Questo sito contribuisce alla audience di

HOME PAGE

Il primo BLOG sulla Formula 1. Gratis per te: F1 news,
foto, video, piloti, team, classifiche, calendario e F1 Live.

Le pagelle di Montecarlo: promossi e bocciati!

massa-monaco

Il Gran Premio di Monaco ha regalato emozioni vere e sorprese, sia in prova che in gara.

Le pagelle, con i promossi e i bocciati del week end di Montecarlo.

Gp Monaco F1 2011
Foto | Video | Prove Libere 1, 2 e 3 (tempi) | Griglia di Partenza | Ordine d’Arrivo |

Sebastian Vettel: 10. Bravo e fortunato. In qualifica centra la pole (bravo) prima del botto di Perez (fortunato), lasciando agli altri il difficilissimo compito di migliorare. In gara azzecca lo start e conduce la corsa (bravo) finchè in occasione della prima sosta (6,9 secondi) il suo box pasticcia. Torna in pista sulle gomme soft mentre Button ha le supersoft. L’inglese vola via e neanche Seb può farci qualcosa, ma torna al comando in occasione della seconda sosta di Jenson. A 24 giri dalla conclusione Vettel ha 6 secondi su Alonso: sa che dovrà resistere fino alla fine. E’ quello che fa (bravo), senza la minima sbavatura, finchè non arriva la bandiera rossa a dargli una mano proprio quando le cose iniziano a farsi difficili (fortunato). Al re-start, con gomme nuove, è abile nel gestire la pressione che gli mette Alonso. E’ il suo (secondo) anno.

Mark Webber: 6. A volte Mark corre come se fosse in testa al mondiale e dovesse gestire. E’ il caso di Montecarlo. Passi la sfortuna per l’incidente di Perez, senza il quale l’australiano avrebbe magari ambito al secondo posto in griglia. Al via si fa passare da Alonso… e nel corso delle prime fasi lo spagnolo lo stacca anche. Al pit stop il team, invece di dargli una mano, lo toglie definitivamente dai giochi, facendosi trovare impreparato e con le gomme ancora avvolte nelle termocoperte. Tornato in pista, invece di partire all’attacco, si mette ad andare di conserva, come se fosse in testa al mondiale a qualche gara dalla fine. Bello il sorpasso su Kobayashi nel finale, mentre il giro più veloce stabilito nell’ultima tornata non fa altro che aumentare i rimpianti. C’è gente che la gara la subisce #1

Lewis Hamilton: 7. Tra i top driver è quello che ci rimette di più in qualifica. Il sorpasso su Schumacher è qualcosa da manuale dell’automobilismo: Lewis è fenomenale nell’iniziare a frenare all’ultimo centimetro utile, e Michael è corretto nel dargli strada non appena vede la McLaren all’interno. A quel punto però, forse, Lewis s’illude che tutto gli possa riuscire, o che gli altri si faranno sempre da parte. Così prima assalta Massa al Loews, e poi Maldonado alla Ste Devote nel finale. Hamilton era indietro e doveva recuperare. Tentativi al limite? Senz’altro. Da penalizzare? Qui ognuno la pensa come vuole. Spesso un sorpasso riesce anche perché il sorpassato “collabora”: se Schumi non avesse allargato i due si sarebbero agganciati, e invece di applaudire Lewis si parlerebbe di un tentativo disperato. Stesso discorso su Massa: se Felipe avesse allargato probabilmente i due non si sarebbero toccati, o comunque il contatto non avrebbe distrutto l’ala della Ferrari. I commissari hanno giudicato le sue manovre eccessive sanzionandolo sia per l’incidente con Felipe sia per quello con Pastor.

Jenson Button: 9. L’inglese si esalta sempre quando meno te lo aspetti. Fantastico in qualifica. In gara sembra rinunciatario nei confronti di Vettel, ma alla prima sosta i meccanici McLaren gli montano le supersoft e Jenson prende il largo. La terza sosta lo rimette al terzo posto, ma Jenson recupera il distacco e si incolla agli scarichi di Alonso, in attesa che il team gli dia il via libera per l’assalto finale. La bandiera rossa rimette tutti nelle stesse condizioni e si deve accontentare di un terzo posto che, alla fine, gli da meno di quanto ha seminato.

Fernando Alonso: 10. Cambia la pista, cambia l’impressione che la 150° Italia da nelle libere, sta di fatto che alla resa dei conti, in qualifica, i nove decimi dalla miglior Red Bull sono una costante. Al via recupera subito una posizione su Webber, il che significa che ha definitivamente fatto pace con la frizione. La sua gara è da 8: veloce e costante, anche se leggermente staccato da chi lo precede. Ma appena Button si ferma per l’ultima volta, scivolandogli alle spalle, si scatena: chiude subito il gap con Vettel e si prepara all’attacco. La bandiera rossa frena le sue speranze più concrete, ma alla ripartenza Fernando, su Vettel, è molto più aggressivo di quanto Button lo sia con lui. Un applauso anche per le dichiarazioni post-gara: non ho nulla da perdere, avrei provato a superare Vettel anche a costo di fare un incidente.

