Autore: Giulia Aquilini

Giulia Aquilini, classe 2000. Laureta in mediazione linguistica ma con un’altra forte passione tramandatami da mio padre: la F1, che cerco di condividere a pieno.

Il mondo della Formula 1 si era appena riabituato al cognome Schumacher, ma è notizia di queste ore l’addio, forse momentaneo, di Mick al Circus. Dopo due anni alla scuderia Haas, il figlio del grande Michael si ritrova senza un sedile per la prossima stagione. Il diretto interessato non ha di certo nascosto il suo disappunto, aprendosi in un piccolo sfogo sui social. pic.twitter.com/pvm7CmEjLP— Mick Schumacher (@SchumacherMick) November 17, 2022 Mick sente di appartenere a questo sport proprio come il papĂ , ed infatti alla fine del post afferma che lotterĂ  duramente per ritornare sulla griglia di partenza. Ma quali sono…

Read More

Per due giri lo abbiamo visto dettare il passo dell’ultimo Gran Premio disputato, quello di Austin. Sebastian Vettel si è ritrovato al comando di una gara dopo tantissimo tempo e non ha di certo nascosto il suo entusiasmo nell’aver ricoperto, anche se per poco, quella posizione. Una gara straordinaria quella del pilota tedesco che giĂ  al via aveva recuperato posizioni significative; aveva sicuramente in tasca la prima posizione “degli altri”, subito alle spalle di Red Bull, Mercedes e Ferrari, ma a causa di un pit stop che sembrava non finire mai, si è trovato a dover rimontare fino all’ultimo giro…

Read More

Difficile dimenticare la stagione 2018 in F1 di Max Verstappen: gli incidenti di gara erano quasi all’ordine del giorno e a chi sottolineava questi dati, l’ormai campione del mondo-bis rispondeva che di certo non avrebbe mai cambiato il suo stile di guida. Aggressivo e impulsivo, questi potrebbero essere i due aggettivi per descrivere l’inizio di Max in questo sport. Ma con il passare del tempo l’impulsivitĂ  è andata un po’ scemando, mentre l’aggressivitĂ , che caratterizza il suo stile di guida, si è acutizzata. Forse è questa, in parte, la chiave del suo successo. Ha esordito in F1 ancor prima di…

Read More

Sergio Perez è presente in Formula 1 dal 2011. Quasi nessuno, all’interno del paddock e non, lo chiama con il suo nome di battesimo: infatti è conosciuto come Checo. Messicano, trentaduenne, è attualmente il compagno di scuderia di Max Verstappen. Reduce dalla vittoria a Singapore, ha collezionato quest’anno risultati importanti e preziosi sia per lui che per il team Red Bull. Ottimo scudiero, si difende con tutto quello che ha per cercare di limitare i danni quando si trova “sotto attacco”. Non si può dimenticare la difesa esemplare contro Lewis Hamilton durante il Gran Premio di Abu Dhabi: lo stesso…

Read More

Nel giro di pochi anni Charles Leclerc si è fatto strada nella F1 diventando uno tra i piĂą apprezzati dai fan di questo sport, nonchĂ© pilota di riferimento per la Ferrari di cui veste i colori. Trovandosi a guidare quest’anno una vettura nettamente piĂą competitiva, Charles insegue il sogno di diventare campione del mondo, ma per il momento è costretto a lasciare tutta la gloria a Max Verstappen che ha appena conquistato il secondo titolo consecutivo. Il pilota monegasco si è adattato fin da subito alla nuova monoposto Ferrari, rendendole giustizia soprattutto durante le qualifiche. Non si può nascondere la velocitĂ …

Read More

Portando lo stesso nome del padre e con il numero 55 visibile su casco e macchina, Carlos Sainz Jr. è presente nel Circus da ben sette anni. Avendo come esempio un campione di rally e Dakar, l’avvicinamento al mondo delle quattro ruote era inevitabile, e dopo aver fatto esperienza nelle serie minori, nel 2015 entra a fare parte della faglia della Toro Rosso, per passare successivamente alla Renault, poi alla McLaren ed infine alla Ferrari dove fa squadra con Charles Leclerc. Da bambino aveva come riferimento anche Fernando Alonso, con il quale oggi condivide la griglia di partenza. A sole…

Read More

Da due anni troviamo il cognome Schumacher tra i piloti di F1. Mick sta portando avanti quella che è la non facile ereditĂ  di papĂ  Michael, sette volte campione del mondo. Nel mondo delle quattro ruote si fece conoscere con il cognome della madre, Betsch, per non avere i riflettori puntati tutti su di sĂ©. Ma dal 2015 in poi decise di essere rappresentato da quel cognome che porta con sĂ© una pesantezza non indifferente. Si è preso la responsabilitĂ  di onorarlo e il costante pensiero di essere continuamente paragonato al padre è stato il motore che lo ha spinto…

Read More

Laureatosi per ben due volte campione del mondo di Formula 1, il 41enne e spagnolo Fernando Alonso ha ancora sete di vittoria. Iniziò la sua carriera in Formula 1 nel 2001 con Minardi e, con una macchina che si presentava non particolarmente competitiva per il campionato, riuscì comunque ad attirare l’attenzione su di se (pur non arrivando a conquistare neanche un punto), a seguito di buoni risultati rispetto alle aspettative. Flavio Briatore lo portò poi alla Renault, prima come collaudatore e successivamente come pilota. Ed è proprio in questa scuderia che negli anni 2005 e 2006 conquista la vetta della…

Read More

Pierre Gasly, classe 1996, francese e attuale pilota della scuderia AlphaTauri insieme al compagno Yuki Tsunoda, ha iniziato la sua carriera in F1 nel 2017 nell’allora chiamata Toro Rosso, passando due anni dopo in Red Bull per poi tornare alle origini fino al presente. Iniziò alla grande, riuscendo a garantire al suo team piazzamenti e punti preziosi che gli valsero la promozione in Red Bull. Ma qui le cose non furono facili per lui. Il feeling giusto con la macchina tardò ad arrivare, e dopo aver collezionato piazzamenti opposti rispetto all’attuale campione del mondo, Max Verstappen, venne “retrocesso” nuovamente alla…

Read More

Abu Dhabi 2021. Ultimo Gran Premio della stagione. Lewis Hamilton e Max Verstappen a pari punti, ma ad avere la meglio fu il pilota olandese, diventando così campione del mondo per la prima volta. Quel GP fa ancora parlare di se, a causa di alcune decisioni prese dalla direzione gara che aveva come rappresentate Michael Masi. Tutto ciò portò la Federazione a “licenziare” Masi e a nominare due nuovi direttori gara per la stagione in corso: Eduardo Freitas e Niels Wittich. Inoltre, modificò il regolamento relativo al regime di Safety Car. Ancora oggi si sente parlare di questo fatto anche…

Read More