un po’lungo in curva 3, quindi potevo fare ancora meglio. La posizione è comunque la migliore dell’anno e quello compensa tutto. Per domani dobbiamo pensare che scattiamo dalla seconda fila, ed è molto rispetto al livello di competitività al momento, con Hamilton dietro e altra gente veloce penso che sarà difficile tenerli. Mi aspetto di fare una gara all’attacco, determinato a non cedere la mia posizione e difendendomi. Speriamo di fare più punti possibile”.

Scritto da: Daniele Vanin

L'autore
Daniele Vanin | Classe 1988, iscritto alla facoltà di Scienze Politiche, grande appassionato di motori e fan del mondo della Formula 1. Nel cuore le supercar e tutte le vetture che riescono a trasmettere emozioni. Tra gli interessi, il giornalismo sportivo!

Leave a Reply

*

*

code