Felipe Massa: 5. Alcuni piloti sono convinti che a Montecarlo non si debba superare. Felipe è tra questi: passa Rosberg solo quando Nico è sulle tele. Allunga subito, ma la sosta lo fa arretrare in 11esima posizione. E qui, appena esce dal pit, si ritrova braccato da Hamilton. Prima di discutere sull’ingiustizia (o meno) della penalità inflitta a Lewis, bisogna far notare che Felipe, uscito dai box e quindi a gomme nuove, avrebbe dovuto staccare l’inglese. Al brasiliano poco importa: a Montecarlo non si sorpassa, quindi nemmeno prende in considerazione che Hamilton possa attaccarlo. Inevitabile lo scontro. Le immagini non chiariscono se l’incidente, sotto al tunnel, avviene perché non ha direzionalità o perché prova a resistere, disperatamente, sullo sporco. Terza gara consecutiva senza punti. C’è gente che la gara la subisce #2.

Michael Schumacher: 7. Finalmente è davanti a Rosberg in qualifica. Sembra tanto anche a lui, e al via perde subito quattro posizioni, toccandosi anche con Hamilton e danneggiando l’ala anteriore. La W02 divora le gomme posteriori, e ben presto l’inglese inizia a puntarlo in ogni curva. Quando Lewis lo sorpassa Michael cede la posizione correttamente, evitando un contatto che danneggerebbe entrambi. Al giro 13 va ai box, tornando in pista 21esimo. Sorpassa Nico al Loews, ma poi la sua Mercedes rimane ferma in uscita dalla Rascasse. Molto meglio di tante altre occasioni.

Nico Rosberg: 6. Di lui si possono dire le stesse cose già dette per Michael. Ben presto è vittima delle gomme, a tal punto che nel giro di due curve lo infilano sia Massa che Maldonado, e la prima sosta lo fa precipitare in fondo. A differenza di Michael, la sua W02 regge fino a fine gara, che conclude 11esimo e doppiato. Complessivamente a Monaco era meno in forma del suo blasonato compagno di team.

Kamui Kobayashi: 9. Se arriva quinto lui che è partito12esimo, chissà cosa avrebbe combinato Perez che entra in Q3. Gara attenta e consistente, con due sole note negative: la posizione persa su di Resta al via e il sorpasso subito da Webber nel finale, che lo scalza dalla quarta posizione. Probabilmente il prossimo nome che si accosterà alla Ferrari sarà il suo.

Pastor Maldonado: 9. Una volta gli esordienti a Montecarlo erano i primi ad andare a muro. Questa triste sorte tocca al venezuelano, autore di un’ottima gara, ma solo dopo che Hamilton lo travolge alla Ste Devote. Si qualifica meglio del compagno di squadra, entra in Q3 e prima dell’arrivo di Lewis è sesto. Come dargli un voto basso?

Scritto da: Filippo Ronchetti

 

{lang: 'it'}
Etichette (Tags): , , , ,

46 Commenti

  1. Hamilton è da bocciare per quello che ha fatto e non ha fatto. In gara ha provocato solo danni agli avversari! In prova non è riuscito a fae nulla, anche per colpa sua. E in gara,alla fine ha raccolto un misero risultato comunque! Per me BOCCIATO: 4!

    Nel post si parla del sorpasso a Schumi; non dimentichiamo che la primo giro è stato Schumi a superarlo, con una manovra altrettanto da manuale!

    • LUCA SE TU NON VUOI VEDERE DEI SORPASSI VAI AL 2009 DOVE CERA BUTTON E BARRIKELLO SE PARTIVA UNO DAVANTI VINCEVA E COME COMINCIAVA LA GARA COSI FINIVA , ADESSO SI PUO VEDERE UNA GARA FINO A LA FINE CON I BRIVIDI……

  2. alonso 10!se chi ha scritto le pagelle fosse un professore e giudicherebbe così i suoi alunni secondo me non avrebbe vita lunga..continuate a dare a me del ridicolo ma qui la realtà è un’altra…

    • “vat cocc” tradotto: vai a dormire, buon riposo!

      F O R Z A F E R R A R I!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    • Veramente si dice “se chi ha scritto le pagelle fosse un professore e GIUDICASSE così i suoi alunni”, il congiuntivo non è un optional

  3. Allora scusate se Alonso non sviluppa la vettura se Alonso senza una macchina superveloce non sa vincere mi potete spigare perche hanno rotto il contratto a Kimi per prenderlo ?????? e perche tutti i commentaristi sportivi dicevano che e un fuoriclasse ?? in che si basano ???? che nessuno mi risponda dicendo che con una Renault inferiore a Ferrari a vinto due mondiali , gia ce` la secondo cualcuno una macchina inferiore .

    • lo sponsor conta moltissimo in f1.. in termini economici naturalmente…
      Santander dice già tutto del perché di alonso in ferrari… ecco perché kimi non è stato confermato..
      Massa( purtroppo) è rimasto perché il suo manager è il figlio di jean..

    • Giusto per capire… tra ferraristi.. ma da cosa sei stato colpito…????

    • Giusto quello che dici
      Non che si debba criticare Alonso, lui fa quello che può ed è uno dei migliori.
      Ma di sicuro Raikkonen non ha avuto lo stesso trattamento, visto che quando lui faceva il massimo con quello che aveva veniva criticato perchè non vinceva

      • ti rispondo da grande estimatore di Kimi……quando il finlandese partiva dietro o ci si ritrovava per qualche motivo, mollava la presa e faceva gare incolore.
        Fernando no. lotta sempre come un mastino anche se dovesse partire in fondo al gruppo e spesso riesce in emozionanti rimonte.

  4. cmq io darei un 10 a button..
    un 9,5 ad alonso..
    e un 9 a vettel..
    hamilton sarebbe da 10 e lode se nn avesse buttato fuori gli altri.. ma un 8 per averci provato non si può non darglielo..

    • Provare il sorpasso non vuol dire buttarsi sulla fiancata dell’avversario,sperando che quest’ultimo ceda a mo di autoscontro,bisogna avere anche stile nel sorpassare.
      Come il suo solito,Hamilton ha dimostrato di essere immaturo in pista,il problema e’ che chi paga e’ la sua squadra (e quelle sfortunate che pagano la sua neglicenza),che si vede svanire la soddisfazzione di vincere dopo miriadi di difficolta’ e sudori e che senza le minchiate di Hamilton eviterebbero di perdere punti tramite sanzioni e drive through.
      E’ un fuori classe senza dubbio,ma e’ anche un bambinone immaturo.

      • @ Thomas…ti ricordo che Raikkonen nel 2007 fece la stessa “figura” di Hamilton…a pochi giri dalla fine buttò fuori un grande Liuzzi con la Force India…ma non mi pare ci siano stati tutte queste polemiche….sono incidenti di gara come altri…come si fà a penalizzare a Monaco…ogni sorpasso allora andrebbe penalizzato…anche perche è raro che i piloti collaborino durante i sorpassi…

      • certo non ho dubbi che abbia sbagliato..
        Ma da ferrarista non posso negare che hamilton domenica ha dato spettacolo..
        Ragazzi da qualche parte bisognerà pur provare a superare.. poi è innegabile che se superi prima o dopo tocchi qualcuno..
        Il circuito è in città… ci siamo dimenticati di questo? la sede stradale è molto stretta per due monoposto di f1..
        allora i casi sono 2:
        Si fa la pole il sabato e la domenica si mantiene tutte le posizioni ( con un gp noioso e insignificante)
        O si prova a superare e inevitabilmente ci si tocca prima o poi..
        Certo hamilton ha fatto disastri ma se magari qualcuno con correttezza ( come ha fatto schumi peraltro) vedendo hamilton in attacco li avesse dato lo spazio per provarci ( sto parlando naturalmente non di lasciarlo passare ma nemmeno di chiudere lo spazio una volta che la macchina è in fase di sorpasso)

      • Giusta la considerazione sul sorpasso di Hamilton a Schumacher. Se ricordate bene Lewis ha poi alzato la mano per ringraziare Michael di non avere stretto… (o forse per scusarsi dell’entrata molto ma molto decisa).

        a.

      • @ marco
        veramente era il 2008, e colpì sutil. la differenza sostanziale è che in quel caso lo tamponò con gomme fredde alla ripartenza dopo una SC, dopo aver toccato l’asflato umido fuori traiettoria. un classico errore di guida che nella concitazione della ripartenza ci può anche stare. è diverso dall’entrare nei radiatori degli altri piloti per buttarli nei guard rail

      • Un conto è non collaborare nei sorpassi, un conto è rispettare le regole, se le macchine sono appaiate o una leggermente avanti all’altra e il pilota sorpassato stringe come fece Schumi in portogallo è scorretto, ma se sei palesemente dietro e vuoi passare ad ogni costo pur non avendo nemmeno mezza macchina davanti, salendo addirittura sul marciapiede dopo aver oltrepassato il cordolo (tecnicamente sei fuori pista) sei da punire!
        Il guaio è che lui butta fuori gli altri che restano a secco ma qualche punto lui lo prende!
        O si modificano le auto tornando allo sviluppo motori e all’effetto benevolo della scia o si impara a guidare, perchè non puoi partire da 1km di distanza e pretendere di passare a costo di sfondare!
        Hamilton alla Loew era quasi perpendicolare a Massa, vorrà dire qualcosa no?!

      • @Marco Quello era Sutil, non Liuzzi, ma la differenza Sostanziale sta nel fatto che Raikkonen non stava tentando il sorpasso, ma aveva perso il posteriore sul dosso che ha provocato gli incidenti di Rosberg e Perez.
        Mentre Il kapiKazze Hamilton ha tolto non solo la sesta posizione a Maldonado, ma gli ha tolto anche la 7, l’8, la 9 e tutte le altre.

      • Quoto F1Forever,e’ proprio cio’ che volevo intendere.
        Il fatto e’ che Hamilton ha tentato un secondo sorpasso impossibile,e disastroso per la vittima dopo aver gia’ preso un drive throught,quindi dopo un chiaro avvertimento di non fare troppo l’idiota in pista.
        Secondo me era da punire due volte.
        Onore al merito per quanto riguarda il sorpasso su Schumacher,deciso e spettacolare,ma immaginatevi un Hamilton in Ferrari,beh…preferisco un Alonso costante,responsabile,e che da sempre il massimo se pur con una macchina non alla sua altezza,piuttosto che un Hamilton che fa l’autoscontro facendo perdere punti prezziosi a tutta la squadra.

      • ma Scumacher non ha lasciato lo spazio….si è proprio dovuto scansare…secondo me passare nel rettilineo box a monaco e impossibile a meno che quello davanti non agevola tale manovra……a montecarlo l’unico punto possibile è dopo la galleria, ed è li che al limite dovevano “abilitare il drs…per qusti motivi non riesco a dare un giudizio positivo alla condotta gara dell’inglese.

  5. Però ha dato spettacolo……il giovane Hamilton…

  6. Massa, poveretto, ha smesso di essere un pilota dopo il GP di Cina dell’anno scorso, quando Alonso lo passò all’ingresso della corsia box.
    La squadra non lo ha difeso e lui ha capito di essere considerato il pilota “B”, anche se il contratto non lo dice. Penso che al di là degli stimoli persi non gli vada nemmeno di rischiare più di tanto.

    Per inciso, se Alonso quella manovra l’avesse fatta a me sarei sceso dalla macchina, lo avrei tirato fuori e
    gli avrei dato tante di quelle mazzate da farmi togliere la licenza.

    a.

    • io penso invece che felipe abbia smesso d fare il pilota dopo l’ungheria del 2009. purtroppo la ferita non si vede più, ma dentro di sè c’è ancora e brucia da morire. la paura non si cancella, parlo per esperienza

  7. Caro Filippo Ronchetti, guarda che Felipe ha tentato di allargare, infatto ha rovinato l’alettone sulla ruota posteriore di Webber, e si… perchè in gara ci sono anche altri piloti, e non soltanto il Kapiekazzo Hamilton e il suo diretto avvesario.

  8. Non puoi dire che hamilton ha fatto un sorpasso da manuale dell’autimobilismo, bellissimo etc. e poi due voti dopo asserire che Il sorpasso di Hamilton è stato facilitato dallo sbriciolamento delle gomme posteriori di Schumy.
    O una o l’altra, o è un Fenomeno oppure un kapiKazze
    Ma deciditi.

  9. dai sta di fatto che siamo ancora qui a parlarne….
    ciò significa che il gp di montecarlo è stato divertente.. con tutti gli errori annessi e non..
    Se il prox anno non sarà cosi entusiasmante, spegnerò la tv…

  10. Sarò breve…

    Vettel 8… tanta fortuna… si è limitato a contare sull’impossibilità dei sorpassi di montecarlo

    Alonso 9… gran partenza, sfrutta la safety car per il pit stop e la sua strategia sarebbe stata perfetta per sopravanzare vettel in qualsiasi altro gp (cosa che si dice solo col senno di poi comunque… non era cosi scontato che diventasse cosi difficile passare vettel, e men che meno pensare che vettel facesse circa 60 giri sulle stesse gomme che di norma ne durano massimo 15…)

    Button 9… idem che per alonso.. strategia su 3 soste… passo gara incredibile… peccato che non abbia valutato che si correva a montecarlo… avrebbe sicuramente passato entrambi su qualsiasi altra pista (cosa che si dice solo col senno di poi comunque… non era cosi scontato che diventasse cosi difficile passare vettel, e men che meno pensare che vettel facesse circa 60 giri sulle stesse gomme che di norma ne durano massimo 15…)

    Webber 6… Solo per il passaggio nel finale su kobayashi che gli regala un posto poco meritato

    Kobayashi 10… non ci sono parole… è arrivato quinto… unico sorpasso quello ai danni del povero sutil che lo precedeva ma che poi è entrato in una qualche crisi…

    Hamilton 1000… 1000 almeno… il migliore! subisce un sorpasso da schumi ma poi si rifa e prova a sfruttare l’insegnamente… peccato che si impianta nella ferrari di massa per poi farlo distruggere contro le barriere… sempre al combattimento puro anche dove impossibile… giro dopo giro recupera tutto il distacco e va a prendere tutto il gruppo sut kob web pet mal… inizia i sorpassi quando arrivano tutti a ridosso di un doppiato alguersuari fino a che non si vede passare di traversone sutil in crisi sorpassato da kob e web… le prende da alguersuari ma grazie ad una bandiera nera riprenderà con la macchina a posto… e avanti a lottare fino alla morte! era l’ultimo dei piloti a pieni giri.. cosi ricomincia la sua striscia di sangue con maldonado… che figo.. il miglior pilota mai visto… su un gp come montecarlo ha fatto veramente il figo… un grande grandioso hamilton! ah ah ah…

    gli altri non fanno testo… se non… schumi buona prestazione con 2 sorpassi impossibili sul tornantone, di massa condivido ciò che è scritto sul sito, e anche per rosberg…

    Gran gara… l’avevo detto io che ci sarebbe stata morte e distruzione! ah ah ah… un po pallosa visti i piloti che hanno azzardato poco… ma stupenda grazie ad hamilton! il migliore in campo… sempre…

    • spero che tu stia scherzando con il voto di hamilton…..

    • no, la bandiera era rossa…..la nera ci voleva……per hamilton!!!!! :)

    • ahahahah Hamilton 1000 ahahah
      dai devi essere realista..il suo voto a mio parere osillava tra il 4 e il 5 ahahaha

      Ha dato spettacolo facendo andare nei guard rail i suoi avversari diretti..ma poi per quale posto in griglia?! mmmmah!

      meno male che non era tra i primi altrimenti Vettel con la suafortuna non ce la faceva a rimanere in testa..

      :)

      • Forse intendeva 1000 Lire perchè la gara di Hamilton tanto vale (almeno in questa gara poi nessuno nega che sia uno dei migliori piloti in circolazione)

  11. Qualcuno per lo meno ci prova a dare delle pagelle o analizzare la corsa, anche se poi la discussione, come è costume di questo blog, prende la strada dell’intrattenimento goliardico dei soliti 4-5 nomi.
    Veniamo al dunque: l’analisi di Filippo Ronchetti mi sembra sostanzialmente giusta anche se personalmente sarei stato un po’ più severo per alcuni piloti e spiego perché.

    A Vettel avrei dato 9; lui è molto bravo, ormai non è più una promessa, è sicuro e maturo, ma l’ho visto in difficoltà due volte e per due volte è stato “graziato” dalla safety car, quando gli ha permesso di riagguantare un Button imprendibile e quando a 6 giri dal termine gli ha consentito un cambio gomme provvidenziale.
    Ovviamente nulla possiamo dire se Alonso sarebbe riuscito o meno a superarlo, ma era dura reggere per altri sei giri con le gomme ormai andate.

    Button non so cos’altro avrebbe potuto fare, quindi un 10 potrebbe starci; non è stata colpa sua se la McLaren ha sbagliato strategia con entrambi i piloti.

    Webber lo accomunerei a Massa nel voto (5), entrambi di scarsa consistenza e condannati perciò ad essere eterni scudieri, ma entrambi ben pagati in un top team il che non guasta.

    Hamilton è un caso: per me è stato altamente insufficiente, al di là delle sue innegabili qualità, ma avrebbe potuto finire terzo o quarto, con quella grande macchina che si ritrova, se avesse tenuto a bada la sua inutile e antisportiva irruenza. Dovrebbero dirgli che non sta più sul simulatore e che la compenetrazione dei corpi esiste ma in altra sede.

    Darei 7 alla Red Bull: ottima macchina ma pessima strategia; Vettel ha rischiato di perdere.

    8 invece alla McLaren, in evidente e stabile crescita tecnica; ancora carente nelle strategie.

    6 alla Ferrari: ordinaria amministrazione con quello che c’è, il secondo posto è tutto merito di Alonso.

    5 alla Mercedes; non ingrana e non va.

    4 al circuito di Montecarlo; tradizionale e fascinoso è vero, ma assolutamente obsoleto e inadeguato alla moderna Formula 1. meglio usarlo per i kart.

    2 al regolamento: è vero che si vedono i sorpassi e qualcuno si diverte, ma lo spettacolo è falsato dalle regole e il gesto sportivo è continuamente mortificato dalle gomme e dall’ala mobile; da rifare.
    Saluti Giuseppe

    • Ok,parliamo di voti.
      7 a Vettel,non e’ lui a fare la differenza,ma la sua macchina anche quest’anno indovinatissima,Vettel non sta facendo nient’altro che il pilota di F1.
      9.5 ad Alonso,non perche’ sono Ferrarista,ma perche’ la macchina e’ scarsa,e lui la porta al secondo posto,lottando tra i primi tre con gomme (non dimentichiamo) ora mai consumate prima della bandiera rossa.
      7 Button,avrebbe dovuto rischiare di piu’ avendo le gomme fresche gli ultimi 20 giri,tanto e’ vero che raggiunse Alonso in un battibaleno….e dopo??? il nulla,fermo immobile al terzo posto,con una macchina senza dubbio per molti giri (se non in tutta la gara) superiore alla Ferrari.
      4 Massa: Vittima senza dubbio della negligenza di Hamilton,ma la sua e’ solo un’ennesima scusa per non ammettere che non ha talento,ne in Ferrari,ne in un’eventuale prossima scuderia.
      5 Scumacher: Finalmente quinto in qualifica!,Montecarlo e’ la sua pista!…puo’ fare la differenza!…ops….ho parlato troppo presto….di nuovo fuori…..ma non e’ che si e’ semplicemente stufato di correre?…mah….fatto sta che lo pagano….e per cosa.
      Costruttori:
      8 RedBull.
      7 Ferrari.
      9 McLaren.

    • ma dai non dire cosi… è la prima volta che esalto cosi hamilton… perchè mi piace veramentee tanto il suo spirito combattivo… anche perchè se dovessi analizzare il suo week end sarebbe il piu pessimo visto dall’inizio campionato… ma non è quello il problema… lo sappiamo tutti quello spero…mmmm … ok rifaccio la pagella di hamilton cosi siete piu contenti:

      Hamilton 7… sfortunato in qualifica danneggiato da perez il suo unico giro decente viene ulteriormente penalizzato per taglio di chicane… partirà decimo… da 10 a montecarlo è proprio dura riuscire a fare qualcosa con l’impossibilità dei sorpassi… cosi si è inventato qualcosa da fare durante la gara oltre che farsi bloccare a tappo da ogni macchina gli si parasse davanti… se guardiamo attentamente appena ha passato schumi ci ha messo un attimo a prendere quello davanti…. idem con massa che aveva davanti petrov… poi ha fatto un drive through e un pit stop… eppure stranamente dopo una quindicina di giri era di nuovo attaccato al gruppo di petrov (maldonado era l’ultima vettura mi pare)… non mi pare abbia fatto una gara insufficiente… solo il circuito non gli ha permesso di fare niente… allora lui ci ha provato lo stesso danneggiando varie vetture ma restando sempre fra i non doppiati nonostante tutti i tappi trovati per strada…

      • Beh Max se per te giocare all’autoscontro in una gara di Formula1 è sinonimo di SUFFICIENZA, allora preferisco Alessio, almeno lui ci crede davvero a quello che dice(scrive)… :)

      • ma che dici su…. hamilton ha fatto una gran gara… vai a vedere i tempi di quando aveva strada libera… recuperava tutti a occhi chiusi… poi non si poteva superaree allora ha provato gli azzardi difficili… un pochi sono andati bene e 2 male… però è lui che ha fatto vedere lo spirito del pilota vero anche stavolta… ovvio che fare autoscontri non è il massimo… però intanto lui ci ha provato… anche su una pista impossibile… è questo lo spettacolo! poi un po di incidenti sono giusto divertenti da vedere se nessuno si fa male…

        anche il Ronchetti qui sulle sue pagelle del sito gli ha dato 7… non dite che è stato insufficiente… è pur sempre partito decimo a montecarlo… è già tanto che non l’abbiano doppiato…

  12. Le mie considerazioni partono dal fatto che superare a Montecarlo è estremamente difficile.
    E’ difficile fare un doppiaggio, figurarsi cosa può essere in una sfida che vale la posizione.
    Tanto per fare un esempio giovedì, in GP2, ci sono stati ben due tamponamenti alla seconda variante delle piscine. E il secondo è avvenuto quando i piloti avevano già preso la bandiera a scacchi, quindi stavano rientrando con calma ai box. Premesso questo, Hamilton ha superato Schumacher al giro 10, mentre Massa nel tentativo di passare Rosberg prima lo ha toccato (rovinandosi l’ala) al giro 14, e poi lo ha infilato nel giro successivo. Ci sono 5 giri tra il sorpasso di Hamilton a Schumi e quello di Massa a Nico. Quindi a mio giudizio vale di più la manovra di Lewis, rispetto quella di Massa che ha rischiato di buttarsi fuori da solo contro un avversario che di sicuro era ormai sulle tele. E, sempre a mio giudizio, vale di più la manovra di Rubens Barrichello (con la Williams!!) su Michael al Mirabeau al giro 12, rispetto quella di Massa (con la Ferrari) su Rosberg al giro 15. Vorrei far notare che Michael, una volta superato da Hamilton, ha tirato dritto altri 3 giri, mentre Nico è entrato al pit subito: forse perchè Michael aveva ancora del margine mentre Nico le aveva finite?

    • Michael aveva le gomme in uno stato molto peggiore rispetto a Nico nel primo stint tanto che erano cominciate a crollare già al quinto giro, inoltre aveva l’ala anteriore danneggiata e questo non aiutava di certo ne nella guida ne nella gestione degli pneumatici. Dopo i sorpassi subiti ha dovuto tirare avanti altri 3 giri su tempi decisamente superiori a rosberg che pure era in crisi perchè altrimenti rischiava di dover fare 4 soste in un gp dove gli alri ne avrebbero fatte una o 2. Quindi non sono molto daccordo con quello che hai detto.

  13. Sono ferrarista e non mi sta molto simpatico hamilton, però non sono molto daccordo con le penalizzazioni date all’inglese. E’ vero che gli attacchi a maldonado e massa erano molto al limite, ma a monaco gli attacchi non al limite sono molto rari. Io personalmente li avrei considerati contatti di gara anche perchè è verissimo che sia massa che maldonado hanno cercato di chiudere la traiettoria quando ormai Luis era dentro. Soprattutto massa si vede che ha chiuso volontariamente stringendo di colpo tanto che è andato a toccare webber. L’ala infatti non l’ha danneggiata nel contatto con Luis ma nel contatto con l’australiano. Quanto a maldonado si ha il confronto su come si sarebbe comportato un pilota intelligente proprio nel sorpasso subito da schumi. Il tedesco avrebbe potuto chiudere esattamente come maldonado, ma sapeva che avrebbe finito la sua gara lì (e si sa bene che il kaiser non è certo uno gentile in queste situazioni). E’ questo il punto, in questi casi chi è davanti deve decidere se mantenere una posizione è meglio che rischiare di non finire la gara. Schumi dall’alto della sua esperienza e della sua classe ha deciso che non era il caso di rischiare visto che l’inglese era nettamente più veloce, massa e maldonado hanno deciso diversamente. Peraltro pastor era molto più giustificabile (anche se ha sprecato un grossa occasione) sia perchè debuttante sia perchè era a pochi giri dalla fine e poteva sperare di resistere. Massa invece è poco giustificabile perchè aveva una strategia diversa da hamilton (andava per una sola sosta) quindi doveva limitarsi a gestire le gomme senza cercare attacchi strani ecc… Sarebbe potuto arrivare anche quarto o quinto. Invece per resistere ad oltranza ad uno che la strategia avrebbe riportato in dietro danneggia l’ala e poi tenta un’inutile resistenza andando all’esterno sullo sporco. Queste sono cose che può fare un principiante o uno che si sta giocando all’ultimo gp il mondiale. Purtroppo il brasiliano in queste situazioni va sempre in confusione e perde lucidità (lo faceva anche prima dell’incidente basta ricordarsi i 5 testacoda a silverstone nel 2008 o i 3 o 4 errori che fece a singapore quando invece di recuperare rimase bloccato dietro una toro rosso per tutto il gp).

  14. Vorrei inoltre sottolineare che finalmente in questo gp si sono viste finalmente le tattiche di gara dei piloti in funzione della loro strategia cosa che avveniva spessissimo negli anni 80. Per esempio Alonso dopo la seconda sosta e la safety car si trovava 7 sec dietro Vettel e Button. Sapeva che non doveva fermarsi più, che button doveva mettere ancora le morbide e che vettel avrebbe cercato di finire la gara con gomme più vecchie di 20 giri. Allora invec di cercare di chiudere subito sui due davanti ha guidato tranquillo recuperando in una decina di giri solo 1,5 sec. Sapeva che in quel momento Button con le supermorbide stava attaccando Vettel. Quindi in quel momento ha sfruttato l’inglese come arma per costringere il tedesco a stressare le gomme già vecchie mentre lui voleva cercare di risparmiare le sue gomme nuove il più possibile. Tutto ciò ha avuto l’effetto di peggiorare ancora di più la situazione delle gomme di vettel rispetto a quelle dello spagnolo. Nel momento in cui Button si è fermato, Alonso che fino a quel momento aveva gestito le gomme consumandole pochissimo ha cominciato immediatamente a spingere per chiudere il gap e mettere a sua volta sotto pressione il tedesco. Aveva impostato tutto per un attacco negli ultimi giri ma non doveva permettere all’avverario di poter gestire a sua volta le gomme. Non sapremo mai come sarebbe andata a finire ma il finale sarebbe stato sicuramente emozionante. E’ interessante notare come invece Button il calcolatore, quello bravo a gestire le gomme e la gara, abbia dovuto invece impostare una tattica improntata all’attacco per tutta la corsa visto che aveva programmato 3 soste. La gestione delle gomme non è mai stata un problema per lui in questa gara. Se le gomme pirelli si comportassero sempre così le gare sarebbero molto più inetressanti

    • bella disanima!!!!!!

  15. Secondo me non saremo mai d’accordo su Hamilton, ci sarà sempre chi dirà che è un eroe e chi dirà che è un pazzo.

    Comunque per dovere di cronaca, ci tenevo a sottolineare un dato di fatto: la Red Bull che molti definiscono stellare, è nettamente superiore alle altre vetture ma solo in qualifica. La gara è tutta un’altra cosa, e gli avversari si avvicinano molto (vedi Hamilton a Barcellona)
    Invece dai commenti di alcuni utenti sembra di capire che i piloti RB sono pippe perchè in gara non danno a tutti un giro di vantaggio
    Chiaro che la Red Bull sia sempre la macchina migliore, e che le qualifiche contino ancora tanto, ma Vettel e Webber non vanno in carrozza, e qualche merito ce l’hanno pure loro

    Per il resto, concordo con gli ottimi voti per Alonso e Button, ma soprattutto a Kobayashi: un grande!

  16. Vincenzo hai scritto “Soprattutto massa si vede che ha chiuso volontariamente stringendo di colpo tanto che è andato a toccare webber……
    Forse non distingui la destra dalla sinistra (scherzo)…….se Massa stringe a destra….non può andare a sinistra contro Webber…..Infatti…..dite tutti che ha stretto hamilton ma forse non vi rendete conto che ha leggermente allargato per non andare al contatto…..e, a meno di non diventare strabico al contrario (con gli occhi divergenti)….non poteva a 300/h guardare sia a destra che a sinistra…..Massa è andato a sinistra sullo sporco perchè dopo il contatto con Webber la macchina avrà sbandato………

    • A meno che uno non è cecato o a meno di clamorosi errori da principiante uno normalmente non va a distruggersi l’alettone contro qualcuno. Se lo fa è perchè stava cercando di fare qualcosa, generalmente un sorpasso e magari ha preso male le misure. Nel caso di Massa stava cercando di chiudere in extremis Hamilton. lui aveva inizialmente impostato una traiettoria larga (lasciando il fianco scoperto ad un possibile attacco) e normalmente avrebbe tenuto un mezzo metro di distanza da Webber. Hamilton ha intravisto una possibilità e non si è fatto pregare due volte. Quando Massa si è reso conto di ciò ha cercato subito di lasciare meno spazio possibile ad hamilton per infilarsi stringendo improvvisamente la traiettoria (a sinstra visto che la curva è a sinistra). Così facendo però ha toccato webber che invece era molto largo con la parte destra dell’alettone. E’ da notere che Massa con la traiettoria che aveva impostatto avrebbe rotto comunque l’alettone indipendentemente da Hamilton. Comunque al tornantino la velocità sarà al massimo di 50 km/h non 300.
      http://www.youtube.com/watch?v=SeBvUsKNjnE
      Per quanto riguarda la resistenza nel tunnel a voler essere buoni ci si potrebbe limitare a dire che è stato quantomeno ottimista nel valutare l’aderenza sul lato sporco. Peraltro si trattava di una resistenza del tutto inutile visto che hamilton essendo sull’interno e sul lato pulito al 99% sarebbe passato. E ricordiamo pure che si trattava per massa di una battaglia inutile e dannosa visto che era sulla strategia di una sola sosta e che con quelle gomme messe al giro 25 ci doveva finire la gara mentre Hamilton era con le supersoft e si sarebbe dovuto fermare e tralatro non sarebbe nemmeno scappato visto che davanti c’erano Webber e altre macchine. Massa sarebbe potuto arrivare anche quarto alla faccia del sorpasso subito da hamilton e invece si è rovinato la corsa prima danneggiando l’alettone (che probabilmente avrebbe dovuto sostituire) e poi andando a muro.

      • Guarda che la curca è a destra….ho visto il video….a meno che tu parli di qualcosa prima del tunnel….

  17. Il video che hai linkato non va più, lo hanno bloccato. Comunque probabilmente hai delle ragioni in ciò che dici….Io ho visto solo il video del tunnel. Strategia su una sosta?…..non mi sembrava proprio. Comuque hanno sbagliato…..gli hanno fatto perdere 10 secondi sul pit di alonso…..non mi sembrava una bella trovata, oltretutto falro uscire davanti a d hamilton……visto il personaggio. Quello se non riesce a passare li butta fuori….è fatto così. Un antisportivo